Le pubbliche amministrazioni sono obbligate a pubblicare nella sezione Amministrazione trasparente un elenco di documenti, informazioni e dati su tutta l'attività istituzionale. In caso di omissioni, chiunque può richiederne la pubblicazione.

Con lo strumento dell'accesso civico cittadini e imprese possono vigilare:

  • Sul corretto adempimento degli obblighi di pubblicazione derivanti dalle normative su trasparenza e anticorruzione;
  • Sulle finalità e modalità di utilizzo delle risorse pubbliche da parte del Comune.

La richiesta di accesso civico può essere presentata da chiunque gratuitamente e non occorre che sia motivata.

I passi da fare

1
Inviare la richiesta
2
Attesa di 30 giorni
3
Rilascio e pubblicazione

Chi può richiederlo

  • La richiesta di accesso civico può essere avanzata da chiunque

Documenti richiesti

  • Non è necessario utilizzare formulari o moduli specifici.

Tempi di attesa

  • Il Comune ha 30 giorni di tempo per procedere alla pubblicazione e inviare i dati o documenti richiesti al richiedente

Con l’accesso civico chiunque ha il “potere” di controllare democraticamente la conformità dell’attività dell’amministrazione, determinando una maggiore responsabilità di coloro che ricoprono ruoli strategici nelle aree più sensibili al rischio corruzione.

Le società possono segnalare eventuali inadempimenti, che possono interessare informazioni utili per l’esercizio della propria attività.

La richiesta va indirizzata al responsabile della trasparenza, Dott.ssa Simonetta Fedeli.
Non è necessario utilizzare moduli specifici.

Allo sportello

Consegnata a mano di tutta la documentazione:

Piazza del Pesce 9 - Prato
Orari
Lunedì e Giovedì dalle ore 9.00 alle 17.00;
Martedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00.
Per posta
Indirizzo
Piazza del Pesce 9 - Prato

Il Comune ha 30 giorni di tempo per:

  • Procedere alla pubblicazione dei dati o documenti richiesti, nel proprio sito istituzionale
  • Comunicare al richiedente l’avvenuta pubblicazione indicandogli i link delle pagine pubblicate.

In relazione alla loro gravità, il responsabile segnalerà i casi di inadempimento o di adempimento parziale degli obblighi all'ufficio di disciplina, ai fini dell'eventuale attivazione del procedimento disciplinare.

Il responsabile segnalerà gli inadempimenti anche al vertice politico dell'amministrazione e al Nucleo di Valutazione ai fini dell'attivazione delle altre forme di responsabilità.

  • Legge 190 del 2012
  • D. Lgs. n. 33/2013
  • D. Lgs. n. 97/2016

Responsabile del procedimento

Fedeli Simonetta

Telefono: 0574 1836049

Funzionario antiritardo

Fedeli Simonetta

Telefono: 0574 1836049
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina