Cremazione

La cremazione è il processo per cui il cadavere viene ridotto in cenere. Per effettuarla è necessario richiedere l'autorizzazione al Sindaco (o suo delegato) del Comune dove è avvenuto il decesso, o dove si trovano i resti mortali.

La cremazione potrà essere autorizzata solo se è esclusa l’ipotesi di morte dovuta a reato, in caso contrario occorrerà vi sia il nulla osta rilasciato dall’Autorità Giudiziaria.

I passi da fare

1
Preparare documenti
2
Recarsi presso l'ufficio di competenza
3
Consegnare la domanda
4
Attendere l'autorizzazione

Condizioni necessarie

  • Volontà del defunto di essere cremato espressa:
    • in un testamento
    • in una dichiarazione dell’Associazione con fini di cremazione a cui era iscritto
  • In alternativa: volontà manifestata dal coniuge/unito civilmente o dal parente più prossimo

Costi

  • Marca da bollo € 16,00

Tempi di attesa

  • Due o tre giorni per ottenere l’autorizzazione

L'autorizzazione alla cremazione Ŕ concessa in presenza di una delle seguenti condizioni:

  • il deceduto aveva espresso la volontÓ di essere cremato tramite testamento in forma olografa (da pubblicare successivamente) o reso e depositato presso un notaio;
  • il deceduto era iscritto ad un’associazione/societÓ che ha tra i suoi fini anche la cremazione;
  • in mancanza di disposizione testamentaria o di iscrizione ad una SocietÓ per la Cremazione, la volontÓ del defunto pu˛ essere manifestata dal coniuge/unito civilmente o, nel caso in cui il defunto fosse celibe/nubile, vedovo/a, divorziato/a, dal parente pi¨ prossimo e, se ci sono pi¨ parenti dello stesso grado, dalla maggioranza di essi;
  • in caso di minori o di interdetti la volontÓ alla cremazione pu˛ essere espressa dai loro legali rappresentanti.

Se il defunto aveva espresso la volontà di essere cremato

Testamento da pubblicare

Oppure dichiarazione sottoscritta e convalidata dal Presidente dell’eventuale Associazione, avente fra i propri fini quello della cremazione, alla quale il defunto risultava essere iscritto

In tutti gli altri casi

Espressione di volontà alla cremazione (per il coniuge/unito civilmente)

Presentare la dichiarazione della volontÓ o l’espressione di volontÓ alla cremazione presso l’Ufficio di Stato Civile e poi attendere due, tre giorni per ottenere l'autorizzazione.

Allo sportello

Stato Civile

Un marca da bollo di € 16,00 per la dichiarazione da parte del coniuge / unito civilmente o dei parenti prossimi e la richiesta per la cremazione al Sindaco del Comune.

Responsabile del procedimento

Funzionario antiritardo

Lotti Rosanna

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina