Questa pagina è rivolta a chi riceve un verbale dalla Polizia Municipale (o da altre forze di Polizia, quando indichino il Comune o il Sindaco di Prato quale autorità competente all’adozione del provvedimento sanzionatorio), per violazioni di leggi, regolamenti e ordinanze diverse dal Codice della Strada e spiega a chi rivolgersi per avere chiarimenti e informazioni, come effettuare i pagamenti o presentare scritti difensivi.

Il verbale è elevato nei confronti del trasgressore (colui che ha commesso la violazione) e/o dell'obbligato in solido (proprietario, titolare di autorizzazione..), se indicato nel verbale, per violazioni relative al commercio su aree pubbliche o private, pubblici esercizi, errato conferimento dei rifiuti, regolamenti e ordinanze comunali ecc..

I passi da fare

1
Ritirare il verbale
2
Recarsi all'ufficio preposto

A chi è rivolto

  • Chi ha bisogno di chiarimenti
  • Chi vuole presentare una difesa
  • Chi deve pagare la sanzione

Documenti richiesti

  • Modulo richiesta generica o modulo scritti difensivi

Tempi e iter

  • Presentazione scritti difensivi entro 30 giorni da notifica o contestazione del verbale
  • Pagamento della sanzione entro 60 giorni da contestazione o notifica

Entro 30 giorni dalla notifica del verbale (pervenuto a casa, ritirato alla posta o alla casa comunale), o contestazione del medesimo, il destinatario dell’atto può inoltrare scritti difensivi e documenti all’autorità competente indicata nel verbale, chiedendo nel contempo di essere ascoltato personalmente.

Modulo per scritti difensivi

Modello scritti difensivi

Modulo per scritti difensivi impianti elettrici

Modello scritti difensivi impianti elettrici

Modulo per richiesta generica

Modello richiesta generica

Per ricevere chiarimenti o informazioni, presentare scritti difensivi, o trovare i moduli prestampati per le richieste, rivolgersi a:

In seguito alla valutazione degli scritti difensivi ed eventualmente dell'audizione personale, verrà emessa ordinanza di archiviazione, nel caso in cui, la competente autorità, rilevi una motivazione per l'annullamento del verbale.

Invece, nel caso di conferma del verbale, verrà emessa un’ordinanza di ingiunzione di pagamento, per un importo non inferiore a quello indicato nel verbale e fino al massimo previsto per tale violazione.

L'importo indicato può essere pagato entro 60 giorni dalla contestazione o notifica da quando formalmente è venuto a conoscenza.

In assenza di pagamento entro 60 giorni e in mancanza di presentazione degli scritti difensivi, l'autorità competente emetterà ordinanza d'ingiunzione di pagamento. È ammesso avverso l'ordinanza ricorso all'Autorità Giudiziaria Competente nei termini di legge.

Modalità di pagamento

Per il pagamento in banca o dal tabaccaio è necessario presentare il verbale della violazione.

Se il verbale viene notificato a casa c'è una maggiorazione dovuta a spese procedurali e postali.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina