A causa dei grossi rischi per la salute dovuto al possibile rilascio di fibre di amianto nell'aria e nel suolo, l’utilizzo di prodotti contenenti amianto è vietato dal 1994. La presenza di manufatti in cemento-amianto sul territorio (il cosiddetto "eternit") costituisce un'importante problematica ambientale.

Tutte le indicazioni su cosa può essere rimosso e le quantità, su chi e come può effettuare la rimozione, su come fare e i dispositivi di protezione da usare, sono descritte nella seguente informativa:

I passi da fare

1
Valutare intervento
2
Agire in base alla quantità

Chi può fare richiesta

  • Cittadini che intendono rimuovere manufatti di amianto

Cosa fare

  • Grandi quantità: rivolgersi a ditte specializzate
  • Piccole quantità: ritiro kit autorimozione di Alia

Costi

  • Costo variabile in caso di grandi quantità
  • € 48,03 per il Kit di autorimozione amianto

Grandi quantità

Per la rimozione di materiali contenenti amianto è necessario chiamare aziende specializzate che si occupano del suo trattamento e smaltimento.

Piccole quantità

Ad esempio per tubazioni, canne fumarie, serbatoi idrici, piccole coperture, ecc., il cittadino può provvedere personalmente alla rimozione, senza autorizzazioni, e poi richiedere il ritiro ad Alia Spa, che farà la notifica di trasporto alla AUSL.

Tuttavia, a causa dei rischi per la salute, prima di procedere alla rimozione, è necessario prenotare il kit autorimozione amianto, telefonando al call center di Alia spa, e poi ritirarlo con tutti i dispositivi di protezione.

Telefono

Per piccole quantità di amianto

Alia SpA

  • Per piccole quantità il costo del Kit di autorimozione è di € 48,03 da pagare tramite bollettino postale o bonifico bancario.
  • In caso di gradi quantità possono essere previsti incentivi per cittadini e imprese, vedi:

  • Normativa: legge n. 257/1992 “Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto”
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina