29.09.2022 - Un punto informativo sarà attivo presso il centro affidi il 10/10, il 07/11 e il 05/12/2022 alle ore 17.30. È gradita la prenotazione telefonica allo 0574 1836412 o all' 800 922912. Durante l'incontro saranno fornite informazioni sul servizio, sulle iniziative di sensibilizzazione e sui corsi formativi per diventare affidatari.

Prendere in affido un bambino

Accogliere un bambino in affido è un'opportunità per contribuire alla sua crescita in un ambiente affettivamente sicuro e protetto. Gli affidatari offrendo la loro disponibilità all'accoglienza percorrono un tratto di strada assieme al bambino, costruendo un legame che resta nel tempo indipendentemente dagli atti formali.

Il Centro affidi è un servizio pubblico finalizzato alla promozione, sensibilizzazione, sviluppo per la cultura dell'affido familiare e della vicinanza familiare. Il Comune di Prato, in quanto comune capofila della zona socio-sanitaria pratese, gestisce il servizio anche per conto degli altri Comuni della Provincia di Prato

I passi da fare

1
Rivolgersi al servizio
2
Seguire il percorso previsto

A chi è rivolto

  • Chiunque, singolo o coppia, può ospitare un minore che attraversa un periodo di temporanea difficoltà

Tipologie di affido

  • Affido consensuale o giudiziario
  • Affido residenziale o part-time

Possono diventare affidatari, cosi come stabilito dalla legge, coppie con o senza figli, sposate o conviventi o persone singole. Non sono fissati vincoli di età rispetto al bambino affidato.

Le coppie o singoli interessate possono prendere un appuntamento per un colloquio informativo con gli operatori del centro affidi, quest'incontro solitamente si tiene l'ultimo giovedì del mese.

In seguito al colloquio informativo, le persone interessate potranno partecipare al corso di informazione/formazione serale dove si approfondiranno i temi dell'affido.

Si può prendere un appuntamento nei seguenti modi:

Allo sportello
Piazza Rodolfo Gelli 24/9 - Prato
Apertura al pubblico
Da lunedì a venerdì ore 8.30 - 13.30
Lunedì e giovedì ore 15.00 - 17.30
Telefono
Numero verde
800 922912
Segreteria (informazioni, assistenza, supporto)
0574 1836477
Ufficio centro affidi (informazioni, assistenza, supporto)
0574 1836412

La durata dell'affidamento si basa sulle necessità del minore.

L'affido può durare per lunghi o brevi periodi, e può essere delle seguenti tipologie:

  • Residenziale ovvero un affido a tempo pieno;
  • Part-time ovvero un affido a tempo parziale. in questo caso si possono prevedere accoglienze diurne, per il fine settimana e per le vacanze estive.

L'affidamento può essere Consensuale quando i genitori naturali sono concordi con il provvedimento di affido, viene effettuato attraverso i servizi sociali ed è convalidato dal giudice tutelare.

L'affidamento può essere Giudiziale quando non vi è il consenso dei genitori biologici e l'affidamento è decretato dal tribunale per i minorenni. Oppure quando si deve rinnovare l'affidamento da consensuale a giudiziale trascorsi i 24 mesi previsti per legge.

La famiglia affidataria usufruisce di un sostegno di coppia o di gruppo da parte degli operatori del centro affidi. La famiglia di origine del minore usufruisce dell'aiuto degli operatori socio-sanitari (assistente sociale, psicologo, educatore, etc...) del territorio di competenza.

Inoltre la famiglia affidataria può beneficiare di un sostegno economico da parte dell'ente di appartenenza per il servizio svolto.

La Carta dei Servizi è uno strumento per dialogare e collaborare con le famiglie e la comunità:

  • esplicita quali sono i valori di riferimento e l’idea di qualità del servizio
  • presenta con trasparenza il funzionamento dell’organizzazione
  • descrive le attività e i servizi offerti
  • mette in evidenza gli aspetti qualitativi e/o le peculiarità del servizio
  • indica le modalità con le quali le famiglie possono partecipare e concorrere a migliorare la qualità del servizio.

Consulta la carta dei servizi

Il mese di ottobre è dedicato alla promozione ed alla sensibilizzazione dell'affidamento familiare, per diffondere una cultura di accoglienza a più persone possibili.

Il 19 ottobre è stata istituita, con delibera comunale, anche la giornata dell'affidamento familiare locale (data corrispondente alla emanazione della Legge 173/2015 sul "Diritto alla continuità affettiva delle bambine e dei bambini in affidamento familiare").

Per tali motivi in questo particolare mese dell'anno vengono realizzati vari eventi  ed iniziative legati alla tematica, in collaborazione con il terzo settore e le associazioni delle famiglie affidatarie.

Piazza Rodolfo Gelli 24/9 - Prato
Numero verde
800 922912
Segreteria (informazioni, assistenza, supporto)
0574 1836477
Ufficio centro affidi (informazioni, assistenza, supporto)
0574 1836412
Apertura al pubblico
Da lunedì a venerdì ore 8.30 - 13.30
Lunedì e giovedì ore 15.00 - 17.30
QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina