mostre-mercato-attivita-fieristiche-centro-storico-page

Possono essere svolte mostre mercato e attività fieristiche ai sensi della L.R. 31.01.2005 n. 18 “Disciplina del settore fieristico” e della la L.R. 23.11.2018 n. 62 “Codice del Commercio” e ss.mm.ii, che disciplinano l’attività commerciale in Toscana, compresa quella fieristica espositiva.

Nel territorio comunale si distinguono le seguenti casistiche:

  • Mostre mercato e attività fieristiche fuori dal centro
    Per le Mostre mercato e attività fieristiche fuori del centro su suolo pubblico e per le Mostre mercato e attività fieristiche in spazi fieristici si rimanda alla pagina Mostre mercato e attività fieristiche fuori dal centro.
  • Mostre mercato e attività fieristiche in centro storico
    La delibera di giunta comunale n. 423 del 10.12.2013 ha istituito un calendario annuale per fiere e mostre mercato sul suolo pubblico in centro storico, con la finalità di offrire alla città momenti di svago, intrattenimento e occasioni commerciali, che fissa le date in cui si tengono ogni anno dei mercatini sul territorio, favorendo una migliore distribuzione delle iniziative locali, che verranno autorizzate solo se compatibili con il contesto storico architettonico dei luoghi e acquisito il nulla osta della Soprintendenza.

Le date di mostre mercato, attività fieristiche ed eventi food sono inserite nel calendario eventi.

Con Decreto Dirigenziale della Regione Toscana n. 4225 del 14 Marzo 2022 è stato approvato il modulo unico di richiesta di cui all'art. 85 della L.R. 62/2018.

Richiesta di inserimento nei calendari ufficiali delle manifestazioni fieristiche

Per partecipare alla selezione delle iniziative da inserire nella programmazione comunale, gli organizzatori interessati devono  trasmettere, dal 1 al 15 dicembre di ogni anno, una dettagliata proposta progettuale, contenente le seguenti informazioni essenziali: soggetti proponenti, nome dell’iniziativa, data, luogo, n° edizioni precedenti, tema, caratteristiche, tipologia operatori partecipanti, allestimento, promozione, iniziative collaterali, soggetti coinvolti e impatto sul territorio. L'organizzatore dovrà utilizzare l'apposito modulo unico di richiesta.

L'invio della proposta progettuale, completa di documento del legale rappresentante e di lettera di presentazione dell'attività, deve essere fatto in modalità on line, esclusivamente attraverso il Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) riportante il seguente oggetto “Calendario 2022 mostre mercato, attività fieristiche ed eventi food in centro storico e zone adiacenti. Presentazione proposta progettuale".

Nel caso in cui la proposta venga accolta, l'evento sarà inserito nel calendario annuale e ne sarà data comunicazione al proponente.

Le richieste pervenute oltre il termine verranno valutate solo se particolarmente significative e innovative rispetto alle iniziative già programmate, nei limiti di aree pubbliche disponibili non occupate da altri eventi.

Fase organizzativa di preallestimento, adempimenti da assolvere nei termini previsti dai singoli uffici competenti:

1) Suolo pubblico:

Per l'organizzazione su spazi pubblici occorre rivolgersi a SoRi che calcolerà il canone di occupazione del suolo pubblico.

L'utilizzo delle seguenti aree Piazza Duomo, Piazza delle Carceri e Piazza San Francesco è disciplinato dalle seguenti delibere: D.G.C. 181/2011 e 232/2014 e 237/2016. Per il centro storico lo svolgimento dell'iniziativa è subordinato all'autorizzazione per uso dei beni culturali ai sensi dell’art. 106, comma 2 bis, del D.Lgs 42/2004 della Soprintendenza per i Beni ambientali e architettonici da presentare almeno 130 giorni prima dell’iniziativa.

2) Giardini pubblici:

3) Ordinanza traffico:

  • Ufficio traffico

È opportuno, soprattutto in caso di un evento nuovo o di importante dimensione, verificarne la fattibilità per l’ingombro e per la circolazione con l'Ufficio traffico del Comune - Gestione ordinanze

Le iniziative che si svolgono su suolo pubblico generalmente richiedono modifiche alla circolazione ed alla sosta dei mezzi. La richiesta di tale specifica ordinanza va presentata all’ufficio traffico almeno 30 giorni prima della data prevista.

4) Segnaletica stradale:

È necessario apporre almeno entro le 48 ore precedenti allo svolgimento dell'iniziativa, specifica segnaletica attestante il divieto di sosta nell'area destinata all'allestimento espositivo. Ci si può rivolgere a Consiag Servizi Comuni o altra società scelta dal soggetto organizzatore.

5) Accesso in centro storico:

Rivolgersi a Consiag Servizi Comuni per il rilascio dei permessi necessari all'accesso in centro storico. Dovrà essere fornito, almeno 10 giorni prima, l'elenco riportante nome, luogo e data dell'iniziativa, targa, proprietario, copia libretto di circolazione per ogni veicolo da autorizzare.

6) Fornitura bidoni e raccolta differenziata dei rifiuti e pulizia dello spazio:

Rivolgersi agli uffici preposti Alia per concordare la tipologia di servizio idoneo ai sensi dei regolamenti vigenti e secondo le tariffe individuate.

7) Elettricità:

Attivare in caso di necessità di energia elettrica una fornitura temporanea straordinaria di energia elettrica.

8) Acqua:

In caso di necessità di fornitura di acqua rivolgersi a Publiacqua.

9) Affissioni e materiale pubblicitario:

10) Scia:

11) Relazione safety & security:

secondo quanto stabilito dall’ultima direttiva del Ministero dell’Interno del 18.07.2018, l’organizzatore di manifestazioni, fra le quali mostre mercato, attività fieristiche ed eventi food, è tenuto a presentare una relazione di valutazione del rischio agli organi locali competenti. La presentazione della relazione, redatta da un tecnico abilitato, agli Uffici comunali diventa un atto propedeutico per la realizzazione dell’iniziativa.

Tale relazione deve essere trasmessa tramite Pec al Servizio Governo del Territorio del Comune comune.prato@postacert.toscana.it.

12) Misure di sicurezza anticontagio Covid 19:

le fiere promozionali, le mostre mercato, gli eventi food  e simili devono svolgersi,  per mitigare il rischio di diffusione dell’epidemia, secondo le misure di sicurezza anticontagio Covid 19 .

La relazione safety & security, la planimetria, le modalità di svolgimento dovranno essere adeguate alle disposizioni anticontagio in corso di validità al momento dello svolgimento. Tale documentazione deve essere trasmessa tramite Pec al Servizio Governo del Territorio del Comune comune.prato@postacert.toscana.it e per conoscenza alle seguenti email s.fedi@comune.prato.it e s.monzoni@comune.prato.it.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al Sueap:

Il Comune di Prato non potrà essere chiamato in causa per nessuna responsabilità alcuna né per danneggiamenti che dovessero derivare, a qualsiasi titolo, al soggetto organizzatore, agli espositori o ai frequentatori dei luoghi destinati alla manifestazione e agli acquirenti.

Le attività devono essere esercitate nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia edilizia, urbanistica, igienico-sanitaria, di pubblico spettacolo, fiscale e di sicurezza (direttiva del Ministero dell’Interno del 18.07.2018) a tutela degli operatori e fruitori dell’evento, nonché di ogni altra specifica normativa di settore Dpgr 23/R del 9/4/2020 di attuazione della l.r. 62/2018 (Codice del Commercio) e successive modifiche e delle vigenti disposizioni anticovid.

QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina