A Prato nasce la Manifattura 5G con il progetto PRISMA

 È stato presentato a Prato il progetto PRISMA - PRato Industrial SMart Accelerator, uno dei cinque progetti finanziati dal Ministero per lo Sviluppo Economico nell’ambito del Bando per le Case delle Tecnologie Emergenti (CTE).

Quello presentato dal Comune di Prato a favore del distretto tessile-moda è un progetto da quasi 3 milioni di euro (2.929.700 euro), dei quali 2.723.000 euro finanziati dal Governo, realizzato dal Comune di Prato in collaborazione con il PIN - Polo Universitario Città di Prato, il Dipartimento di Ingegneria dell'Università di Firenze, l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR, Next Technology Tecnotessile, StartupItalia, Sviluppo Toscana e Estracom, che co-finanzierà il progetto realizzando la rete di connessione in fibra ottica che collegherà tutti i partner di progetto.

La missione della Casa delle Tecnologie Emergenti PRISMA è quella di realizzare il cosiddetto “trasferimento tecnologico”, ovvero favorire la trasformazione digitale delle imprese del distretto industriale tessile-moda pratese attraverso progetti di ricerca e sperimentazione congiunta con l’università e i centri di ricerca, per portare allo sviluppo di nuove soluzioni basate su tecnologie emergenti (Internet delle Cose, Intelligenza Artificiale, Blockchain) e 5G.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina