14.09.2020 - Causa emergenza Covid-19 i contrassegni disabili in scadenza dal 31 gennaio 2020, sono da considerarsi validi fino al 31 dicembre 2020, salvo ulteriori interventi normativi o indicazioni ministeriali.

ll Contrassegno disabili è un tagliando che permette alle persone disabili di usufruire di facilitazioni nella circolazione e nella sosta dei veicoli.

A partire dal 15 settembre 2015, è valido solo il "Contrassegno europeo" riconosciuto in tutti gli stati membri della Comunità Europea. Per maggiori informazioni sulla sosta e circolazione negli altri paesi dell'Unione europea vedi "Contrassegno europeo per disabili" (dal sito dell'Aci).

I passi da fare

1
Visita medico-legale
2
Fare richiesta
3
Ritiro

Chi può richiederlo

  • Contrassegno permanente
    • Persone con capacità di deambulazione permanente sensibilmente ridotta
    • Persone non vedenti
  •  Contrassegno temporaneo
    • Persone con temporanea riduzione della capacità di deambulazione
    • Persone non autosufficienti e con necessità di assistenza continua

Documenti richiesti

  •  Vedi documenti da allegare

Costi

  •  2 marche da bollo da € 16,00 (solo contrassegno temporaneo)

Note

  • Il rilascio del contrassegno è gratuito

Tempi e iter

  • Tempi di rilascio o rinnovo non inferiori ai 7/10 giorni lavorativi dalla richiesta

Contrassegno permanente

  • persone con capacità di deambulazione permanente sensibilmente ridotta;
  • persone non vedenti.

Contrassegno temporaneo:

  • persone con temporanea riduzione della capacità di deambulazione a causa di infortunio o per altre cause patologiche;
  • persone non autosufficienti e con necessità di assistenza continua, per recarsi in luoghi di cura.

Come utilizzarlo

  • Il contrassegno è strettamente personale  e quindi utilizzabile solo in presenza dell'intestatario, non è vincolato ad uno specifico veicolo, né subordinato al possesso della patente di guida.
  • È sufficiente che l'intestatario lo esponga sul parabrezza del veicolo quando è alla guida o è accompagnato da terzi.

Se il contrassegno non è esposto, il veicolo non è autorizzato a sostare o circolare usufruendo delle deroghe elencate al punto successivo e sarà sanzionato di conseguenza.

Nemmeno la produzione successiva del contrassegno con la dichiarazione del titolare consentirà l’annullamento del verbale, poiché è solo l'esposizione del titolo personale che garantisce la concessione delle particolari agevolazioni riconosciute dalla legge. In tal senso si è pronunciata anche la Corte di Cassazione civile con sentenza del 4 maggio 2005, n. 8425.


Cosa permette di fare

  • transitare nelle corsie riservate ai mezzi pubblici;
  • circolare nell'area pedonale, nelle zone a traffico limitato (Ztl) e a traffico controllato (Ztc);
  • circolare nel caso di blocco o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento (domeniche ecologiche, targhe alterne…);
  • sostare negli spazi riservati ai veicoli delle persone disabili (tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate");
  • sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato (sostare gratuitamente nelle aree con parcometro): attenzione non in tutte le città, quindi è utile informarsi;
  • sostare nelle aree pedonali, nelle zone a traffico limitato (Ztl) e a traffico controllato (Ztc);
  • sostare nelle zone di divieto o limitazione di sosta (purché ciò non costituisca intralcio alla circolazione).


Dove non si può parcheggiare

  • nel Comune di Prato è vietata la sosta anche ai veicoli al servizio dei titolari del contrassegno invalidi, in:
    • Piazza del Duomo;
    • Piazza del Comune;
    • Piazza Buonamici;
    • Piazza S.M. in Castello;
    • in Piazza delle Carceri, dove è vietato anche il transito.
  • il transito e la sosta possono essere limitati e/o vietati anche ai veicoli al servizio dei titolari del contrassegno invalidi in base alla normativa vigente in ogni comune.
  • non autorizza alla sosta nei luoghi dove questa è vietata dalle principali norme di comportamento (marciapiedi, spazi per i mezzi pubblici, in corrispondenza o prossimità delle intersezioni, contro il senso di marcia, sugli attraversamenti pedonali e ciclabili, sulle piste ciclabili, negli spazi riservati ai mezzi di soccorso e di polizia, etc e in ogni luogo dove la sosta rechi comunque grave intralcio).


Durata del contrassegno

La durata del contrassegno dipende dal periodo indicato nel certificato del medico legale.
La durata massima è di 5 anni anche se l'invalidità è permanente.

Modulo per cambio targa - Contrassegno disabili

Rilascio contrassegno permanente (durata 5 anni):

2 foto tessera recenti a colori del titolare (non anteriori ai 6 mesi)

Certificazione medico legale

o verbale della commissione medica con parere positivo (art.381 Dpr 495 del 1992) che attesti la capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta o la cecità totale

Fotocopia del documento del richiedente

Numero di targa dell'auto di proprietà e/o servizio del titolare del permesso

Codice fiscale

Occorre la presenza del titolare per la firma del contrassegno

In caso di persona impossibilitata alla firma occorre:
Documentazione che attesti chi ne cura gli interessi

Rilascio contrassegno temporaneo (durata fino a 5 anni):

2 foto tessera recenti a colori del titolare (non anteriori ai 6 mesi)

2 marche da bollo da € 16,00

Certificazione medico legale

o verbale della commissione medica con parere positivo (art.381. Dpr 495 del 1992) che specifica espressamente il presumibile periodo di durata della invalidità del contrassegno.

Fotocopia del documento del richiedente

Numero di targa dell'auto di proprietà e/o servizio del titolare del permesso

Codice fiscale

Occorre la presenza del titolare per la firma del contrassegno

In caso di persona impossibilitata alla firma:
Documentazione che attesti chi ne cura gli interessi

Rinnovo contrassegno permanente:

Certificato del medico curante

Che conferma il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio

2 foto tessera

Rinnovo contrassegno temporaneo:

Stessa documentazione richiesta per il rilascio e indicata al punto precedente

Richiedere un duplicato:

Denuncia fatta ad un organo di polizia in caso di furto o smarrimento

(Carabinieri, Questura, Polizia Municipale, ecc.)

2 foto tessera

2 marche da bollo da € 16,00 (se il permesso è temporaneo)

Delega per il solo ritiro del contrassegno

Delega per ritiro - Contrassegno disabili

Fotocopia del documento del richiedente

Fotocopia del documento di identità del delegato

Per richiedere il rilascio del Contrassegno disabili è necessario ottenere la certificazione medica (certificato medico-legale oppure verbale di commissione medica per l'invalidità) dalla Asl di appartenenza, che attesti la capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta.

Nei casi del contrassegno permanente, ai fini del rinnovo, basta presentare la certificazione del medico curante che attesta la permanenza degli stessi requisiti. Il rinnovo dei contrassegni permanenti può essere richiesta già nei tre mesi che precedono la scadenza.

Per le persone disabili e/o invalide temporaneamente, a seguito di infortunio o altre cause patologiche, il contrassegno può essere rilasciato a tempo determinato con le stesse modalità, ma il certificato medico dovrà specificare espressamente il periodo di durata dell'invalidità stimato.


Visita Medico-legale

1) Prenotare la visita medico legale presso l'Ausl di Prato:

  • CUP telefonico allo 0574 805050, dal lunedì al venerdì 07.30-19.30;
  • di persona presso tutti gli sportelli Cup della Provincia di Prato che comprendono:

2) Presentarsi il giorno dell'appuntamento presso il Poliambulatorio R. Giovannini in Via Cavour, 118, 59100 Prato PO.

A Prato il contrassegno disabili viene rilasciato ai cittadini residenti dall'ufficio permessi di Consiag Servizi Comuni a seguito di domanda indirizzata al Sindaco.

Attenzione! Per iniziare le procedure di rilascio/rinnovo dell'autorizzazione occorre la presenza del titolare del permesso. Mentre il successivo ritiro dell'autorizzazione e del contrassegno può essere fatto anche da una terza persona munita della delega che viene rilasciata direttamente dall'ufficio o disponibile in questa pagina nella sezione "Modulistica".

Allo sportello

Muniti di tutta la documentazione necessaria

Ufficio permessi di Consiag Servizi Comuni

Tempi di rilascio o rinnovo non inferiori ai 7/10 giorni lavorativi dalla richiesta.

Decesso

In caso di decesso del titolare, di perdita dei requisiti o di scadenza del termine di validità, il contrassegno deve essere restituito all’ufficio competente che lo ha rilasciato.
 

Segnalare abusi

Se si trovano i parcheggi riservati ai disabili occupati abusivamente si può chiamare il numero verde 800 050010 per avere un intervento veloce della Polizia Municipale.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina