14.10.2021 - Sono state pubblicate le graduatorie con le domande ammesse, non ammesse e non rimborsabili per spesa inferiore al bonus nazionale. I rimborsi saranno erogati in ordine di graduatoria e fino ad esaurimento del budget previsto.

Bonus idrico integrativo

Il Bonus idrico integrativo è una agevolazione che prevede un rimborso economico sui consumi di acqua sostenuti nell’abitazione di residenza, rivolta a nuclei familiari in difficoltà economiche.

L'agevolazione riguarda anche le persone che, per motivi di salute adeguatamente certificati, necessitano di un maggiore utilizzo di acqua, superiore di almeno il 30% al suo consumo storico o delle medie dei consumi dell’utenza domestica.

Criteri, requisiti e modalità per presentare la domanda sono definiti dal Bando della Società della Salute dell'Area Pratese "Bonus idrico integrativo 2021: bando pubblico per l'assegnazione di rimborsi economici sulla tariffa di servizio idrico" rivolto a tutti i residenti nei comuni di: Prato, Montemurlo, Poggio a Caiano, Carmignano, Vaiano, Vernio e Cantagallo.

I passi da fare

1
Verifica dei requisiti
2
Preparare i documenti
3
Presentare la domanda
4
Attendere la graduatoria

Chi può richiederlo

  • Famiglie in difficoltà economiche con determinati requisiti Isee
  • Persone che per gravi motivi di salute necessitano di un maggiore utilizzo di acqua

Documenti da allegare

  • Documento d'identità
  • Ultima fattura/bollettino di pagamento da cui si veda il codice utenza del servizio idrico
  • In caso di utenze aggregate e condominiali: attestazione con timbro e firma dell'amministratore.
  • In caso maggiore utilizzo di acqua: certificato medico

Come fare domanda

Rimborso

  • Erogato in ordine di graduatoria e fino ad esaurimento del budget
  • Direttamente in bolletta per le utenze dirette o in presenza di morosità
  • Tramite assegno o versamento su IBAN per le utenze condominiali in regola

Potevano presentare domanda i cittadini in possesso dei seguenti requisiti (e utenti attivi) alla data di pubblicazione del bando:

  • avere un valore ISEE ordinario oppure corrente non superiore a €13.500,00;
  • avere un valore ISEE ordinario oppure corrente non superiore a €15.000,00 nel caso sia presente nel nucleo almeno un soggetto che, a causa di particolari condizioni mediche adeguatamente certificate, necessiti di un maggior utilizzo di acqua, superiore di almeno il 30% al suo consumo storico, o delle medie dei consumi dell'utenza domestica;
  • avere un valore ISEE ordinario oppure corrente compreso tra € 13.500,00 e € 20.000,00 nel caso nel nucleo siano presenti almeno 4 figli fiscalmente a carico;
  • essere cittadino comunitario o extracomunitario in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità. 

Anche gli utenti morosi potevano presentare domanda.

Utenze dirette e indirette

Potevano presentare domanda sia le utenze dirette che le utenze indirette. 

Qualsiasi fattura o documento presentato non riportante l’intestazione Publiacqua era da considerarsi utenza indiretta. Erano da considerarsi altresì, utenza indiretta, qualora la fattura fosse stata intestata a amministratori/studi e/o ditte letturiste. 

Per le fatture riportanti l’intestazione Publiacqua era necessario verificare, tra i dati fornitura presenti nella prima pagina della fattura, l’intestatario del contratto:

  • se intestato a condominio allora si tratta di utenza indiretta;
  • se persona fisica o altra intestazione è necessario verificare il numero di unità immobiliari (se maggiore di 1 allora utenza indiretta).

L’utente indiretto non in possesso dei dati richiesti doveva rivolgersi al proprio amministratore o persona delegata alla ripartizione dei consumi dell'utenza.

Per il Comune di Prato:
la domanda era solo online, non occorreva il modulo di domanda. Eventuale attestazione per le utenze aggregate è disponibile alla pagina del bando, oppure poteva essere richiesta all'URP Multiente. 

Per gli altri comuni:
moduli da compilare per la richiesta dell’agevolazione economica sulla tariffa di servizio idrico sono disponibili presso:

  1. pagina del bando sul sito della Società della Salute di Prato e siti istituzionali dei comuni dell'area pratese;
  2. gli sportelli specifici dei comuni dell'area pratese.

Da allegare alla domanda:

  • Documento d'identità;
  • Ultima fattura/bollettino di pagamento da cui si veda il codice utenza del servizio idrico;
  • In caso di utenze aggregate e condominiali: attestazione con timbro e firma dell’amministratore o del rappresentante legale della società terza esattrice o del delegato (persona incaricata alla ripartizione dei consumi).
  • In caso maggiore utilizzo di acqua: certificato medico.

I residenti nei Comuni della Provincia di Prato potevano presentare domanda, esclusivamente per l'abitazione di residenza, dalle ore 12.00 del 24 maggio alle ore 12.00 del 18 giugno 2021.

La richiesta doveva contenere:

  • numero dell'utenza di Publiacqua;
  • numero dell’utenza condominiale di Publiacqua, nel caso in cui l'utenza sia intestata a delegato, amministratore, rappresentante della ditta, società terza esattrice (N.B. per conoscere il numero dell’utenza è possibile contattare Publiacqua e far riferimento al numero dell’impianto riportato in fattura, bollettino di pagamento o altra documentazione riferita all’utenza del servizio idrico);
  • spesa sostenuta dal richiedente nell’anno 2020 per consumo idrico, nel caso in cui l’utenza sia intestata a delegato, amministratore, rappresentante della ditta incaricata della lettura dei consumi.

La domanda, insieme con gli allegati e documenti necessari, deve essere presentata, al proprio comune di residenza.

Online


Accedi al servizio online e presenta la domanda per il bonus idrico integrativo (servizio online chiuso il 18.06.2021)

Vedi anche:

Tutte le informazioni e i moduli cartacei per presentare domanda sono presenti alla pagina del Bando. Le modalità di presentazione sono le seguenti, pena esclusione:

Comune di Cantagallo 
Consegnando la domanda (compilata, firmata e con gli allegati) tramite:

Comune di Vaiano
Consegnando la domanda (compilata, firmata e con gli allegati) tramite:

Comune di Vernio
Consegnando la domanda (compilata, firmata e con gli allegati) tramite:

Comune di Carmignano
Consegnando la domanda (compilata, firmata e con gli allegati) tramite:

Comune di Poggio a Caiano 
Consegnando la domanda (compilata, firmata e con gli allegati) tramite:

Comune di Montemurlo – Piazza Don Milani 2 presso Villa Giamari:

  • tramite appuntamento nei giorni di mercoledì dalle 15.00 alle 17.00 e venerdì dalle 9.00 alle 13.00 telefonando  al  0574 558571/558556 (lunedì dalle 15.00 alle 17.00 e giovedì dalle 9.00 alle 13.00)
  • oppure tramite mail  (inviando la domanda compilata, firmata e con gli allegati e specificando nell’oggetto “bando idrico integrativo 2021”): protocollo@comune.montemurlo.po.it

Graduatoria

I rimborsi saranno erogati in ordine di graduatoria e fino ad esaurimento del budget previsto.

  • Nella graduatoria degli aventi diritto verrà assegnata la priorità al nucleo familiare con il valore ISEE più basso.
  • A parità di valore ISEE, sarà data priorità ai nuclei familiari in cui è presente almeno un componente in condizione di disabilità (così come definita ai fini ISEE e risultante nella relativa dichiarazione).
  • In caso di ulteriore parità sarà data priorità ai nuclei familiari più numerosi (così come risultante dalla dichiarazione ISEE utilizzata).

Attenzione: la collocazione in graduatoria non comporterà automaticamente diritto all'erogazione del rimborso riconosciuto.

Pagamento

Il rimborso assegnato non potrà essere superiore alla spesa per la tariffa idrica sostenuta nell'anno 2020 e potrà essere erogata un’agevolazione di importo pari ad 1/3 dell'importo relativo al consumo dell’anno precedente, al lordo degli eventuali contributi assegnati in tale anno.

Il rimborso è previsto nelle seguenti modalità:

  • Direttamente in bolletta per le utenze dirette 
  • Direttamente in bolletta per le utenze condominiali con presenza di morosità
  • Tramite assegno oppure versamento su IBAN per le utenze condominiali in regola con i pagamenti

Il Gestore provvederà ad erogarlo, indicativamente entro 90 giorni dal mese successivo alla trasmissione della rendicontazione del Comune al Gestore. In bolletta sarà evidenziato l’importo erogato con la dicitura “Bonus Integrativo".

Sportelli specifici per informazioni dei Comuni dell'Area Pratese

Comune di Prato:

  • Urp  Multiente di Prato: telefonando, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, ai seguenti numeri: 800 058850 - 0574 1836096 - 0574 1836013 - 0574 1836099;
  • e-mail: urpmultiente@po-net.prato.it oppure Comune Ti Scrivo
  • facebook messenger:  pagina Comune di Prato dalla quale è possibile inviare messaggi.
  • Telefonando al numero 800 922912 (Sportello Pua Servizi sociali) nei giorni, da lunedì a venerdì mattina dalle 9.00 alle 13.00, e lunedì e giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00;
  • Telefonando ai numeri 0574 1836061 - 0574 1836066 - 0574 1836010 (Ufficio Protocollo) dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00.

Comuni di Cantagallo, Vaiano e Vernio:

Comune di Carmignano:

  • Telefonando al numero 055 8750212 oppure 055 8750213 risponde l'Ufficio servizi sociali, piazza Matteotti 1.
  • Scrivendo una mail a: sociale@comune.carmignano.po.it

Comune di Poggio a Caiano:

  •  telefonando al numero 055 8701285 (Ufficio Servizi Sociali).

Comune di Montemurlo:

QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina