Cos'è

Foto dell'insetto sulle piante
Foto: Adulti e uova di A. Spiniferus

Il Servizio Fitosanitario Regionale nei primi mesi del 2021 segnala il ritrovamento, per la prima volta in Toscana, a Prato, di Aleurocanthus spiniferus (Quintance), un insetto tropicale della famiglia degli Aleurodidi, inserito nella lista A2 dell’EPPO (Organizzazione Europea per la Protezione delle Piante) e classificato organismo nocivo da quarantena rilevante dal Reg. UE2072/19, molto polifago e pericoloso per le produzioni di agrumi soprattutto nei paesi di origine.

Effetto dell'insetto sulle foglie delle piante
Foto: forme giovanili di A. Spiniferus

 

Dopo la prima scoperta su alcune piante di agrumi e di rosa coltivate in un giardino privato in prossimità del centro cittadino, il Servizio Fitosanitario ha avviato l’attività di controllo e monitoraggio sul territorio circostante, rilevando che l'infestazione è attualmente limitata ad un'area ricadente completamente nel territorio urbano nel comune di Prato, con livelli più o meno gravi.

Colpite principalmente piante di agrumi (limone, arancio, pompelmo, mandarino), ma anche rosa, edera, pyracantha, prunus laurocerasus, pero e melo coltivati nei terrazzi, giardini privati e aree verdi pubbliche.

Con atto della Regione Toscana (Decreto  Dirigenziale  n. 690  del  21.01.2021) è stata definita l'area focolaio (allegato A area delimitata) in cui l’infestazione è presente e una zona cuscinetto, con un'estensione di 1 km oltre l'area del focolaio.

Misure specifiche di contenimento dell'organismo

Lo stesso decreto determina le misure specifiche di contenimento dell’organismo nocivo (allegato B al Decreto dirigenziale regionale 690/2021), indirizzate sia alla popolazione che agli operatori professionali, in particolare:

  • obbligo di rimozione e distruzione delle piante infestate o parti di esse all’interno dell’area focolaio;
  • obbligo di trattamenti insetticidi e/o protezione fisica delle piante (per gli operatori professionali).

Il Servizio Fitosanitario ha avviato un’azione informativa nei confronti della popolazione e degli operatori professionali predisponendo una scheda tecnico-informativa sull’organismo nocivo.  

  Scheda tecnico-informativa (1.13 MB) File con estensione pdf

L'attività di monitoraggio proseguirà nell’area delimitata,  con particolare attenzione all’area cuscinetto.

  Maggiori informazioni sul sito del Servizio Fitosanitario della Regione Toscana

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina