È soggetta ad autorizzazione comunale l’attività di vendita, in forma fissa o ambulante a posto fisso, di funghi epigei spontanei, freschi e secchi, sfusi, del genere Boletus e affini commestibili.

La vendita non è ammessa su aree pubbliche in forma itinerante.

La vendita dei funghi epigei spontanei freschi destinati al dettaglio è consentita previa certificazione di avvenuto controllo da parte dell’Ispettorato micologico della ASL o, in alternativa, previa certificazione di avvenuto riconoscimento e di accertata commestibilità, da parte dei micologi in possesso dell’attestato ai sensi del decreto del Ministro della sanità 29/11/1996 n. 686 e iscritti nell’apposito registro nazionale.

Gli esercizi che commercializzano esclusivamente funghi in confezioni non manomissibili, singolarmente certificate da un micologo, e che rechino in etichetta il riferimento della certificazione di effettuato controllo da parte del competente servizio della ASL, non sono soggetti alla presentazione di alcuna domanda.

Non è ammesso il frazionamento delle confezioni.

Requisiti soggettivi morali:

  1. Non possono esercitare l'attività commerciale di vendita:
    • Coloro che sono stati dichiarati delinquenti abituali, professionali o per tendenza, salvo che abbiano ottenuto la riabilitazione;
    • Coloro che hanno riportato una condanna, con sentenza passata in giudicato, per delitto non colposo, per il quale è prevista una pena detentiva non inferiore nel minimo a tre anni, sempre che sia stata applicata, in concreto, una pena superiore al minimo edittale;
    • Coloro che hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna a pena detentiva per uno dei delitti di cui al libro II, Titolo VIII, capo II del codice penale, ovvero per ricettazione, riciclaggio, insolvenza fraudolenta, bancarotta fraudolenta, usura, rapina, delitti contro la persona commessi con violenza, estorsione;
    • Coloro che hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna per reati contro l'igiene e la sanità pubblica, compresi i delitti di cui al libro II, Titolo VI, capo II del codice penale;
    • Coloro che hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, due o più condanne, nel quinquennio precedente all'inizio dell'esercizio dell'attività, per delitti di frode nella preparazione e nel commercio degli alimenti previsti da leggi speciali;
    • Coloro che sono sottoposti a una delle misure di prevenzione di cui alla legge 27 dicembre 1956, n. 1423, o nei cui confronti sia stata applicata una delle misure previste dalla legge 31 maggio 1965, n. 575, ovvero a misure di sicurezza.
  2. Non possono esercitare l'attività commerciale di vendita coloro che si trovano nelle condizioni di cui al comma 1, o hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna per reati contro la moralità pubblica e il buon costume, per delitti commessi in stato di ubriachezza o in stato di intossicazione da stupefacenti; per reati concernenti la prevenzione dell'alcolismo, le sostanze stupefacenti o psicotrope, il gioco d'azzardo, le scommesse clandestine, nonché per reati relativi ad infrazioni alle norme sui giochi.
  3. Il divieto di esercizio dell'attività, ai sensi del comma 1, lettere b), c), d), e) ed f), e ai sensi del comma 2, permane per la durata di cinque anni a decorrere dal giorno in cui la pena è stata scontata. Qualora la pena si sia estinta in altro modo, il termine di cinque anni decorre dal giorno del passaggio in giudicato della sentenza, salvo riabilitazione.
  4. Il divieto di esercizio dell'attività non si applica qualora, con sentenza passata in giudicato sia stata concessa la sospensione condizionale della pena sempre che non intervengano circostanze idonee a incidere sulla revoca della sospensione.
  5. In caso di società, associazioni od organismi collettivi i requisiti morali di cui ai commi 1 e 2 devono essere posseduti dal legale rappresentante, da altra persona preposta all'attività commerciale e da tutti i soggetti individuati dall'articolo 2, comma 3, del D.P.R. 3 giugno 1998, n. 252. In caso di impresa individuale i requisiti di cui ai commi 1 e 2 devono essere posseduti dal titolare e dall'eventuale altra persona preposta all'attività commerciale.


Altri requisiti soggettivi morali:

Non sussistenza di cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui alla normativa antimafia.
 

Requisiti soggettivi professionali:

Possesso dell’attestato di micologo o, in alternativa, possesso dell’attestato di idoneità all’identificazione delle specie fungine rilasciato da una ASL.
Se il titolare dell’attività non è in possesso né dell’uno né dell’altro attestato, è consentita la nomina di un altro soggetto in possesso del requisito.
 

Altri requisiti soggettivi (in caso di vendita su aree pubbliche):

Possesso dell’autorizzazione per commercio su aree pubbliche a posto fisso
 

Requisiti soggettivi per i cittadini extracomunitari:

Possesso di un permesso di soggiorno, in corso di validità, che consenta l'esercizio di lavoro autonomo e subordinato in Italia, secondo le vigenti normative.

domanda compilata in ogni sua parte e firmata

o dal titolare dell’autorizzazione per commercio su aree pubbliche a posto fisso oppure dal proprietario del negozio o suo direttore commerciale

Vendita dei funghi freschi - Domanda

n. 1 imposta di bollo nell'importo vigente, assolta in modo virtuale,

ad uso istanza dell'autorizzazione

n. 1 imposta di bollo nell'importo vigente, assolta in modo virtuale,

ad uso rilascio dell’autorizzazione

ricevuta del pagamento dei diritti di segreteria SUEAP

autocertificazione

della non sussistenza delle cause di divieto, decadenza o sospensione di cui alla normativa antimafia

fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità del soggetto richiedente

fotocopia del certificato di micologo, oppure

fotocopia del certificato di idoneità

alla identificazione delle specie fungine rilasciato da una ASL, contenente il dettaglio delle specie fungine per le quali il soggetto è idoneo

oppure

dichiarazione di accettazione dell'incarico

per la vendita e il riconoscimento dei funghi epigei spontanei da parte del possessore di un valido attestato di idoneità, presso il punto di vendita per cui si chiede l'autorizzazione

solo per i cittadini non UE

permesso di soggiorno in corso di validità

Per il rilascio dell’autorizzazione alla vendita di funghi freschi, in sede fissa o in forma itinerante a posto fisso, occorre inoltrare apposita domanda in bollo (vedi documenti da allegare) al SUEAP tramite Posta Elettrica Certificata (PEC).

L’autorizzazione alla vendita dei funghi epigei spontanei freschi, o secchi sfusi, è rilasciata dal SUEAP al titolare dell’attività, entro 30 giorni dalla data della sua richiesta.

Nel provvedimento di autorizzazione è specificato il nome della persona o delle persone in possesso dell’attestato di idoneità al riconoscimento delle specie fungine o dell’attestato di micologo.

L’autorizzazione al commercio ha validità finché almeno uno dei soggetti in possesso dell’idoneità o dell’attestato di micologo continua a esercitare tale attività; la cessazione dell’attività ed ogni altra variazione devono essere comunicate entro 30 giorni al SUEAP a cura del titolare dell’autorizzazione.

Via Giotto 4 - Prato
Centralino (per informazioni)
0574 1836901 (martedì, mercoledì, giovedì ore 9.00 - 11.00) 0574 1836855 (venerdì ore 9.00 - 11.00)
Numero verde STAR
Per problemi relativi al Sistema Telematico di Accettazione Regionale delle pratiche di attività produttive e polizia amministrativa 800 980102 (attivo da lunedì a sabato ore 8.00 - 20.00 escluso festivi)
Pratiche su agende online
Su appuntamento da prenotare sulle agende online: Istanze edilizie e Attività economiche
Accesso alla documentazione TERNA per individuazione delle fasce di rispetto elettrodotti
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento da prenotare telefonicamente)
Numeri civici
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (in viale V. Veneto, 9)
Abusi edilizi
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (in viale V. Veneto, 9 e su appuntamento da prenotare telefonicamente)
Ritiro dei condoni edilizi rilasciati
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento già fissato dall'ufficio)
Accesso agli atti e visure delle pratiche edilizie giacenti presso l'archivio di via Giotto
Lunedì e Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento già fissato dall'ufficio)
Ritiro dei tesserini relativi ad attività economiche e polizia amministrativa
Mercoledì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento già fissato dall'ufficio)
Servizi online per presentazione pratiche
Servizio help desk rete regionale SUEAP
Attività economiche e accesso ai relativi atti
Accesso agli atti edilizia (pratiche cartacee dal 01/01/2013 o dematerializzate)
Accesso agli atti agibilità e impianti (pratiche dematerializzate)
Accesso agli atti condoni edilizi (non istruiti e ancora da rilasciare)
Accesso agli atti abusi edilizi (pratiche cartacee dal 01/01/2013 in poi)

  • Regolamento CE n.852/2004 "Igiene dei prodotti alimentari"
  • Decreto del Presidente della Repubblica del 14 luglio 1995 n. 376 "Regolamento concernente la disciplina della raccolta e della commercializzazione dei funghi epigei spontanei e conservati
  • Decreto Ministeriale del 29 novembre 1996 n.686 "Regolamento concernente criteri e modalità per il rilascio dell'attestato di micologo"
  • Decreto Legislativo del 6 novembre 2007 n 193 "Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore"
  • Testo coordinato della legge regionale 22 marzo 1999 n.16. raccolta e commercio dei funghi epigei spontanei
  • Decreto del presidente della Giunta regionale dell'1 agosto 2006 n 40/R "Regolamento di attuazione del Regolamento (CE) n.852/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 sull'igiene dei prodotti alimentari e del Regolamento (CE) n.853/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale"

Responsabile del procedimento

Lilli Michela

Funzionario antiritardo

Caporaso Francesco

QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina