Matrimonio

Per poter contrarre matrimonio, sia con rito civile che con rito religioso, è obbligatorio richiedere le pubblicazioni all'ufficio di Stato civile del comune di residenza di uno dei due futuri sposi.

La pubblicazione accerta l'insussistenza degli impedimenti alla celebrazione del matrimonio e viene pubblicata online sull’Albo Pretorio comunale per dare "pubblicità" dell'intenzione dei nubendi.

I passi da fare

1
Prendere appuntamento
2
Preparare documenti
3
Recarsi allo sportello per firma
4
Fissare data matrimonio

A chi è rivolto

  • Cittadini italiani, comunitari o stranieri, maggiorenni, di stato libero, senza vincoli di parentela, affinità, adozione, affiliazione secondo i gradi previsti dalle norme del Codice Civile. 

Documenti richiesti

  • Documento d’identità di entrambi gli sposi
  • Necessari documenti diversi a seconda dei singoli casi, vedi sezione Documenti 

Costi

  • Per la pubblicazione: 1 o 2 marche da bollo di € 16,00 (vedi Costi e modalità di pagamento)
  •  Tariffa di uso delle sale per la celebrazione

Tempi e iter

  • 60 giorni (in media) per l'affissione delle pubblicazioni, decorrenti dalla firma del verbale di richiesta
  • 60 giorni (in media) per la trascrizione dell'atto di matrimonio nei registri di Stato Civile, decorrenti dalla celebrazione

Possono contrarre matrimonio i cittadini italiani, i cittadini comunitari e i cittadini stranieri, maggiorenni, di stato libero, che non siano legati fra loro da vincoli di parentela, affinità, adozione e affiliazione nei gradi stabiliti dal Codice Civile.

Chi ha già in corso un cambio di residenza o ha la necessità di cambiare residenza da un Comune ad un altro, deve avvertire immediatamente l'Ufficio di Stato Civile.

Documenti per la richiesta di pubblicazione da consegnare in originale all’Ufficiale di Stato Civile

Documento d'identità (es. carta di identità, passaporto) di entrambi gli sposi

Matrimonio celebrato con rito religioso

Richiesta di pubblicazione del parroco della diocesi di Prato

Per i culti cattolici ammessi dallo Stato Italiano, richiesta del Ministro di Culto con l'attestazione della nomina da parte del Ministero degli Interni Italiano.

Per altri culti è necessario chiedere informazioni più dettagliate all’Ufficio di Stato Civile del Comune.

Matrimonio celebrato con rito civile

Copie documenti d'identità dei due testimoni

Per i cittadini stranieri

Nulla osta al matrimonio

Rilasciato dall'Autorità Consolare in Italia e legalizzato presso la Prefettura competente per territorio.

Se rilasciato dall'Autorità competente del proprio Paese, il documento deve essere legalizzato dal Consolato o dall'Ambasciata italiana all'estero.

Per alcune nazionalità il nulla osta è sostituito da certificato di capacità matrimoniale o dichiarazione giurata.

Matrimonio tra minorenni (almeno 16 anni)

Copia del provvedimento di ammissione al matrimonio del Tribunale dei Minori

In caso di parentela o affinità tra i coniugi

Decreto del Tribunale di autorizzazione a contrarre matrimonio

Modulo da compilare e consegnare all’Ufficiale di Stato Civile per la richiesta di pubblicazione

Comunicazione dati per la richiesta di pubblicazioni di matrimonio

Modulo da compilare per prenotazione sale di matrimonio civile

Modulo di prenotazione sala per matrimonio civile

Questa pratica si svolge solo su appuntamento.

È opportuno scegliere, come giorno per le pubblicazioni matrimonio, una data che sia minimo 2 e massimo 6 mesi prima del giorno previsto per la cerimonia, perché le pubblicazioni hanno una validità legale di 180 giorni.

Come prenotare l'appuntamento:

Allo sportello

I futuri sposi devono presentarsi personalmente per la consegna e verifica della documentazione e la firma del verbale.

La pubblicazione non può essere effettuata prima di 6 mesi dalla data presunta del matrimonio.

La data del matrimonio (civile) sarà fissata insieme all'Ufficiale di Stato Civile all’atto della firma del verbale di pubblicazioni, previa verifica della disponibilità della data e della sala richieste dai nubendi. Per chiedere la disponibilità della sala, occorre  comunque compilare il modulo (vedi Documenti).

Piazza Cardinale Niccolò 13 - Prato
Apertura al pubblico (su appuntamento)
Da lunedì a sabato ore 9.00 - 13.00
Giovedì pomeriggio anche ore 14.00 - 17.00

  • Cittadini italiani e stranieri non residenti a PRATO che intendono celebrare il matrimonio con rito civile a Prato  

    È necessario aver richiesto le pubblicazioni nel proprio Comune di residenza prima di contattare l’Ufficio di Stato Civile per prenotare giorno, orario  e sala.

     
  • Cittadini che intendono celebrare il matrimonio all'estero

    Coloro che intendono celebrare all'estero il matrimonio, davanti alle autorità locali, devono verificare se gli uffici stranieri richiedono  documentazione italiana e in particolare la c.d. “Capacità Matrimoniale”. Per ottenere la certificazione  di “Capacità Matrimoniale” è necessario contattare l’Ufficio scrivendo una e-mail all’indirizzo: anagrafe@comune.prato.it
  • In caso di infermità o impedimento contattare direttamente l'Ufficio di Stato Civile

Modalità di pagamento delle tariffe per l'uso delle sale

Il pagamento delle sale può essere effettuato con contanti o con bancomat:

Costi

Per la pubblicazione di matrimonio

  • Una marca da bollo di € 16,00:
    • se entrambi i futuri sposi sono residenti nel Comune di Prato;
    • se uno dei futuri sposi è residente nel Comune di Prato e l’altro è cittadino straniero residente all’estero; 
    • se entrambi i futuri sposi sono residenti all'estero.
  • Due marche da bollo di € 16,00:
    • se uno dei futuri sposi non è residente nel Comune di Prato, ma in altro Comune, oppure risulta iscritto all’AIRE (Anagrafe dei cittadini italiani residenti all’estero)

Per l'uso delle sale

  • Tariffa uso delle sale per la celebrazione:

Il primo atto del procedimento è la richiesta pubblicazioni di matrimonio; tale atto va reso davanti all’Ufficiale di Stato Civile, sottoscrivendo l’apposito verbale.
Il procedimento di pubblicazioni di matrimonio inizia, pertanto, dalla data di sottoscrizione del verbale di pubblicazioni di matrimonio. Il tempo medio di conclusione del procedimento è di 60 giorni e termina con il certificato di eseguite pubblicazioni.
Eseguita l’istruttoria, le pubblicazioni vengono “affisse” all’Albo pretorio on line, dove rimarranno per almeno otto giorni. Dal 12° giorno dalla data di eseguita pubblicazione, può essere celebrato il matrimonio civile, oppure, in caso di matrimonio religioso, può essere ritirato il certificato di eseguite pubblicazioni da consegnare al Parroco o il nulla osta da consegnare al Ministro di culto.

Nel caso di matrimonio civile da celebrarsi in altro Comune, viene consegnata la delega per la celebrazione nell'altro Comune.

Le pubblicazioni hanno validità 180 giorni dalla data dell’eseguita pubblicazione. Nel caso in cui il matrimonio non sia celebrato entro tale termine, queste scadono ed occorre ripetere il relativo procedimento.

Il matrimonio con rito civile è celebrato dall’Ufficiale di Stato civile (Sindaco o suo delegato) presso la sede dei Servizi Demografici, oppure in Palazzo Comunale nella Sala Matrimoni/Unioni civili o il Salone Consiliare.

Le date disponibili nel 2021 sono riepilogate nel seguente file:

Con Legge 151/1975 di Riforma del Diritto di Famiglia, il regime patrimoniale legale è quello della comunione dei beni. Tale regime può essere modificato tramite apposite convenzioni matrimoniali. Quelle ammesse dalla normativa sono:

  1. separazione dei beni;
  2. comunione convenzionale;
  3. costituzione fondo patrimoniale.

In particolare, la scelta del regime di separazione dei beni, può essere effettuata al momento della celebrazione del matrimonio dichiarando tale scelta all’Ufficiale di Stato Civile, per i matrimoni civili o, al Parroco/Ministro di culto, per i matrimoni religiosi.

Successivamente alla celebrazione del matrimonio, il regime patrimoniale può essere modificato solamente mediante atto notarile.

  • Articolo 84-89 Codice Civile
  • Legge 151/1975

Piazza Cardinale Niccolò 13 - Prato
Centralino (per informazioni)
0574 1835180 (per appuntamenti da lunedì a venerdì ore 9.00 - 13.00)
Apertura al pubblico (su appuntamento)
Da lunedì a sabato ore 9.00 - 13.00
Giovedì pomeriggio anche ore 14.00 - 17.00
Per informazioni

Responsabili del procedimento

Barlacchi Beatrice

Telefono: 0574 1835160

Antonio Paonessa

Telefono: 0574 1835114

Funzionario antiritardo

Ducceschi Giovanni

QR code

Ti potrebbe interessare:

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina