25.11.2021 - Con delibera della Giunta Regionale Toscana n. 1189 del 15/11/2021 sono state individuate, per l’anno 2022, la data di inizio (5 gennaio 2022, primo giorno feriale antecedente l’Epifania) delle vendite di fine stagione invernale e la data di inizio (2 luglio 2022, primo sabato del mese di luglio) delle vendite di fine stagione estiva, entrambe con durata di 60 (sessanta) giorni.

Ai sensi dell'articolo 109, comma 2, della Legge Regionale 62/2018, è vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei 30 (trenta) giorni precedenti l’inizio delle suddette vendite.

Le vendite di fine stagione (i cosiddetti "saldi") riguardano i prodotti, di carattere stagionale o di moda, che sono suscettibili di notevole deprezzamento se non vengono venduti entro un certo periodo di tempo.
In quanto vendite straordinarie, le merci offerte in saldo devono essere separate da quelle eventualmente poste in vendita alle condizioni ordinarie.

Devono sempre essere indicati:

  • il prezzo normale di vendita;
  • lo sconto o il ribasso espresso in percentuale.

Le asserzioni pubblicitarie relative a vendite straordinarie, quindi saldi compresi, devono contenere l'indicazione del tipo e della durata della vendita e degli estremi dell'avvenuta comunicazione al SUEAP.

È vietato ogni riferimento a procedure fallimentari e simili.

Con propria deliberazione la Giunta regionale individua annualmente le date di inizio e la durata delle vendite di fine stagione.

 

Non occorre presentare alcuna pratica al SUEAP, ma solo rispettare i tempi di inizio e di durata dei saldi stabiliti dalla Regione Toscana.

Per informazioni

Sportello per l'edilizia e le attività produttive (Sueap)

Normativa e regolamenti

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina