I gestori delle strutture ricettive, relativamente alla riscossione dell'imposta di soggiorno, sono qualificabili come agenti contabili di fatto, in quanto soggetti aventi la disponibilità materiale (cd. "maneggio") di denaro e beni di pertinenza pubblica.

I passi da fare

1
Preparare il documento
2
Trasmettere il conto al Comune

A chi è rivolto

  • Alle strutture ricettive

Documenti richiesti

  • Modello 21 - Conto della gestione

Come compilare il modello

  • Vedi la sezione “come compilare il modello 21”

Tempi e iter

  • Il modulo deve essere trasmesso entro il 30 Gennaio di ogni anno
  • Se un gestore incassa l’imposta per più strutture i modelli da presentare saranno tanti quanti sono le strutture ricettive

Nel Conto della gestione devono essere riportate le somme riscosse a titolo di Imposta di soggiorno nel 01.01 / 31.12 dell’anno di riferimento e indicati gli estremi della riscossione e del relativo riversamento al Comune.


Per chi usa il software dedicato

I Gestori che hanno utilizzato il portale fornito dall’amministrazione per l’invio delle dichiarazioni potranno trovare il Mod.21-Conto della gestione, precompilato nella propria pagina all'interno del software dedicato all'imposta di soggiorno, selezionando la voce “Dichiarazioni” dal menu principale e cliccando sulla voce “Stampa il conto di gestione Mod. 21”.

Il Gestore deve quindi scegliere l’anno di riferimento e, una volta controllati gli importi, il Gestore dovrà stampare il suddetto Mod.21 già pre-compilato e firmarlo alla voce "'Agente contabile".

N.B. I campi precompilati nel modello 21 sono ricavati dalle dichiarazioni presentate e dai riversamenti registrati nel software ma sono comunque modificabili. Qualora risultassero diversi da quelli in possesso del gestore al momento della sottoscrizione del Conto della gestione, il gestore è tenuto a contattare l'Ufficio.


Per chi non usa il software dedicato

In alternativa, chi non utilizza il software dedicato all'imposta di soggiorno, dovrà scaricare direttamente il "Modello 21- Conto di gestione" sotto riportato o presente nella pagina "Imposta di Soggiorno" nella sezione "documenti da allegare".

Il modulo dovrà essere compilato in tutte le sue parti (non essendo pre-compilato) e presentato secondo le modalità sopra riportate.

Modello 21 - Conto di gestione:

Imposta di soggiorno - Conto di gestione (mod.21)

Il conto di gestione deve essere presentato entro il 30 Gennaio di ogni anno, per l'anno precedente.

Il conto della gestione, redatto sull'apposito "Modello 21 - Conto di gestione" (che trovi nella sezione "Contenuto del conto di gestione"), deve essere presentato esclusivamente in copia originale, debitamente compilato e sottoscritto dal gestore (titolare/legale rappresentante) della struttura ricettiva:

Allo sportello

Ufficio Protocollo

PEC

Attenzione: non è ammesso l’invio del Conto della gestione tramite fax o posta elettronica. Solo chi è dotato di firma digitale può inviare il Mod.21, sottoscritto con suddetta firma digitale.

PEC: comune.prato@postacert.toscana.it

Per posta

Tramite posta raccomandata

Sempre in copia originale compilata e sottoscritta dal Gestore, al seguente indirizzo:  

Comune di Prato – Servizio Finanze e Tributi
Piazza del Comune n.2 - 59100 Prato (PO)

Il "Modello 21 - Conto della gestione" disponibile riporta le seguenti informazioni:

  • Agente Contabile: indicare denominazione gestore e denominazione struttura
  • Esercizio: indicare l’annualità in cui è stata riscossa l’imposta
  • N. ordine: in questo campo deve essere inserito il numero progressivo per ogni riga compilata
  • Periodo e oggetto della riscossione: in questo campo vengono riportate le singole mensilità oggetto di dichiarazione – il campo in questione è fornito precompilato
  • Estremi riscossione – Ricevuta nn. : considerato che la numerazione delle ricevute rilasciate difficilmente sarà consecutiva è possibile indicare “varie” avendo cura di poter comunque documentare qualora ne venga fatta richiesta;
  • Estremi riscossione – Importo: in questo campo deve essere inserito l'importo dichiarato dal gestore in sede di dichiarazione trimestrale. Deve corrispondere all'importo effettivamente riscosso presso i soggetti passivi dell'Imposta di soggiorno. Occorre compilare poi il campo dell'importo Totale.
  • Versamento in Tesoreria – Quietanza nn: in questo campo deve essere inserita l'indicazione del numero CRO o TRN identificativo del riversamento effettuato a favore del Comune (ri-levabile dalle contabili bancarie) oppure, in caso di riversamento diretto c/o la Tesoreria, il numero di quietanza;
  • Versamento in Tesoreria - Importo: in questo campo deve essere inserito l'importo della somma riversata trimestralmente. Occorre compilare poi il campo dell'importo Totale.


Il Gestore deve inoltre indicare in fondo a sinistra del modello:

  • il n. di registrazioni: è il numero delle righe compilate, quindi l'ultimo numero progressivo indicato nella colonna “n. ordine”;
  • il n. di pagine compilate: è il numero di pagine compilate, intese come facciate (se si compila un foglio in fronte e retro il n. di pagine da indicare è 2);
  • la data di sottoscrizione (non può essere successiva al termine ultimo di presentazione, cioè 30 gennaio).


Infine deve apporre la propria firma in originale sotto l'indicazione “Agente contabile”.

Il "Visto finale di regolarità" e la sottoscrizione del "Responsabile del Servizio finanziario", non devono essere compilati e sottoscritti dal Gestore, ma esclusivamente dal Comune.

Qualora vi fossero discordanze nei dati riportati nel conto della gestione è necessario indicarle dettagliatamente nel campo NOTE. Nel campo NOTE è inoltre possibile per il gestore indicare qualsiasi informazione ritenga utile al fine della corretta identificazione delle somme riscosse, dichiarate e riversate al Comune.

Nel caso in cui un gestore incassi l’imposta per più strutture i modelli da presentare saranno tanti quanti sono le strutture ricettive.

L'agente contabile è sottoposto al controllo giurisdizionale della Corte dei Conti ed è tenuto a rendere il conto della propria gestione.

A tal fine i gestori delle strutture ricettive, quali agenti contabili, devono trasmettere al Comune entro il 30 gennaio di ogni anno il conto della gestione relativo all’anno precedente, redatto su apposito modello ministeriale approvato con D.P.R. 194/1996 (Modello 21 - Conto di gestione).

Il Comune, entro 60 giorni dall’approvazione del rendiconto, deve a sua volta inviare il conto degli agenti contabili alla Corte dei Conti.

  • D.Lgs. 267/2000 art. 93
  • D.P.R. 194/1996
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina