Inserimento in strutture di accoglienza per minori

L'inserimento di un minore in una struttura di accoglienza, residenziale e semi-residenziale, si rende necessario quando deve essere protetto da situazioni di rischio o quando la sua famiglia necessita di supporto temporaneo per poter assolvere alle funzioni di sostentamento, educazione e cura, nell'ottica del sostegno alle funzioni genitoriali.

L'inserimento può essere:

  • Consensuale, cioè in accordo, con il consenso della famiglia sulla base di un progetto condiviso con il servizio sociale;
  • Giudiziale, cioè stabilito con decreto del Tribunale per i Minorenni (in caso di emergenza, grave pregiudizio, necessità di allontanamento, ecc.).

La Società della Salute pratese ha aderito al programma ministeriale PIPPI (Programma di intervento per la prevenzione dell'istituzionalizzazione).

Quando si attiva

  • In caso di accordi con i servizi sociali
  • Se stabilito con decreto del tribunale per i minorenni

Tipi di struttura

  • Strutture residenziali
  • Semi-residenziali
  • Centri diurni

Tempi e iter

  • Il periodo di permanenza del minore nella struttura varia in base al progetto educativo personalizzato.

Il progetto di inserimento in struttura viene predisposto dall'assistente sociale del Comune che ha in carico il minore e la famiglia in collaborazione con i servizi socio-sanitari e le autorità giudiziarie.

È compito del servizio sociale e dei Servizi socio-sanitari dell'Asl Centro individuare la struttura più idonea e disponibile, in base alle necessità del minore ed al progetto educativo per lui formulato.

La durata del periodo di permanenza del minore nella struttura è legata alla realizzazione del progetto educativo personalizzato.

Esistono vari tipi di strutture, in relazione alle esigenze, all'età e alle problematiche per le quali si rende necessario il provvedimento di tutela del minore:

  • strutture residenziali;
  • semi-residenziali;
  • centri diurni.

Il Comune di Prato individua le strutture attraverso la pubblicazione di avvisi pubblici finalizzati alla formazione di un albo di strutture per la stipula della convenzione.

Minori anche al di fuori dell’albo possono essere inseriti in strutture in base alle caratteristiche specifiche del progetto professionale

Responsabile assistenza sociale minori e famiglie:

Telefono

Angela Vignozzi

Telefono: 0574 1836404

Via Roma 101 - Prato
Numero verde
Per informazioni o appuntamenti 800 922912 (da rete mobile)
Apertura al pubblico
Lunedì e giovedì ore 9.00 - 13.00 e ore 15.00 - 17.00 (solo su appuntamento causa Covid-19)
Prenotazione telefonica appuntamenti
Lunedì e giovedì ore 9.00 - 13.00 e ore 15.00 - 17.00; martedì, mercoledì e venerdì ore 9.00 - 13.00
Emergenza alloggiativa
Sostegno anziani

Responsabile del procedimento

Carotenuto Elena

Telefono: 0574 1836464

Funzionario antiritardo

Sardi Valentina

Telefono: 0574 1835434
QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina