I dati in questa pagina sono aggiornati al 2012

 Il Kiang-su è una provincia costiera della Cina, pianeggiante, attraversata dal fiume Yangtze Kiang, estesa per 100.000 chilometri quadrati e densamente popolata. Vi predomina un clima con inverni miti, estati umide e molto calde, autunni dolci e pacati: la vicinanza del mare favorisce un clima temperato.

Tutta la costa marittima della regione è piena di saline. Il più grande fra i numerosi laghi è il T'ai hu, su di esso si trovano decine di isole, alcune delle quali sono abitate. A ovest del lago sorge la città di Changzhou che, attraversata dalla ferrovia Shangai-Nanchino, si sviluppa su di una vasta area e ha circa 3.000.000 di abitanti.

Ricchissima di storia, le testimonianze della sua esistenza risalgono a 2500 anni fa. Nell'antichità il suo nome è cambiato più volte, prima Yen-ling, sotto la dinastia Ts'in (265-420 d.C.), poi Piling, infine Tsin-ling; l'attuale risale al VI sec. d.C. .

La città è adagiata su una fertile pianura, dove le risaie si alternano alle piantagioni di gelsi. Il perimetro delle sue mura, alte 6 metri, misura 6 chilometri. Vi si puo' accedere attraverso le sue strette porte o, per via d'acqua, per le sue quattro porte fluviali. Fino a 60 anni fa le sue principali attività erano la filatura della seta e la produzione di grano, soia, riso.

Oggi Changzhou è una città economicamente importante, ha industrie metalmeccaniche, chimiche e farmaceutiche: nel settore della meccanica ha una qualificata produzione di trattori; le sue biciclette, le Gold Lion, sono famose in tutto il mondo. Ma la sua industria più avanzata è quella tessile, con la produzione di lana e cotone.

Changzhou ha siglato un patto di gemellaggio con Prato nel 1987. Alla base di questo gemellaggio, che vuole gettare un ponte tra realtà molto diverse per tradizione e tipo di organizzazione sociale, vi sono le sostanziali affinità nel campo della produzione tessile, attività trainante per entrambe. Changzhou e Prato hanno avviato scambi economici assai profiqui, soprattutto nel settore meccanotessile, attraverso contatti diretti fra le autorità competenti di Changzhou ed i produttori dell'area pratese. Così come si sono rafforzati i legami tra le rispettive associazioni dell'artigianato e del commercio. In questi ultimi anni le relazioni tra le due città si sono intensificate: numerose e continuative sono state le visite e gli scambi di delegazioni istituzionali ed economiche.

Nel 1996 è stato celebrato il 10. Anniversario del patto di gemellaggio. Il Comune di Prato in quella occasione ha ospitato una mostra di prodotti tipici della città di Changzhou ed ha organizzato una cerimonia solenne in onore della delegazione guidata dal Sindaco Meng Jin Yuan, per ricordare i rapporti intercorsi. Ad ottobre dello stesso anno una rappresentanza politico-economica di Prato, guidata dal Sindaco Fabrizio Mattei, ha restituito la visita durante l'annuale Fiera della Cooperazione Economica e Commerciale che si tiene a Changzhou.

 

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina