Modulo autocertificazione per gli spostamenti (dal sito del Ministero dell'Interno)
  Differenze tra domicilio, residenza e residenza temporanea: informazioni utili per la compilazione dell'autocertificazione.

Aggiornamento del 24 febbraio 2021 ore 9.05

Pubblicato ieri, 23 febbraio, in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 15 che proroga il divieto di spostamento tra Regioni o Province al 27 marzo 2021.
Fino al 27 marzo 2021, nelle zone rosse, NON sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria.

Aggiornamento del 22 febbraio 2021 ore 14.00

In attesa del Decreto Legge in Gazzetta Ufficiale, il Governo, con comunicato stampa ha fornito anticipazioni sulle nuove disposizioni per l'emergenzia epidemiologica, approvate oggi dal Consiglio dei Ministri.

Prorogato al 27 marzo 2021 il divieto di spostamento tra Regioni o Province autonome, ad eccezione per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o motivi di salute.

Fino al 27 marzo 2021, nelle zone rosse, NON sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute.

Gli spostamenti verso abitazioni private abitate restano invece consentiti, tra le 5.00 e le 22.00, in zona gialla all'interno della stessa Regione e in zona arancione all'interno dello stesso Comune, fino a un massimo di due persone, che possono portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale) e le persone conviventi disabili o non autosufficienti.

  Ulteriori dettagli nel comunicato stampa

Aggiornamento del 17 febbraio 2021 ore 9.00

Per soddisfare più velocemente le richieste Alia Servizi Ambientali SpA ha attivato un form sul proprio sito www.aliaserviziambientali.it, che permette alle persone positive al Covid-19 di registrarsi e ricevere a domicilio l'apposito kit (sacchi rossi) per il conferimento dei rifiuti prodotti.
Gli utenti positivi al Covid devono sospendere la raccolta differenziata e conferire tutti i rifiuti prodotti nel sacco rosso.
Coloro che non riescono a registrarsi o hanno ulteriori necessità (sacchi terminati) possono inviare una mail all’indirizzo RaccoltaC-19@aliaserviziambientali.it

Form per ricevere a domicilio kit sacchi rossi

Per ulteriori informazioni consultare il sito Alia Servizi Ambientali SpA

Aggiornamento del 13 febbraio 2021 ore 16.30

Come riportato sul sito del Ministero della Salute, il ministro Speranza ha firmato la nuova Ordinanza volta a contenere la diffusione dell'epidemia da nuovo coronavirus, che conferma quanto anticipato per la Toscana che passa in zona arancione per 15 giorni.
L'Ordinanza sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 13 febbraio 2021 ed entrerà in vigore dal 14 febbraio 2021.

La ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa è la seguente, a partire dal 14 febbraio 2021:

  • area gialla:  Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto
  • area arancione: Abruzzo, Liguria, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Sicilia, Umbria.
  • area rossa: nessuna Regione.

Approfondimenti e l'ordinanza nella notizia riportata sul sito del Ministero della salute

Aggiornamento del 13 febbraio 2021 ore 12.00

In attesa delle ordinanze del Ministro Speranza, che potrebbero arrivare all’ultimo momento, si ricordano le principali regole della zona di rischio arancione perché dalle anticipazioni sembra che la Toscana potrebbe essere arancione da domani:

- bar e ristoranti rimangono chiusi, resta consentita in qualsiasi orario la ristorazione con consegna a domicilio.
La ristorazione da asporto è consentita:

  • esclusivamente fino alle ore 18.00 nei locali identificati come attività prevalente dai Codici Ateco 56.3 (bar e altri esercizi simili senza cucina) e 47.25 (commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati);
  • fino alle ore 22.00 negli altri locali di ristorazione;
  • rimane sempre tassativo il divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

- Rimangono vietati gli spostamenti in entrata e uscita da una Regione all'altra e da un Comune all'altro e il coprifuoco dalle 22 alle 5.

- È consentita l'apertura degli esercizi commerciali al dettaglio.

- I negozi all'interno di centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali e altre strutture assimilabili devono restare chiusi nelle giornate festive e prefestive, ad eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

- Il mercato di Viale Galilei e i mercati rionali saranno completi (presenti tutte le tipologie di merce) e non transennati. Attenzione alle misure anticontagio obbligatorie:  indossare correttamente le mascherine, igienizzare spesso le mani, mantenere il distanziamento sociale, uso dei guanti dove previsto.

Attività che rimangono sospese
Musei e mostre. Sale giochi, sale scommesse, bingo e apparecchi con vincita in denaro ovunque collocati. Piscine e palestre, escluse quelle destinate ad allenamenti e gare di atleti riconosciuti di livello nazionale. Cinema e teatri.  Rimangono sospese anche tutte le sagre, le fiere e gli altri eventi analoghi, compresi mercatini e banchi di beneficienza.

Aggiornamento del 13 febbraio 2021 ore 10.05

Prorogato il divieto di spostamento tra regioni con Decreto legge n. 12 del 12 febbraio 2021.

Dal 16 al 25 febbraio 2021 sull'intero territorio nazionale è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze  lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Aggiornamento del 9 febbraio 2021 ore 14.05

A partire da oggi, 9 febbraio, alle 18 saranno aperte le prenotazioni per la vaccinazione anti Covid-19, sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it, solo per le seguenti categorie:

  • Personale scolastico e universitario, docente e non docente, di ogni ordine e grado di età compresa  tra i 18 e i 55 anni (i nati nel 1966)
  • Forze armate e di polizia (forze armate, polizia di stato, guardia di finanza, vigili del fuoco, polizia municipale, polizie locali, ecc.) di età compresa tra i 18 e i 55 anni (i nati nel 1966).

A partire da metà febbraio le persone con più di 80 anni saranno contattate personalmente dal proprio medico di famiglia che comunicherà loro il giorno e il luogo della vaccinazione.
Per chi è impossibilitato a muoversi la vaccinazione sarà effettuata al domicilio.

  Ulteriori dettagli sul sito della Regione Toscana

Aggiornamento del 9 febbraio 2021 ore 11

Pubblicato oggi, 9 febbraio, un avviso per l'assegnazione di contributi ai genitori/tutori di bambini pratesi che frequentano nidi d'infanzia privati convenzionati con il Comune di Prato, per l'abbattimento totale della tariffa nei giorni di mancata frequenza dovuta alle norme anticontagio Covid-19. Il contributo può essere richiesto solamente da uno dei genitori o tutori.
La richiesta deve essere presentata entro le 13.00 del 13 agosto 2021.

  Tutte le informazioni e la modulistica da presentare sono disponibili nella pagina web dell'avviso

Aggiornamento del 3 febbraio 2021 ore 16

È stata completata il 30 gennaio la terza, capillare, distribuzione porta a porta di mascherine nel nostro Comune.

Le famiglie numerose, composte da 5 o più persone, potranno ritirare 5 o 10 ulteriori mascherine (dipende dal numero dei componenti) presso specifici punti di ritiro. Consulta i dettagli su come e dove ritirare le mascherine.

Chi non ha ricevuto le mascherine entro il 30 gennaio potrà fare una segnalazione tassativamente entro il 12 febbraio 2021.

Aggiornamento del 2 febbraio 2021 ore 13.30

Cresce ancora il Progetto Insieme, nato per sostenere le famiglie in situazione di vulnerabilità socio-economica a causa dell'emergenza Covid-19.
Oltre ai servizi attivati per far fronte ad esigenze alimentari o alloggiative e per dare un sostegno di prima necessità, adesso offre supporto scolastico e sociale per studenti di scuole primarie e secondarie con progetti di socializzazione a distanza, sostegno per il pagamento di affitto o altre morosità incolpevoli di inquilini locatari di alloggi dell'agenzia regionale case "Il Casolare".

Maggiori informazioni nella scheda informativa dedicata al Progetto Insieme

Aggiornamento del 30 gennaio 2021 ore 18.50

Il Ministro della Salute ha firmato due nuove ordinanze, valide dal 1° febbraio 2021. La Toscana rimane in area gialla.

La ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa è la seguente, a partire da lunedì 1 febbraio:

  • area gialla: Abruzzo, Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Toscana, Valle d'Aosta, Veneto;
  • area arancione: Provincia Autonoma di Bolzano, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria;
  • area rossa: nessuna Regione.

Ordinanze:

Aggiornamento del 24 gennaio ore 21

Il Presidente della Regione Toscana ha firmato l'ordinanza n. 3/2021 che dispone, a proposito delle seconde case:

chi  si sposterà nella seconda casa in Toscana da altre regioni dovrà avere sul territorio il proprio medico di medicina generale o pediatra di famiglia.

La misura è stata decisa per prevenire il più possibile nuovi focolai  e contagi da Covid-19 e ridurre i rischi di sovraccarico del sistema sanitario. La misura è obbligatoria per tutti coloro che provengono da un'altra Regione sia gialla, arancione o rossa.
Saranno comunque consentiti i rientri motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di studio/lavoro. 

Testo integrale ordinanza n. 3 del 23 gennaio 2021

Aggiornamento del 23 gennaio ore 14.50

Il Ministro della Salute ha firmato tre nuove ordinanze, valide dal 24 gennaio 2021. La Toscana rimane in area gialla.

La ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa è la seguente, a partire da domenica 24 gennaio:

area gialla: Toscana, Campania, Basilicata,  Molise, Provincia autonoma di Trento;
area arancione: Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d’Aosta;
area rossa: Provincia Autonoma di Bolzano, Sicilia. 

Ordinanze 

Aggiornamento del 21 gennaio 2021 ore 16.15

Aggiornate a ieri, 20 gennaio, le FAQ sul sito del Governo con la corretta interpretazione delle ultime norme anti-Covid.

Aggiornamento del 18 gennaio 2021 ore 10

Risultano ancora in fase di aggiornamento le FAQ del Governo sulla corretta interpretazione delle ultime norme anti-Covid.
Nelle nuove FAQ governative sono attese indicazioni sullo spostamento verso le seconde case anche se si trovano in altre Regioni

Aggiornamento del 16 gennaio ore 18

Il ministro della Salute ha firmato oggi 4 nuove ordinanze che saranno in vigore da domani, domenica 17 gennaio 2021. Confermato che la Toscana rimane in zona gialla.
La nuova ripartizione è la seguente:

area gialla: Toscana; Campania, Basilicata,  Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna;
area arancione: Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio,
Liguria, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia,Umbria, Valle d’Aosta;
area rossa: Lombardia, Provincia Autonoma di Bolzano, Sicilia. 

Aggiornamento del 16 gennaio 2021 ore 10.40

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM 14 gennaio 2021 in sostituzione del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020. Il DPCM è efficace fino al 5 marzo 2021.

Al momento non è stata ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale l'ordinanza del Ministro della Salute che indica i codici colore delle varie regioni.

Il Presidente della Regione Toscana ha anticipato che la Toscana è in zona gialla dal 16 gennaio. Pertanto riportiamo le principali regole per la zona gialla.

Spostamenti:

  • confermato il divieto di spostamento tra le 22.00 e le 5.00;
  • consentito lo spostamento massimo due persone verso un'altra abitazione (amici o parenti), una sola volta al giorno ed entro i confini regionali; sono esclusi dal conteggio i figli minori di 14 anni e persone con disabilità o non autosufficienti;
  • vietati gli spostamenti in entrata e in uscita dalla regione, salvo per comprovati motivi di lavoro, di necessità o di salute;
  • vietati gli spostamenti verso le seconde case se fuori regione;
  • è sempre consentito il rientro presso la propria residenza o domicilio.

Attività culturali e ricreative:

  • ancora chiusi teatri e cinema;
  • musei, mostre e istituti di cultura sono aperti nei giorni feriali con ingressi contingentati.

Sport:

  • ancora chiuse palestre e piscine;
  • sono consentite l'attività motoria e l'attività sportiva anche nei centri sportivi e nei circoli all'aperto, esclusi gli sport “di contatto”.

Scuole:

  • continuano in presenza le scuole materne, elementari e medie inferiori. Nelle scuole di secondo grado presenza degli studenti al 50% (limite del 50% definito dall'ordinanza regionale n. 1 del 15.01.2021).

Per i dettagli relativi alle aziende si rimanda alla pagina "Coronavirus: informazioni per le attività produttive".

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina