Richiesta variazione nucleo familiare in alloggi ERP - richiesta-variazione-nucleo-familiare-alloggi-page.jpg

Gli assegnatari definitivi di alloggi Erp (Edilizia Residenziale Pubblica), devono tempestivamente comunicare a EPP spa (Edilizia Pubblica Pratese) una qualsiasi variazione anagrafica del proprio nucleo familiare intervenuta successivamente all’assegnazione dell’alloggio per l’autorizzazione.

I passi da fare

1
Preparare documenti
2
Fare richiesta
3
Conferma autorizzazione

Chi può richiederla

  • Assegnatari di alloggi Erp in caso di variazione del nucleo familiare

Documenti richiesti

  • Modulo di variazione nucleo familiare in alloggi ERP - Mod. 8.2.2.1 rev.04
  • Documentazione reddituale di ciascun componente del nucleo familiare o autocertificazione
  • Documento d'identità

Tempi di attesa

  • Entro 30 giorni

Documento d'identità

Documentazione reddituale di ciascun componente del nucleo familiare o autocertificazione

Modulo di variazione nucleo familiare - Mod. 8.2.2.1 rev.04

Variazione nucleo familiare in alloggi ERP

La comunicazione ovvero la richiesta di variazione e la richiesta di autorizzazione deve essere presentata a EPP spa, nei seguenti metodi:

Per posta

EPP Spa (Edilizia Pubblica Pratese)

Via Giotto, 20 - 59100 Prato PO

L’autorizzazione viene rilasciata entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta. In ogni caso, EPP Spa, fatte le verifiche necessarie, compresa la regolarità dei pagamenti, può chiedere integrazioni, chiarimenti o altro, prima di emettere l'autorizzazione.

Qualora ci siano motivi per i quali non è possibile concedere l’autorizzazione, EPP spa lo comunicherà con motivazione entro 60 giorni dalla domanda.

La variazione del nucleo familiare avvenuta a seguito di matrimonio, convivenza, unione civile, nascita, adozione e affidamento preadottivo deve essere sempre comunicata a EPP spa ma non necessita di autorizzazione.

La variazione del nucleo familiare non può essere autorizzata qualora generi una situazione di sovraffollamento con almeno due persone a vano utile, come disposto dalla normativa regionale.

Qualora la variazione del nucleo familiare non sia stata comunicata, non sia stata autorizzata o comunque  venga accertata in sede di controlli straordinari o biennali previsti per legge, EPP spa applica una penale pari ad una mensilità del canone di locazione e procede alla verifica della permanenza dei requisiti del nucleo familiare variato, compresa la modifica del reddito familiare per il ricalcolo del canone di locazione.

Nel caso in cui venga accertata la perdita dei requisiti, EPP spa trasmette la segnalazione al Comune per l’avvio del procedimento di decadenza dall’assegnazione dell’alloggio.

  • Art.38 comma 3 della L.R.2/2019
QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina