L'esumazione è il disseppellimento di una salma precedentemente inumata (sepolta in terra). L'estumulazione è il disseppellimento di una salma precedentemente deposta, ossia tumulata in un loculo.

I passi da fare

1
Recarsi all'ufficio di competnza
2
Fare richiesta

Tipologie

  • Esumazione o estumulazione ordinaria
  • Esumazione o estumulazione straordinaria
  • Esumazione o estumulazione a richiesta

Documenti richiesti

  • Documento di identità
  • Dichiarazione di responsabilità per esumazioni e estumulazioni
  • Richiesta di affidamento e conservazione di urna cineraria
  • Richiesta disdetta lampada votiva

Costi

  • Esumazione ed estumulazione ordinarie dopo 10 e 20 anni: gratuite
  • Esumazione ordinaria a richiesta: € 262,00
  • Esumazione straordinaria: € 500,00
  • Estumulazione ordinaria a richiesta: € 223,00
  • Estumulazione straordinaria: € 350,00
  • Estumulazione di resti da ossarino: € 70,00

Il Regolamento di Polizia Mortuaria impone che decorsi 10 anni dal seppellimento sia eseguita l'esumazione per la riduzione dei resti mortali in ossario.

L'esumazione si distingue in:

  1. Esumazione ordinaria quando siano trascorsi più di 10 anni dalla data di sepoltura; è gratuita. Quando le esumazioni sono necessarie per liberare campi e lasciare spazio per altre sepolture, l’ufficio comunica ai parenti la data prevista per l’esumazione, l’elenco di tutte le esumazioni viene pubblicato anche nella pagina Altri bandi e avvisi del Comune di Prato. L’esumazione ha luogo indi-pendentemente dalla presenza dei parenti.
  2. esumazione straordinaria quando siano trascorsi meno di 10 anni dalla sepoltura.
  3. esumazione a richiesta se avviene su richiesta dei congiunti invece che su ordine dell'Amministra-zione o di altra autorità preposta (tipicamente: Autorità Giudiziaria). Il cittadino ha diritto di chiede-re questo servizio purché esso sia tecnicamente eseguibile senza che si arrechino danni alle sepolture contigue e (nel solo caso di quella straordinaria) previo parere dell'ASL ai fini di salute pubblica e degli operatori cimiteriali.

L'estumulazione si distingue in:

  1. estumulazione ordinaria quando siano trascorsi più di 20 anni dalla sepoltura; è gratuita.
  2. estumulazione straordinaria quando siano trascorsi meno di 20 anni dalla sepoltura.
  3. estumulazione a richiesta se avviene su richiesta dei congiunti invece che su ordine dell'Amministrazione o di altra autorità preposta (tipicamente: Autorità Giudiziaria).

L'estumulazione può essere richiesta prima del decorso del termine della concessione per consentire l'inserimento di altro feretro nel medesimo loculo.

Documento di identità

Modulo dichiarazione di responsabilità per esumazioni e estumulazioni:

Dichiarazione di responsabilità per esumazioni e estumulazioni

Modulo richiesta di affidamento e conservazione di urna cineraria:

Richiesta di affidamento e conservazione di urna cineraria

Modulo richiesta disdetta lampada votiva:

Esumazione ordinaria

Dopo almeno 10 anni, quando le esumazioni sono necessarie per liberare campi e lasciare spazio per altre sepolture, l’ufficio comunica ai parenti la data prevista per l’esumazione, l’elenco di tutte le esumazioni viene pubblicato anche nella pagina Altri bandi e avvisi del Comune di Prato.

L’esumazione ha luogo indipendentemente dalla presenza dei parenti.


Estumulazione ordinaria

L'ufficio contatta i parenti e l’apertura avviene in loro presenza.

Solo in caso di sepolture abbandonate in cui non sia più possibile contattare i parenti, può essere effettuata l’apertura d’ufficio.


Esumazione e estumulazioni straordinarie

Per estumulazioni e esumazioni straordinarie su richiesta dei parenti, antecedenti ai termini previsti di 10 e 20 anni (ad esempio per trasferimento di residenza dei congiunti) occorre fare richiesta direttamente al Gestore dei Cimiteri e compilare sul luogo un modulo.
Le esumazioni non sono in genere consentite prima dei 10 anni.

Le estumulazioni possono essere consentite prima dei 20 anni a condizione che il feretro venga rimesso in altro luogo.
Il cittadino ha diritto di chiedere questo servizio purché esso sia tecnicamente eseguibile senza che si arrechino danni alle sepolture contigue e (nel solo caso di quella straordinaria) previo parere dell'ASL ai fini di salute pubblica e degli operatori cimiteriali.


Apertura di un ossarino o cinerario (estumulazione di resti da ossarino)

Per gli ossarini o cinerari, come per i loculi, la concessione può essere perpetua o quarantennale; l'asportazione (cioè l'estumulazione) del contenuto non risolve la concessione e il cittadino ha diritto a goderne fino alla naturale scadenza, con l'obbligo comunque di mantenere con decoro la lapide di abbellimento.

Esumazione ed estumulazione ordinarie dopo 10 e 20 anni: gratuite.

Esumazione ed estumulazione straordinarie:

  • Esumazione ordinaria a richiesta: € 262,00
  • Esumazione straordinaria: € 500,00
  • Estumulazione ordinaria a richiesta: € 223,00
  • Estumulazione straordinaria: € 350,00

Estumulazione di resti da ossarino: € 70,00

Rimane sempre a carico del concessionario la rimozione della lapide allestita, inclusa l'evenutale successiva nuova posa in opera.

Dopo l'esumazione o l'estumulazione le salme possono essere rinvenute non consunte, a questo punto ci sono due possibilità:

  1. La cremazione, per la quale si rimanda alla scheda specifica;
  2. La reinumazione: i resti vengono ricomposti in un contenitore apposito (coltrino), con successiva deposizione in un campo esclusivamente destinato ai reinumati. Dopo un periodo di 3 o 5 anni l'Amministrazione potrà disporre l'esumazione. L'esumazione potrà essere richiesta anche dai congiunti con applicazione della tariffa relativa.

Costi

  • Reinumazione indecomposti da esumazioni disposte dell'amministrazione cimiteriale: gratuita
  • Reinumazione indecomposti da estumulazione ordinaria a scadenza concessione: € 300
  • Bara in cellulosa biodegradabile: € 117,37
  • Cassettina per resti ossei in lamiera zincata per inserimento nei loculi: € 22,18
  • Coltrino per la deposizione di resti mortali: € 27,23

  • delibera n. 162 del 20/04/2010
  • DPR 10 settembre 1990, n. 285

Responsabile del procedimento

Del Reno Gerarda

Telefono: 0574 1836653

Funzionario antiritardo

Rossano Rocchi

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina