L’assegnatario di un alloggio di E.R.P (edilizia residenziale pubblica) o casa popolare può richiedere il passaggio ad altro alloggio in presenza di seri e documentati motivi.

La richiesta di cambio alloggio (o mobilità) si può presentare in qualsiasi momento, indipendentemente dai giorni di apertura del bando provinciale per l’assegnazione di alloggi di E.R.P , utilizzando il modulo cartaceo predisposto dal Comune e scaricabile nella sezione "Documenti da allegare".

I passi da fare

1
Verifica dei requisiti
2
Preparare documenti
3
Presentare la domanda
4
Attendere esito

Chi può richiederlo

  • Assegnatari definitivi alloggi Erp

Modalità

  • Ufficio protocollo
  • Posta elettronica certificata (Pec)

Documenti

  • Modulo da compilare
  • Eventuali documenti integrativi

Può presentare domanda l’assegnatario definitivo che mantenga i requisiti previsti dalla Regione Toscana per il diritto di assegnazione e che non sia inadempiente alle norme contrattuali e al pagamento di canone e servizi relativamente all’alloggio occupato.

Richiesta cambio alloggio case popolari (Alloggi Erp)

Documentazione integrativa
Tutta la documentazione, se presente, che giustifichi la richiesta (ad esempio gli accertamenti medici dei componenti del nucleo richiedente in caso di richiesta di cambio alloggio per la presenza di barriere architettoniche non facilmente eliminabili nell’alloggio occupato).

La domanda si presenta tramite il modulo cartaceo predisposto dal comune, da compilare in forma autonoma e presentare all’Ufficio Protocollo o tramite posta certificata all’indirizzo comune.prato@postacert.toscana.it

Il modulo può essere integrato con la documentazione necessaria a legittimare le motivazioni per le quali si richiede la mobilità.

Le domande pervenute vengono esaminate dall' Ufficio Casa nel momento in cui si rende libero un alloggio che sia adeguato alle nuove esigenze del nucleo richiedente.

L’ufficio Casa verificherà la permanenza dei requisiti previsti dalla L.R. nr.2/2019, il rispetto delle norme contrattuali da parte del richiedente e che lo stesso sia in regola con il pagamento del canone e dei servizi relativi all’alloggio occupato. 

Il rifiuto da parte del richiedente di un alloggio idoneo a soddisfare la necessità del nucleo richiedente comporta l’improcedibilità della domanda stessa.

  • Numero verde 800 922 912
Piazza del Comune 9 - Prato
Numero verde
800 058 850 (attivo solo da numero fisso)
Linea 1
0574 1836096
Linea 2
0574 1836013
Linea 3
0574 1836099
Servizio legalizzazione documenti
lunedì e giovedì ore 9.30 - 12.30 (solo su appuntamento)
Sportello di orientamento legale
Giovedì ore 15.00 - 17.00 (solo su appuntamento)
Sportello disabili ancH'io
Tutti i mercoledì dalle 9.00 alle 13.00
Punto cliente INPS
Lunedì e mercoledì dalle 9.00 alle 13.00

Responsabile del procedimento

Brogi Cristina Maria

Telefono: 0574 1836436

Funzionario antiritardo

Sardi Valentina

Telefono: 0574 1836410
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina