Siamo entrati nella fase tre dell'emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19 e il servizio di solidarietà alimentare cambia rispetto al periodo del lockdown.

L'intervento straordinario di distribuzione pacchi e/o tessere alimentari  in collaborazione con le associazioni del terzo settore e del volontariato è terminato il 15 giugno.

Nella prima fase di emergenza il Comune, insieme alle associazioni di volontariato, ha attivato  anche  servizi spesa e farmaci a casa, erogati a oltre 1000 anziani e persone sole e in difficoltà.

Poi, con i fondi della Protezione Civile Nazionale e fondi propri ha attivato la fornitura di buoni spesa, di pacchi alimentari e tessere alimentari. Questi interventi sono proseguiti fino a metà giugno e hanno consentito di  aiutare 5000 famiglie.

Dal 12 giugno gli interventi di sostegno socio-economici ritornano nella sfera di competenza e intervento dei servizi sociali professionali del Comune.

I precedenti interventi devono infatti essere considerati come straordinari e di emergenza, mentre il sistema di welfare prevede forme di accesso e sostegno più finalizzate e funzionali. Questo non significa che le persone saranno lasciate sole, cambia semplicemente il modo di ottenere un sostegno.

Il numero verde precedente 800 301615 non è più attivo ed è sostituito dal numero verde dei servizi sociali 800 922 912.

Per segnalare le necessità e i bisogni di interventi di sostegno socio-economico e alimentare è necessario contattare i Servizi sociali chiamando il numero verde attivo dal 15 giugno 2020.

Numero verde

Chiama il numero verde 800 922 912.

Rispondono assistenti sociali professionali del Comune di Prato e Società della Salute Area Pratese.

Le assistenti sociali, tramite colloquio telefonico o in presenza (al momento solo su appuntamento) verificano la situazione segnalata per eventuale accesso ai benefici e ai sostegni possibili.

Le assistenti sociali potranno fornire informazioni e eventuale accesso a misure di sostegno, tra le quali:

  • sostegno al reddito (RDC, Reddito emergenza, altro);
  • sostegno alla genitorialità (bonus bebè, assegno nucleo familiare, contributi a favore di famiglie con figli minori disabili);
  • contributo socializzazione disabilità (scadenza 26 giugno 2020);
  • contributi economici del Comune di Prato per situazioni di emergenza;
  • accesso a percorsi di inclusione socio-lavorativa;
  • contributo affitto;
  • contributo scanso sfratto;
  • contributi bollette.
  • sostegno per la spesa e generi di prima necessità.

Progetto Insieme
Il Comune di Prato, la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e l'associazione Spes Docet onlus di Prato hanno ideato il progetto "Insieme", una forma di collaborazione pubblico-privata per far fronte alla situazione di vulnerabilità socio-economica in cui versa una parte importante della popolazione pratese a causa dell'emergenza Covid-19.

Il progetto è finalizzato a sostenere le famiglie in difficoltà in ambiti ritenuti più bisognosi di intervento, è in costante sviluppo. Gli ambiti e le risorse al momento sono:

  • Esigenze alloggiative. Grazie al progetto Insieme, Fondazione Cassa di Risparmio e Comune hanno raddoppiato il finanziamento previsto inizialmente da Regione e Stato per il contributo affitto straordinario in emergenza Covid-19. Questo ha consentito di ammettere al finanziamento (pur nella fase attuale che è ancora provvisoria) il doppio delle domande.
    Consulta la pagina dedicata al contributo affitto straordinario
  • Esigenze alimentari. Sono ancora in corso di definizione le modalità per far fronte alle esigenze di prima necessità e alimentari, grazie alla collaborazione dell'associazione Spes Docet e Fondazione Cassa di Risparmio. Saranno rese note appena individuate.

Come aderire al progetto Insieme

Il progetto "Insieme" è aperto alla partecipazione di altre associazioni, enti pubblici o privati, purché senza scopo di lucro, operanti nel Comune di Prato e disposti a contribuire agli obiettivi del progetto.

Le associazioni interessate a partecipare sono invitate a inviare la propria disponibilità al Comune di Prato all'indirizzo: sociale@comune.prato.it, indicando nell'oggetto della comunicazione "Progetto Insieme".

Si ringraziano le associazioni di volontariato e del terzo settore che hanno dato un grande aiuto nella fase emergenziale Covid-19, mettendo a disposizione i propri volontari, i locali, i mezzi e facendo a loro volta raccolte di generi alimentari da distribuire.


Per la distribuzione spesa e farmaci a domicilio:

  • Caritas Diocesana (coordinamento)
  • ADA (Assistenza Domiciliare Anziani)
  • APICI (Associazione Provinciale Invalidi Civili e Cittadini Anziani)
  • ARCI Prato
  • AUSER (Associazione per l'autogestione dei servizi e la solidarietà)
  • CIVES (Coordinamento Infermieri Volontari Emergenza Sanitaria)
  • Croce Oro Prato
  • Croce Rossa
  • Misericordia
  • Prato Sud Croce Oro
  • Pubblica Assistenza
  • San Vincenzo De' Paoli
  • Vab Prato

Per il sostegno alimentare:

  • Caritas Diocesana
  • ARCI comitato territoriale (7 circoli coinvolti)
  • Associazione Giorgio La Pira
  • Associazione San Vincenzo De' Paolo
  • Associazione CIVES
  • Chiesa evangelica dei cinesi di Prato

Anche nel periodo di maggior emergenza i volontari e le loro associazioni non si sono mai tirati indietro dal rendere la loro opera alla nostra comunità.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina