Orti sociali

Sono appezzamenti di terreno di proprietà del Comune adattati ad orti sociali, da assegnare in concessione d’uso gratuito per tre anni a chi ne fa richiesta tramite un bando pubblico.

I terreni destinati ad orti sociali si trovano nelle seguenti zone:

  • via Toscanini a San Paolo (n. 39 lotti)
  • via della Gualchiera (n.33 lotti)
  • via del Guado a Narnali (n.33 lotti)

Si tratta di lotti appositamente suddivisi, recintati con cancellini di ingresso, dotati ciascuno di fornitura di acqua, con box in legno in comune per la rimessa di attrezzi e bagno.

I passi da fare

1
Attendere il bando
2
Compilare il modulo
3
Consegna all'Ufficio Protocollo
4
Attendere graduatoria
5
Pagare quota annuale e polizza

Chi può richiederlo

  • Pensionati, esodati, disoccupati
  • Scuole, associazioni e Onlus

Quando

  • Il bando esce ogni tre anni

Documenti richiesti

  • Richiesta concessione di orto sociale (pubblicata nella pagina del bando)
  • Copia documento d'identità
  • Attestazione ISEE

Costi

  • Quota annuale di € 35,00
  • Polizza assicurativa

Tempi di attesa

  • Entro 60 giorni dalla data di scadenza del bando verrà redatta la graduatoria, che verrà successivamente approvata e pubblicata sul sito del Comune

Pensionati, esodati o disoccupati residenti nel Comune di Prato, in grado di svolgere in modo diretto la coltivazione del lotto. Inoltre i richiedenti non devono avere altri appezzamenti di terreno coltivati a orto in proprietà o altro titolo, né svolgere attività di coltivazione su fondi appartenenti, a qualsiasi titolo, a familiari o terzi.

Al fine di realizzare programmi didattici, formativi, sociali e riabilitativi, l'Amministrazione comunale potrà riservare uno o più lotti da assegnare a scuole, associazioni ed enti Onlus che ne facciano richiesta.

Per presentare domanda occorreva:

Richiesta concessione di orto sociale

(pubblicata nella pagina del bando)

Copia documento d'identità

Reddito ISEE relativo al nucleo familiare

(da richiedere ai CAF)

Le domande per il triennio 2023-2025 possono essere presentate entro il 16 settembre 2022, vedi la pagina bando per l'assegnazione orti sociali 2023-2025.

In generale, si ricorda che anche gli attuali assegnatari, se interessati a rinnovare l'attribuzione dell'orto, devono presentare domanda col nuovo bando.

Allo sportello

Consegna a mano di tutta la documentazione:

Piazza del Pesce 9 - Prato
Apertura al pubblico
Lunedì e giovedì ore 9.00 - 17.00
Martedì, mercoledì e venerdì ore 9.00 - 13.00
Orario estivo
Luglio: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì ore 9.00 - 13.00 e giovedì ore 9.00 - 17.00
Agosto: dal lunedì al venerdì ore 9.00 - 13.00

L’assegnazione dell’orto sociale comporta:

  • una quota annuale di rimborso acqua di € 35,00 da versare al Comune di Prato;
  • una apposita polizza assicurativa di € 25,00 contro infortuni e malattie connesse allo svolgimento delle attività e per la responsabilità civile verso terzi.

Graduatoria

Entro 60 giorni dalla data di scadenza del bando verrà redatta la graduatoria, che verrà successivamente approvata e pubblicata alla pagina del bando.

Per la formazione della graduatoria verranno tenute in considerazione:

  • il valore Isee inferiore, pari o superiore al minimo Inps;
  • il numero dei componenti del nucleo familiare;
  • l'età del richiedente;
  • disponibilità a coltivare un orto congiuntamente ad altro richiedente.

Le domande accolte ma non soddisfatte per insufficienza di orti, verranno utilizzate, secondo l’ordine della graduatoria, per eventuali nuove assegnazioni nel corso del triennio.

Via Giotto 20 - Prato
Linee
0574 1835995; 0574 1835974; 0574 1835939
Apertura al pubblico
Solo su appuntamento, da prendere tramite email
Per appuntamenti
Verde pubblico (per informazioni e segnalazioni)
Orti e Oliveti sociali (per informazioni e segnalazioni)

Responsabile del procedimento

Bruschi Caterina

Telefono: 0574 1835995

Funzionario antiritardo

Bracciotti Pamela

Telefono: 05741835994
QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina