Autenticazione firme elettorali

L’autenticazione della firma elettorale Ŕ la possibilitÓ, riconosciuta dalla legge a determinati soggetti, di poter autenticare le firme durante il procedimento elettorale.

I passi da fare

1
Preparare i documenti
2
Autenticazione da parte del soggetto abilitato

Documentazione richiesta

  • Documento d’identitÓ
  • Atto su cui autenticare la firma

Costi

  • Il servizio Ŕ gratuito per le autenticazioni previste dalle procedure elettorali

Documento di riconoscimento valido

Nel caso di firma elettorale i soggetti abilitati ad autenticare le firme, a loro volta, possono compiere questa operazione solo se chi intende firmare esibisce il documento di riconoscimento valido.

Atto sul quale autenticare la firma

L'autenticazione della firma elettorale Ŕ necessaria nei seguenti casi:

  • per accettare una candidatura elettorale;
  • per presentare una lista di candidati alle elezioni;
  • per sottoscrivere una proposta di legge di iniziativa popolare o una proposta di referendum nazionale regionale o locale

L'elenco dei soggetti abilitati ad autentificare le firme elettorali Ŕ disponibile nella sezione "Elenco soggetti abilitati ad autenticare"

La legge attribuisce la facoltÓ di autenticare le firme elettorali a:

  • Notai
  • Giudici di pace
  • Cancellieri e collaboratori delle cancellerie delle Corti di Appello e dei Tribunali
  • Segretari delle Procure della Repubblica
  • Presidenti delle Province
  • Sindaci
  • Assessori comunali e provinciali
  • Presidenti dei Consigli Comunali e provinciali
  • Presidenti e vicepresidenti dei consigli circoscrizionali
  • Segretari comunali e provinciali
  • Funzionari incaricati dal sindaco e dal presidente della provincia
  • Consiglieri comunali e provinciali che comunichino la propria disponibilitÓ, rispettivamente al Sindaco e al Presidente della Provincia.

L'autenticazione delle firme previste dalle procedure elettorali Ŕ esente da imposta di bollo e dai diritti.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina