Sale bingo

Sono sale dedicate al gioco denominato 'Bingo' quelle di cui al Decreto del Ministro delle Finanze 31 gennaio 2000, n. 29. Sono dotate di attrezzature informatiche per la facilità e la trasparenza del gioco, offrono servizi di accoglienza e intrattenimento per favorire l'incontro e la socializzazione.

Il controllo del gioco è riservato allo Stato, che lo esercita tramite l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM).

Il gioco del Bingo, che deriva dalla tradizionale tombola, consiste nell'estrazione di palline contrassegnate da numeri da 1 a 90 avendo i giocatori come unità di gioco una o più cartelle su cui sono stampati 15 numeri diversi, secondo una combinazione casuale.

L'esercizio dell'attività è subordinato all'ottenimento dell'autorizzazione di pubblica sicurezza. La licenza è permanente ma la durata è comunque legata alla validità della concessione di ADM e all'incarico da parte del concessionario autorizzato.

L'attività è censita, assieme alle scommesse ippiche e sportive, al punto 85 della tabella "A" allegata al decreto legislativo 222/2016 (cosiddetto Madia 2).

Vedi anche la pagina Gioco pubblico lecito: informazioni generali.

I requisiti morali previsti dagli articoli 11, 92 e 131 del T.U.L.P.S. devono essere posseduti dal titolare, dall’imprenditore individuale, da tutti i soci nelle società di persone, dal legale rappresentante e dagli amministratori nelle società di capitale che intendono gestire una delle attività di gioco di cui al presente regolamento.

Nei loro confronti, inoltre, non devono sussistere cause di divieto, decadenza o sospensione di cui al D.Lgs. 159/2010 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione).

I requisiti morali e l’assenza degli impedimenti di cui alle leggi antimafia devono essere autodichiarati dagli interessati.

Avvio dell'attività di sala Bingo:

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) prevenzione incendi


Polizia di Stato - Domanda di autorizzazione per l'esercizio di sala Bingo (art. 88 TULPS)

Approvazione della nomina di nuovi rappresentanti e/o comunicazione della revoca di nuovi rappresentanti:

Polizia di Stato - Domanda di approvazione della nomina di nuovi rappresentanti e/o comunicazione della revoca dei medesimi

Dichiarazione di consenso per la conduzione, quale rappresentante del titolare, di sala Bingo:

Polizia di Stato - Dichiarazione di consenso per la conduzione, quale rappresentante del titolare, di sala Bingo

Si applica il regime amministrativo della autorizzazione, cioè un provvedimento espresso del Questore ai sensi dell'art. 88 del TULPS, più la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) relativamente alla prevenzione incendi.

La domanda di autorizzazione in bollo, scaricabile dalla sezione Documenti da allegare, debitamente compilata e firmata, può essere inoltrata:

  • direttamente al Questore di Prato, in modalità telematica tramite PEC, oppure consegnandola direttamente in formato cartaceo;
  • al Questore di Prato per il tramite dello Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive (SUEAP), esclusivamente in modalità on line, mediante il Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR), utilizzando il codice attività 92.00.05.

L’esercente deve essere in possesso della concessione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e prima dell’effettivo avvio dell’attività occorre un collaudo dell’Agenzia medesima.

La SCIA prevenzione incendi deve essere presentata contestualmente all’istanza di autorizzazione ed è trasmessa a cura del SUEAP ai Vigili del Fuoco.

 

Riferirsi ai moduli appositi pubblicati nella sezione Documenti da presentare e inviarli direttamente alla Questura di Prato, in formato cartaceo o tramite PEC.

Riferirsi ai moduli appositi pubblicati nella sezione Documenti da presentare e inviarli direttamente alla Questura di Prato, in formato cartaceo o tramite PEC.

A favore del Comune di Prato

Vedi pagina Diritti di segreteria e istruttoria per le attività produttive e la polizia amministrativa.

A favore della Questura di Prato

Due marche da bollo, di cui una per la richiesta di autorizzazione e una ai fini del rilascio della stessa

La L.R. Toscana 57/2013 non sottopone il Bingo alle misure di contrasto previste per AWP. VLT e scommesse.

A Prato, le sale dedicate esclusivamente al Bingo non sono disciplinate dal Regolamento comunale per l’esercizio del gioco lecito, in quanto la condivisione dell'esperienza ludica con i compagni di tavolo offre un valore socializzante non presente nel gioco gestito individualmente.

Via Giotto 4 - Prato
Centralino (per informazioni)
0574 1836901 (martedì, mercoledì, giovedì ore 9.00 - 11.00) 0574 1836855 (venerdì ore 9.00 - 11.00)
Numero verde problemi tecnici STAR
800 980102 - Per problemi relativi al funzionamento di STAR, riguardanti le pratiche delle attività produttive e di polizia amministrativa (attivo da lunedì a sabato ore 8.00 - 20.00 escluso festivi)
Pratiche su agende online
Su appuntamento da prenotare sulle agende online: Istanze edilizie e Attività economiche
Accesso alla documentazione TERNA per individuazione delle fasce di rispetto elettrodotti
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento da prenotare telefonicamente)
Numeri civici
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (in viale V. Veneto, 9)
Abusi edilizi
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (in viale V. Veneto, 9 e su appuntamento da prenotare telefonicamente)
Ritiro dei condoni edilizi rilasciati
Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento già fissato dall'ufficio)
Accesso agli atti e visure delle pratiche edilizie giacenti presso l'archivio di via Giotto
Lunedì e Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento già fissato dall'ufficio)
Ritiro dei tesserini relativi ad attività economiche e polizia amministrativa
Mercoledì dalle 9.00 alle 13.00 (su appuntamento già fissato dall'ufficio)
Servizi online per presentazione pratiche
Servizio help desk rete regionale SUEAP
Attività economiche e accesso ai relativi atti
Accesso agli atti edilizia (pratiche cartacee dal 01/01/2013 o dematerializzate)
Accesso agli atti agibilità e impianti (pratiche dematerializzate)
Accesso agli atti condoni edilizi (non istruiti e ancora da rilasciare)
Accesso agli atti abusi edilizi (pratiche cartacee dal 01/01/2013 in poi)

  • Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) di cui al R.D. 773/1931, art. 88
  • D.P.R. 151/2011
QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina