Registrati al servizio Ricordami la scadenza dei permessi e attiva il promemoria che ti avvisa tramite email e sms.

Attenzione: il servizio vuole essere di aiuto ma il mancato ricevimento del promemoria non esonera l'interessato dal rinnovare il permesso entro la scadenza, né tanto meno può essere utilizzato come base per presentare ricorso.

Permessi residenti e domiciliati

I cittadini residenti o domiciliati nelle aree ZTL A e B oppure nella ZTC possono richiedere i permessi di accesso e sosta nelle relative zone.

La validità massima dei permessi è:

  • per residenti: 1 anno o 2 anni a scelta;
  • per domiciliati: 1 anno.

 

In caso di più auto, ad esempio aziendali o a leasing, è possibile chiedere un solo permesso come negli esempi:

  • Ho un’auto di proprietà, un’auto a leasing e un’auto  aziendale: posso chiedere un solo permesso per l’auto di proprietà;
  • ho un’auto a leasing e una aziendale e non ho un auto di proprietà: posso chiedere un solo permesso a scelta per una delle due auto;
  • ho un’auto di proprietà, un’auto a leasing e un’auto aziendale, ma l’auto di proprietà è stata data in comodato d’uso ad un’altra persona: in questo caso posso chiedere un solo permesso a scelta per una delle due auto non di proprietà.

I passi da fare

1
Preparare documenti
2
Fare richiesta
3
Pagare quota

Chi può richiederlo

  • Cittadini residenti o domiciliati nelle zone ZTL A e B o nella ZTC

Documenti richiesti

  • Vedi Documenti da allegare

Costi

  • Per i residenti:
    • 1 anno € 15,00
    • 2 anni  € 30,00
  • Per i domiciliati: € 80,00 l'anno

Note: per residenti con auto intestata

  • direttamente al T-Serve

Per il rilascio e rinnovo di residenti e domiciliati:

Carta di identità o codice fiscale

Libretto di circolazione

In caso di auto non intestata:
attestazione del comodato d'uso

Documenti aggiuntivi per i domiciliati:

Se il domicilio è di proprietà occorre presentare:
copia della prima pagina del contratto di acquisto

o copia del diverso titolo che attribuisce la proprietà (es. successione) o visura catastale;

Se in affitto:
è necessaria la copia del contratto di locazione;

In assenza di contratto di affitto, perché ospiti ad esempio:
dichiarazione del residente che garantisce il domicilio;

Se l'auto è intestata a soggetto diverso dall'intestatario:
è necessario presentare l'attestazione del comodato d'uso del veicolo.

Documenti aggiuntivi specifici in caso di:

Auto cointestata: 
fotocopia del libretto di circolazione;

Passaggio di proprietà:
Foglio provvisorio del passaggio di proprietà;

Cambi targa:
Nuovo numero di targa (da libretto o passaggio proprietà);

Per macchine aziendali:
Fotocopia del libretto e dichiarazione di concessione d’uso

dell’auto su carta intestata rilasciato della ditta;

Macchine a noleggio o leasing:
Contratto della società di noleggio o leasing

che ne attesti la concessione d’uso alla ditta richiedente;

Comodato uso (solo per chi non ha altre auto intestate): 
Per informazioni rivolgersi al numero 0574 870560

attivo nei giorni martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

Cittadini residenti

I permessi possono essere richiesti tramite il servizio online oppure presso gli uffici di Consiag Servizi Comuni.

Se il veicolo è di proprietà dell'intestatario del permesso, non è necessario fare richiesta: è possibile ottenere il rilascio recandosi direttamente presso un punto T-Serve autorizzato. Per veicoli di proprietà è necessario fare la domanda solo se i dati registrati in Motorizzazione Civile non consentono la verifica automatica (esempio passaggio di proprietà recente, veicoli cointestati).

Cittadini domiciliati

I permessi possono essere richiesti tramite il servizio online o presso gli uffici di Consiag Servizi Comuni.

Cambio targa e altri casi (residenti e domiciliati)

In tutti gli altri casi, come ad esempio per auto cointestata, passaggio di proprietà, cambio targa, macchine aziendali, comodato d’uso, leasing o noleggio, il permesso può essere richiesto tramite il servizio online o recandosi agli uffici di Consiag Servizi Comuni.

Se si sceglie di fare la richiesta tramite il servizio online, il permesso verrà inviato per mail. Una volta ricevuto, l'intestatario lo dovrà stampare, piegare ed esporre sul cruscotto.

Rilascio permessi

Il permesso può essere richiesto a Consiag Servizi Comuni anche da una terza persona ma fornita di tutta la documentazione del titolare dell’auto e da lui firmata quando necessario.

Online

Presenta la richiesta per il permesso di accesso e sosta per residenti e domiciliati

Vedi anche:

Attenzione: i permessi richiesti possono essere ritirati presso Consiag o i punti T-serve.

Allo sportello
Via Felice Cavallotti 3 - Prato
Rilascio permessi ZTL
Dal lunedì al venerdì: 8.30 - 13.00 e 14.30 - 18.00;
Sabato: 8.30 - 12.30
Vendita abbonamenti ed altre attività
Dal lunedì al sabato: 8.00 - 13.50 e 14.00 - 19.15;
Dalle ore 19.15 alle ore 20.00 lo sportello rimane aperto per fornire informazioni agli utenti e per le chiamate del citofono dei parcheggi.
Via Ugo Panziera 18 - Prato
Orario di apertura al pubblico
Dal lunedì al sabato ore 8.15 - 12.30
Lunedì e giovedì ore 14.30 - 17.00
T-Serve

Solo per i residenti intestatari dell'auto

Nei punti aderenti al servizio T-Serve

Per i residenti:

  • 1 anno € 15,00
  • 2 anni  € 30,00

Per i domiciliati:

  • € 80,00 l'anno

Il pagamento deve essere effettuato:

  • direttamente agli sportelli Consiag con le seguenti modalità:
    • bancomat;
    • contanti;
    • carta di credito (escluso American Express).
  • presso i punti T-Serve

Cambio targa:

In caso di cambio targa viene rilasciato un nuovo permesso senza ulteriori spese.

Si richiama l'attenzione di cittadini e imprese sulla necessità di controllare la scadenza dei permessi per l'accesso alla ZTL e di provvedere a richiedere il nuovo permesso prima del termine, per evitare sanzioni, anche ripetute, al passagio dei varchi.


Promemoria scadenza permessi

È possibile registrarsi al servizio Ricordami la scadenza dei permessi e attivare il promemoria email e sms che avvisa in prossimità della scadenza.

Si evidenzia tuttavia che il servizio vuole essere di aiuto ma il mancato ricevimento del promemoria, non esonera l'interessato dal dal richiedere un nuovo permesso entro la scadenza, né tanto meno può essere utilizzato come base per presentare ricorso.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina