17.02.2020 - In caso di trasferimento di residenza dell’intestatario di un veicolo,non è più necessario applicare il tagliando di aggiornamento sulla carta di circolazione (oggi Documento Unico). Maggiori info sulla pagina: Motorizzazione: nuove disposizioni in tema di patente e carta circolazione dal sito del Ministero dei Trasporti.

Che cos'è

Gli autoveicoli, i motoveicoli e i rimorchi, per poter circolare, devono essere muniti di una carta di circolazione e immatricolati presso la Direzione generale della Motorizzazione Civile.

La carta di circolazione è la carta di identità del veicolo e contiene i dati tecnici che ne permettono la circolazione. Consiste in un foglio cartaceo che presto verrà sostituito da una carta magnetica.

Rilascio

La carta viene intestata al proprietario del veicolo ed è rilasciata dalla Motorizzazione Civile.

Cosa fare in caso di passaggio di proprietà

È necessario presentare la richiesta presso uno dei seguenti sportelli:

  • Gli uffici della Motorizzazione;
  • Gli uffici del P.R.A.(Pubblico Registro Automobilistico);
  • Le delegazioni A.C.I. (Automobile Club d'Italia);
  • Le agenzie di pratiche automobilistiche abilitate.

Cambio di residenza

L'interessato, al momento della denuncia di cambio di residenza, compila un modulo che verrà trasmesso alla Motorizzazione Civile direttamente dall'Ufficio Anagrafe.

La variazione di residenza viene registrata esclusivamente nell’Archivio Nazionale Veicoli (ANV), senza rilascio al cittadino di alcuna attestazione (non è più necessario applicare il tagliando di aggiornamento sulla carta di circolazione).

Duplicato

Entro 48 ore dalla constatazione di furto/smarrimento bisogna presentare denuncia presso gli uffici di polizia. Al momento della denuncia viene rilasciato un permesso provvisorio di circolazione e viene verificato se il duplicato può essere richiesto direttamente dalle forze dell'ordine.
In questo caso il duplicato verrà inviato per posta a casa dell’interessato.
Se il duplicato non può essere richiesto attraverso le forze dell'ordine, bisogna rivolgersi alla Motorizzazione Civile.

Altre informazioni utili

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina