Che cos'è

Il canone di abbonamento alla televisione è dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo e si paga una sola volta all’anno e una sola volta a famiglia anagrafica. L'importo del canone TV è di 90 euro. Il pagamento avviene mediante addebito sulle bollette elettriche suddiviso in 10 rate mensili, da gennaio a ottobre, si presume infatti che il titolare di una fornitura elettrica ad uso domestico detenga un apparecchio televisivo nell'immobile dove ha la residenza.

Dichiarazione di non detenzione

I cittadini che non possiedono l’apparecchio televisivo devono presentare una dichiarazione sostitutiva all’Agenzia delle Entrate, con cui dichiarano che in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un’utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv (da parte del dichiarante stesso o di altro componente della famiglia anagrafica). Il modello può essere utilizzato anche da un erede per dichiarare che nell’abitazione in cui l’utenza elettrica è ancora temporaneamente intestata a un soggetto deceduto, non è presente alcun apparecchio tv.

Attenzione: la dichiarazione sostitutiva ha validità annuale ne consegue che, se non viene ripresentata, torna ad operare la presunzione di detenzione, con conseguente addebito nella fattura elettrica.

Come fare la dichiarazione

Il modello di dichiarazione sostitutiva (quadro A), è disponibile alla pagina "Contribuenti con utenza elettrica per uso domestico residenziale" del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il modulo può essere inviato:

  • direttamente, tramite un’applicazione web disponibile sul sito internet delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia;
  • nei casi in cui non sia possibile l’invio telematico, è prevista la presentazione del modello, insieme a un valido documento di riconoscimento, tramite servizio postale, in plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 - 10121 Torino.

La dichiarazione sostitutiva può essere presentata:

  • dichiarazione presentata dal 1° febbraio al 30 giugno: esonera dall’obbligo di pagamento per il secondo semestre dello stesso anno
  • dichiarazione presentata dal 1° luglio al 31 gennaio dell’anno successivo: esonera dall’obbligo del pagamento per l’intero anno successivo (per esempio, una dichiarazione presentata nel novembre del 2021 avrà effetto per il canone del 2022).

Esenzione Anziani

I cittadini che hanno compiuto 75 anni,  con un reddito annuo proprio e del coniuge non superiore complessivamente a 8.000 euro e senza conviventi titolari di un reddito proprio (fatta eccezione per collaboratori domestici, colf e badanti), possono richiedere di venir esonerati dal pagamento del canone TV.

Per richiedere l'esonero possono rivolgersi agli uffici dell’Agenzia e presentare una dichiarazione sostitutiva di richiesta di esenzione. La richiesta, accompagnata da un documento di identità valido, deve essere compilata sull’apposito modello. I modelli sono disponibili alla pagina Cittadini ultrasettantacinquenni.

L’agevolazione spetta per l’intero anno se il compimento del 75° anno è avvenuto entro il 31 gennaio dell’anno stesso. Se il compimento del 75° anno è avvenuto dal 1° febbraio al 31 luglio dell’anno, l’agevolazione spetta per il secondo semestre.

L'esenzione non ha scadenza. Per continuare ad avvalersi dell’agevolazione negli anni successivi se le condizioni di esenzione permangono, non è necessario presentare ulteriori dichiarazioni.

Come fare la dichiarazione sostitutiva

La dichiarazione sostitutiva di esonero può essere presentata nei seguenti modi:

  • a mezzo del servizio postale in plico raccomandato, senza busta, al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 - 10121 Torino (in tal caso va allegata copia di un valido documento di riconoscimento)
  • essere trasmesse, firmate digitalmente, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it
  • essere consegnata dall’interessato presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate.

Per maggiori informazioni e per i moduli si rimanda alla pagina dell'Agenzia delle entrate: Cittadini ultrasettantacinquenni.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina