Aggiornamento del 14 gennaio 2022 ore 12.50

Covid, quarantene e fine isolamento: la Regione Toscana pubblica 12 faq (risposte alle domande più frequenti) per chiarire come funzionano le attività di tracciamento e la gestione dei casi positivi.

  FAQ su quarantene e fine isolamento

Aggiornamento dell'11 gennaio 2022 ore 20

Con ordinanza regionale n.3/2022 il Presidente della Toscana Giani ha semplificato  le modalità di raccolta dei rifiuti dei cittadini positivi al COVID: niente più sacchetti rossi. 
I rifiuti (non differenziati) dovranno essere conferiti nell’indifferenziato usando almeno 2 sacchetti uno dentro l’altro, chiusi bene e abbastanza resistenti, per ridurre il rischio di eventuali rotture.

I gestori dei rifiuti dovranno anche organizzare, a breve,  un servizio di raccolta con modalità da definire, per le situazioni particolari in cui i positivi al Covid risultino privi di forme di assistenza familiare, amicale o sociale. 
Comunicato stampa regionale
Ordinanza n. 3 dell'11 gennaio 2022

Aggiornamento dell'11 gennaio 2022 ore 14

La Regione Toscana ha introdotto un ulteriore intervento per velocizzare le procedure di isolamento e fine guarigione. Se entro 24 ore dall'attestazione di negatività del tampone antigenico rapido o test molecolare, il cittadino non ha ancora ricevuto la certificazione di fine isolamento sanitario da Covid-19, direttamente e automaticamente (tramite email), dagli organi competenti delle Asl, il referto di negativizzazione del test "è valido a tutti gli effetti" come provvedimento di fine isolamento.

  Comunicato stampa del 10 gennaio su Toscana Notizie
  Ordinanza regionale n. 2 del 10.01.2022 (pdf)
  Allegato A all'ordinanza n. 2/2022 con le indicazioni sul tracciamento e l'isolamento (pdf)

Aggiornamento dell'11 gennaio 2022 ore 13.45

La Regione Toscana ha pubblicato due bandi per ristori alle imprese che lavorano nel settore delle fiere e dei congressi e quelle che operano in quello dei matrimoni e degli eventi privati.
Le domande possono essere presentate fino al 31 gennaio 2022 per ottenere i contributi messi a disposizione dalla Regione per chi ha subìto perdite a causa della pandemia in atto.

I bandi saranno tutti gestiti da Sviluppo Toscana, società della Regione Toscana.

  Bando contributi a fondo perduto a favore delle imprese esercenti attività di supporto per allestimento fiere, convegni, eventi

  Bando contributi a fondo perduto a favore delle imprese operanti nel settore dei matrimoni e degli eventi privati

Aggiornamento del 10 gennaio 2022 ore 16.25

Sul sito del Governo è stata aggiornata oggi, 10 gennaio 2022, la tabella delle attività consentite senza/con green pass base/rafforzato (pdf).

  FAQ sul sito del Governo

Aggiornamento del 10 gennaio 2022 ore 10.05

 Il Ministero della salute ha adottato un'ordinanza che dispone:

  • per i soli motivi di salute e di studio l'accesso ai mezzi pubblici per lo spostamento da e per isole minori con green pass base e non rafforzato fino al 10 febbraio 2022;
  • il trasporto scolastico dedicato non è equiparato a trasporto pubblico locale in merito alla disciplina delle Certificazioni verdi Covid-19 ed è accessibile fino al 10 febbraio 2022 agli studenti anche sopra i 12 anni con solo obbligo di mascherina FFP2.

  Ordinanza del Ministero della salute del 9 gennaio 2022 (pdf)

Aggiornamento del 9 gennaio 2022 ore 12

Il Presidente della Regione Toscana, Giani, ieri ha firmato due nuove ordinanze che prevedono:

  • test antigenici rapidi e molecolari a prezzo calmierato a partire da lunedì 10 gennaio. In Toscana, il costo del tampone antigenico rapido non potrà superare il prezzo massimo di 15 euro, mentre il tampone molecolare non potrà costare più di 80 euro.
    Comunicato stampa su Toscana Notizie
     
  • un sistema per velocizzare le attività di tracciamento e rilevazione dei casi positivi che vede i cittadini in un ruolo attivo dal 10 gennaio, i quali dovranno compilare un questionario di autovalutazione che consentirà di gestire il provvedimento di sanità pubblica e di conseguire, al termine della malattia, l'attestazione di fine isolamento sanitario da Covid. Nel comunicato stampa su Toscana notizie il dettaglio di come funzionerà.

Segnaliamo inoltre che è prenotabile la terza dose booster per i 12-15enni, le somministrazioni inizieranno lunedì 10 gennaio. Sempre da lunedì 10 gennaio tutte le dosi booster potranno essere somministrate a distanza di 4 mesi (non più 5, come in precedenza) dalla fine del ciclo vaccinale primario.

Aggiornamento dell'8 gennaio 2022 ore 16.50

Il Ministro della Salute venerdì 7 gennaio 2022 ha firmato una nuova ordinanza, in vigore da oggi, che dispone tra le altre Regioni il passaggio della Toscana in zona gialla dal 10 gennaio 2022, per un periodo di quindici giorni, salva  nuova classificazione.

A seguito dell'entrata in vigore del D.L. 221/2021 (cosiddetto "Festività o Natale") e del DL 229, che hanno  introdotto ulteriori restrizioni valide sia in zona bianca che in zona gialla, le regole per la zona gialla sono praticamente uguali a quelle della zona bianca fino al 31 gennaio.

In particolare si ricorda di indossare le mascherine anche all'aperto.

  Ordinanza ministeriale 7 gennaio 2022

Aggiornamento dell'8 gennaio 2022 ore 16.30

È stato pubblicato oggi in Gazzetta ufficiale il decreto legge n. 1 del 7 gennaio 2022 che dispone nuove misure per fronteggiare l'emergenza, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti di formazione superiore.

Obbligo vaccinale
In vigore da oggi, 8 gennaio 2022, l'obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni.

Senza limiti di età, l'obbligo vaccinale è esteso anche al personale universitario così equiparato a quello scolastico.

In caso di inosservanza dell'obbligo vaccinale,  si  applica  la sanzione amministrativa di 100 € nei seguenti casi:

  • soggetti che alla data del  1° febbraio  2022 non abbiano iniziato il ciclo vaccinale primario;
  • soggetti che a decorrere dal 1° febbraio 2022 non abbiano effettuato la dose di completamento del ciclo vaccinale primario  nel rispetto delle indicazioni e nei termini previsti con  circolare  del Ministero della salute;
  • soggetti che a decorrere dal 1° febbraio  2022  non  abbiano effettuato la dose di richiamo successiva al ciclo vaccinale primario entro i termini di  validità delle  certificazioni  verdi  Covid-19.

La sanzione è  effettuata dal Ministero della salute per il tramite dell'Agenzia  delle  entrate-Riscossione, sulla base degli elenchi dei soggetti inadempienti all'obbligo vaccinale periodicamente predisposti e trasmessi dal medesimo Ministero.
Il Ministero  della  salute,  avvalendosi  dell'Agenzia  delle entrate-Riscossione comunica ai soggetti inadempienti l'avvio del procedimento sanzionatorio con idonee indicazioni.

Green pass rafforzato, esteso obbligo a lavoratori dai 50 anni
Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green pass rafforzato per l'accesso ai luoghi di lavoro a far data dal 15 febbraio 2022.

Green pass base, estensione obbligo

È esteso l'obbligo di Green pass base (tampone/guarigione/vaccinazione) a coloro che accedono ai servizi alla persona (dal 20 gennaio) e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali (dal 1 febbraio) fatte salve eccezioni che saranno individuate con un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona.

Scuola, regole per la gestione dei casi positivi

Cambiano le regole per la gestione dei casi di positività.

Scuola dell'infanzia

Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni.

Scuola primaria

Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L'attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività, test che sarà ripetuto dopo cinque giorni.

In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

Scuola secondaria di primo e secondo grado, sistema di istruzione e formazione professionale

Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2.

Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe.

Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.

  Comunicato stampa del Ministero della salute dell'8 gennaio 2022

  Decreto legge n. 1 del 7 gennaio 2022 in Gazzetta Ufficiale

Aggiornamento del 6 gennaio 2022 ore 12.55

Ieri, 5 gennaio, il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per fronteggiare l’emergenza Covid-19, in particolare nei luoghi di lavoro e nelle scuole.

Il testo mira a "rallentare" la curva di crescita dei contagi relativi alla pandemia e a fornire maggiore protezione a quelle categorie che sono maggiormente esposte e che sono a maggior rischio di ospedalizzazione.

In attesa dell'uscita del decreto in Gazzetta ufficiale sono disponibili le anticipazioni nel comunicato stampa sul sito del Governo.

Aggiornamento del 3 gennaio 2022 ore 15.30

La Regione Toscana ha predisposto delle infografiche che spiegano in breve le disposizioni del Decreto legge n. 221 del 24 dicembre 2021.

Clicca sulle immagini per scaricarle in formato originale. Le informazioni in formato testuale sono già riportate nelle pagine informative.

Infografica su proroga stato di emergenza e green pass

Infografica sulle regole di utilizzo delle mascherine ffp2

Infografica con info utili per ristoranti e locali al chiuso, feste, discoteche ed eventi

Infografica con info per accedere a strutture socio sanitarie ed RSA

  Scarica l'infografica di riepilogo delle immagini precedenti (897.34 KB) File con estensione jpg

  Scarica l'infografica che spiega come accedere alle strutture sanitarie (130.53 KB) File con estensione pdf

Aggiornamento del 3 gennaio 2022 ore 10.20

Contatti, tamponi, quarantene: la Regione Toscana con 10 FAQ (risposte a domande frequenti) spiega le nuove disposizioni nazionali e regionali.

  FAQ su contatti, tamponi, quarantene a cura della Regione Toscana

Anche le FAQ sul sito del Governo sono state aggiornate ieri, 2 gennaio 2022 e la tabella delle attività consentite è aggiornata al 31 dicembre 2021 (pdf).

  FAQ sul sito del Governo

Aggiornamento del 31 dicembre ore 14

Di seguito di riporta il comunicato stampa del governo. L'aggiornamento completo delle pagine a seguito dell'entrata in vigore del DL 229  è in corso.

Quarantene

Il decreto prevede che la quarantena precauzionale non si applica a coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al COVID-19 nei 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario o dalla guarigione nonché dopo la somministrazione della dose di richiamo.

Fino al decimo giorno successivo all'ultima esposizione al caso, ai suddetti soggetti è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 e di effettuare - solo qualora sintomatici - un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno successivo all’ultima esposizione al caso.

Infine, si prevede che la cessazione della quarantena o dell’auto-sorveglianza sopradescritta consegua all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare, effettuato anche presso centri privati; in tale ultimo caso la trasmissione all’Asl del referto a esito negativo, con modalità anche elettroniche, determina la cessazione di quarantena o del periodo di auto-sorveglianza.

Capienze impianti

Il decreto prevede che le capienze saranno consentite al massimo al 50% per gli impianti all’aperto e al 35% per gli impianti al chiuso.

Green Pass rafforzato (dal 10 gennaio)

Dal 10 gennaio 2022 fino alla cessazione dello stato di emergenza, si amplia l’uso del Green Pass rafforzato alle seguenti attività:

  • alberghi e strutture ricettive;
  • feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose;
  • sagre e fiere;
  • centri congressi;
  • servizi di ristorazione all’aperto;
  • impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici;
  • piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto;
  • centro culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

    Inoltre il Green Pass rafforzato è necessario per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale.

Aggiornamento del 29 dicembre ore 14.30

La Regione Toscana, con una specifica ordinanza firmata ieri dal presidente della Giunta regionale, Eugenio Giani, precisa le nuove modalità di diagnosi dei casi positivi e dei contatti stretti, le metodiche di tracciamento ed i criteri di fine isolamento e fine quarantena.

Per quanto riguarda le modalità di diagnosi, a partire da oggi, mercoledì 29 dicembre, il test antigenico rapido positivo sarà sufficiente a definire il caso confermato di Covid-19 ed a porre il soggetto in isolamento senza la conferma del test molecolare. Il test antigenico rapido dovrà essere esteso ai contatti stretti ad alto rischio del soggetto positivo, che saranno posti immediatamente in quarantena. Considerata l'elevata diffusione della variante Omicron sui molecolari positivi, inoltre, si è ritenuto opportuno che tutti i tamponi molecolari con esito "rilevato" siano considerati come potenziali Omicron ed immediato tracciamento.
La conclusione dell’isolamento di un caso confermato di Covid-19, in ottemperanza a quanto stabilito dal Ministero della Salute, potrà essere effettuata anche attraverso test antigenici rapidi. 

Per ulteriori informazioni consulta il comunicato stampa della Regione e l'ordinanza regionale n. 66 del 28 dicembre 2021 con i suoi allegati: Allegato 1 - Definizione casi positivi e contatti strettiAllegato 2 - Metodiche di tracciamentoAllegato 3 - Criteri di fine isolamento e fine quarantena

Aggiornamento del 28 dicembre ore 12

Raccomandazioni e riferimenti  da ALIA SpA per i sacchi rossi,  indispensabili per il conferimento dei rifiuti da parte dei malati COVID-19.
Form online per chiedere/prenotare l'intero kit;
Mail a  covidsegnalazioni@aliaserviziambientali.it per chi ha terminato i sacchi rossi.
Centralino e telefoni per chiamare da fisso e da mobile.

Aggiornamento del 27 dicembre ore 19

Si riepilogano in questa pagina tutte le principali novità del decreto di Natale (decreto legge n. 221 del 24.12.2021): 

Dal 1 febbraio 2022 la durata delle certificazioni verdi COVID-19 (green pass) è ridotta a  sei mesi; 

Mascherine: fino al  31 gennaio 2022, è obbligatorio utilizzare le mascherine  anche all'aperto anche in zona bianca (per stare all’aperto va bene anche la mascherina chirurgica);

Eventi: fino  alla cessazione dello stato di emergenza (31/3/2022),  per gli spettacoli aperti  al  pubblico  che  si  svolgono  al  chiuso  o all'aperto   nelle   sale   teatrali,   sale   da   concerto,    sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal  vivo  e  in altri locali assimilati, nonché  per gli  eventi  e  le  competizioni sportive che si svolgono al chiuso o all'aperto è fatto obbligo  di indossare le mascherine di  tipo FFP2
In tutti i luoghi sopracitati, fino alla fine dello stato di emergenza (31/3/2022), è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso;

Trasporti: obbligo di mascherine di tipo FFP2 anche per accedere a qualsiasi mezzo di trasporto pubblico compreso taxi e bus scolastici;  anche quest’obbligo  fino alla fine dello stato di emergenza (31/3/2022);  

Cibi e bevande: il consumo di cibi e  bevande  al  banco,  al  chiuso,  nei  servizi  di ristorazione è consentito  esclusivamente  ai  soggetti  in  possesso di green pass rafforzato  fino  alla cessazione dello stato di emergenza (31/3/2022). 

Circoli ricreativi e culturali: 
Nei circoli ricreativi e culturali, anche per il servizio di somministrazione,  è obbligatorio oltre  al green pass rafforzato, indossare  la mascherina FFP2 sia per chi serve, sia per gli avventori. 

Feste, discoteche, sale da ballo ecc: 
fino al  31 gennaio 2022, sono vietate le feste, comunque denominate, gli  eventi a queste assimilati e i  concerti  che  implichino  assembramenti  in spazi aperti e sono sospese   le attività  che si svolgono in  sale  da  ballo,  discoteche  e  locali assimilati. 

RSA e assimilati: 
dal 30 dicembre 2021 e fino  alla  cessazione  dello stato  di  emergenza  l'accesso   dei visitatori   alle   strutture   residenziali,    socio-assistenziali, socio-sanitarie  e   hospice,   è  consentito  esclusivamente  ai soggetti muniti di una certificazione verde  COVID-19,  rilasciata  a seguito della somministrazione della dose di richiamo  successivo  al ciclo vaccinale primario (cioè terza dose). 
Chi ha completato soltanto il ciclo di vaccinazione primario  (due dosi)  oppure è in possesso del green pass per avvenuta guarigione, per accedere alle strutture deve essere in possesso anche di un tampone con esito negativo (vanno bene sia rapido che molecolare) eseguito nelle 48 ore precedenti l’accesso alla struttura.

Green pass rafforzato:  dal 10 gennaio fino alla fine dello stato di emergenza  l’accesso è consentito soltanto con green pass rafforzato in tutti i seguenti luoghi:

i Musei, i luoghi della cultura al chiuso e anche all’aperto,  come il Castello dell’imperatore, le piscine, le palestre ed i centri  benessere, i centri termali, i circoli,  i centri culturali e ricreativi, le sale gioco, i corsi di  formazione privati in presenza. 

Allegato al decreto 221 detto “di Natale” è pubblicato un documento (denominato Allegato A ) che elenca tutti i casi di norme prorogate al 31 marzo 2022

 

Aggiornamento del 25 dicembre ore 10

Uscito in gazzetta ufficiale il decreto legge 24 dicembre 2021, n. 221: Proroga dello stato di emergenza nazionale al 31 marzo 2022 e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19. 

Diventano operative le restrizioni anticipate su tutti i media dai comunicati stampa governativi. 

Aggiornamento del 24 dicembre 2021 ore 13 

È stato approvato ieri sera dal Consiglio dei ministri un nuovo decreto anti-Covid non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Di seguito la sintesi pubblicata sul sito del Governo:

Green Pass

Dal 1 febbraio 2022 la durata del green pass vaccinale è ridotta da 9 a 6 mesi.  Inoltre, con ordinanza del Ministro della salute, il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.

Mascherine

  • obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto e anche in zona bianca;
  • obbligo di indossare le mascherine di tipo FFP2 in occasione di spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all’aperto e al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo (e altri locali assimilati) e per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all’aperto. In tutti questi casi è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso;
  • obbligo di indossare le mascherine di tipo FFP2 sui tutti i mezzi di trasporto.

Ristoranti e locali al chiuso

Fino alla cessazione dello stato di emergenza, si prevede l’estensione dell’obbligo di Green Pass rafforzato alla ristorazione per il consumo anche al banco.  

Eventi, feste, discoteche

Inoltre, è stato stabilito che fino al 31 gennaio 2022

  • sono vietati gli eventi, le feste e i concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto;
  • saranno chiuse le sale da ballo, discoteche e locali assimilati.

Ingressi di visitatori in strutture socio-sanitarie e Rsa

È possibile entrare per far visita alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice solo ai soggetti muniti di Green Pass rafforzato e tampone negativo oppure vaccinazione con terza dose.

Estensione del Green Pass

Estensione dell’obbligo di Green Pass ai corsi di formazione privati svolti in presenza.

Estensione del Green Pass rafforzato

Estensione dell’obbligo di Green Pass rafforzato a:

  • al chiuso per piscine, palestre e sport di squadra;
  • musei e mostre;
  • al chiuso per i centri benessere;
  • centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);
  • parchi tematici e di divertimento;
  • al chiuso per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia);
  • sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Aggiornamento del 22 dicembre 2021 ore 12.55

È previsto che, fino al termine dell'emergenza epidemiologica, siano azzerate le rette del nido comunale e privato convenzionato dovute dagli utenti che siano impossibilitati alla frequenza a causa  delle norme anticontagio Covid-19, come stabilito dalla Delibera di Giunta n. 284 del 01.12.2020.

Le modalità e la modulistica per richiedere il rimborso delle quote da parte degli utenti dei nidi privati convenzionati sono indicate nell'avviso approvato con Determinazione Dirigenziale n. 3610 del 17.12.2021.
Scadenza presentazione domande: ore 13.00 del 13 agosto 2022.

Per i nidi comunali modalità e modulistica nella pagina Iscrizione nido d'infanzia e graduatorie.

Aggiornamento del 15 dicembre 2021 ore 9.30

Si ricorda che da oggi, 15 dicembre, scatta l'obbligo vaccinale anche per il personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola e forze dell'ordine Comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico.

Durante il Consiglio dei Ministri di ieri, 14 dicembre, è stato prorogato lo stato di emergenza al 31 marzo 2022. Il nuovo decreto stabilisce anche l'estensione, sino al 31 marzo 2022, della norma secondo cui il green pass rafforzato debba essere utilizzato anche in zona bianca per lo svolgimento delle attività che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla. In attesa della pubblicazione in Gazzetta del decreto maggiori informazioni nel comunicato stampa del Governo.

Inoltre sul sito del Governo è stata aggiornata la tabella delle attività consentite senza green pass, con green pass "base" e  con green pass "rafforzato" (pdf) per il periodo dal 6.12.2021 al 15.01.2022.

Aggiornamento del 9 dicembre 2021 ore 11.20

Inizierà giovedì 16 dicembre la somministrazione del vaccino anti Covid ai bimbi toscani dai 5 agli 11 anni.

Il ciclo vaccinale completo prevede la somministrazione di due dosi di Comirnaty (Pfizer) a distanza di 21 giorni l’una dall’altra.

A partire dal 10 dicembre alle 14.00 sul portale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it sarà possibile prenotare la prima somministrazione che avverrà dal 16 dicembre in poi.

  Comunicato stampa della Regione Toscana su Toscana Notizie

Aggiornamento del 6 dicembre 2021 ore 15.40

Il Governo ha pubblicato sul proprio sito una tabella riepilogativa delle attività consentite con green pass base o green pass rafforzato (super green pass).

Abbiamo aggiornato le pagine dedicate alle regole della zona bianca e alla certificazione verde Covid-19.

  Tabella riepilogativa attività consentite (pdf)

Aggiornamento del 3 dicembre 2021 ore 11.15

Già dal mese di dicembre, le imprese e associazioni di categoria toscane, potranno nuovamente aprire hub vaccinali aziendali, tramite i quali offrire la terza dose ‘booster’ anti-Covid19 ai lavoratori e ai loro familiari, di età maggiore di 18 anni, che abbiano completato il ciclo primario vaccinale da almeno cinque mesi (150 giorni).

Negli hub aziendali potrà, inoltre, essere offerta la vaccinazione con prima e seconda dose a tutti coloro che non l’abbiano ancora effettuata.

Le realtà interessate a partecipare alla campagna di vaccinazione in azienda potranno richiedere i necessari chiarimenti tecnici al seguente indirizzo email: giovanna.bianco@regione.toscana.it.

  Comunicato stampa della Regione Toscana del 2 dicembre 2021

Aggiornamento dell'1 dicembre 2021 ore 12.50

È stato pubblicato il 26 novembre in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 172 (Misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attivita' economiche e sociali. ) che prevede una serie di misure di contenimento della "quarta ondata" in quattro ambiti:

  • obbligo vaccinale e terza dose;
  • estensione dell’obbligo vaccinale a nuove categorie; 
  • istituzione del Green Pass rafforzato;
  • rafforzamento dei controlli e campagne promozionali sulla vaccinazione.

Sono state aggiornate le pagine web sul green pass e la zona bianca.

Decreto legge n. 172 del 26 novembre 2021 (Gazzetta Ufficiale)

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina