31.01.2024 - È in pagamento il contributo "pacchetto scuola a.s. 2023/2024". Chi ha scelto il pagamento in contanti, può recarsi, a partire da mercoledì 31 gennaio 2024, allo sportello di una qualsiasi filiale della Banca Intesa San Paolo, con il documento di identità e il codice fiscale. Il contributo spettante deve essere riscosso entro 90 giorni dalla data di pagamento, trascorsi i quali decade il diritto alla riscossione. 

Chi ha scelto come metodo di riscossione il bonifico su conto corrente bancario o postale, o l’accredito su carta prepagata, riceverà l’importo totale spettante direttamente sull’Iban indicato nella domanda.

19.01.2024 - Pubblicato l'elenco definitivo dei beneficiari del contributo, approvato con Determina Dirigenziale n. 18 del 19.1.2024, vedi pagina dell'avviso "Pacchetto scuola 2023/2024". Il contributo spettante a ciascun studente beneficiario è di € 157,99. L'elenco è ordinato per numero di protocollo; il numero di protocollo è riportato in alto a sinistra sulla domanda cartacea e rilasciato al richiedente al momento della richiesta.

Contributo pacchetto scuola

Il Pacchetto scuola è un contributo destinato a sostenere la spesa delle famiglie per la frequenza scolastica e viene erogato dal comune di residenza dell’alunno. Pertanto la domanda per ottenerlo dovrà essere presentata al Comune dove l’alunno risiede e non dove è situata la scuola.

Criteri, requisiti e modalità operative sono definite nell’avviso pubblico Bando per il pacchetto scuola a.s. 2023/2024.

I passi da fare

1
Controllare i requisiti
2
Preparare i documenti
3
Presentare la domanda
4
Attendere graduatoria

Requisiti

  • Iscrizione alle scuole secondarie (medie e superiori) per l'anno 2023/2024
  • Essere residente a Prato
  • Isee non superiore a € 15.748,78
  • Studente con età non superiore a 20 anni compiuti entro il 22 settembre 2023

Documenti richiesti

  • Copia documento d'identità o titolo di soggiorno (solo per i Caaf - Centro Servizi convenzionati)
  • Attestazione ISEE

Modalità

  • Procedura online
  • Tramite Caaf - Centro Servizi convenzionati

La domanda per il contributo viene accolta se si è in possesso dei seguenti requisiti:

  • iscrizione alle scuole secondarie di primo e secondo grado (medie e superiori) statali e paritarie e degli Enti Locali, o a percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) presso una scuola secondaria di secondo grado o un'agenzia formativa accreditata;
  • residenza dello studente nel Comune di Prato;
  • indicatore della situazione economica equivalente (Isee), in corso di validità, non superiore a € 15.748,78. L’ISEE richiesto è quello per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni, coincidente con l’ISEE ordinario qualora il nucleo familiare non si trovi nelle casistiche disciplinate dall’art. 7 del DPCM 159/13. 
    Chi non fosse in possesso della certificazione Isee, può indicare gli estremi della DSU - Dichiarazione Sostitutiva Unica (numero e data presentazione) presentata nel 2023. La DSU deve essere prodotta nei termini di scadenza del bando, altrimenti si è esclusi senza possibilità di fare ricorso;
  • età anagrafica dello studente non superiore a 20 anni (da intendersi sino al compimento del 21esimo anno di età, ovvero 20 anni e 364 giorni) compiuti entro il 22 settembre 2023.

Il requisito di età non si applica agli studenti diversamente abili, con handicap riconosciuto ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge 104/92, o con invalidità non inferiore al 66%.

L’importo del pacchetto scuola è unico per ogni ordine di scuola (secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado, percorsi IeFP) e classe di corso. È quantificato, secondo quanto riportato nella tabella regionale presente nell’allegato alla Delibera della Regione Toscana n. 757 del 03/07/2023, nel seguente modo:

  • Importo standard € 300,00
  • Importo minimo € 130,00

Il "Pacchetto scuola" sarà assegnato ai richiedenti in possesso dei necessari requisiti, disposti in ordine crescente del valore ISEE, solo a seguito dell'erogazione effettiva delle risorse regionali e statali e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Solo per chi si rivolge ad uno dei Caaf - Centro Servizi convenzionati.

Carta d’identità o passaporto

Se il richiedente è cittadino extracomunitario o apolide

Copia del titolo di soggiorno in corso di validità

Studenti minorenni

La domanda doveva essere presentata da un genitore o un legale rappresentante, tramite procedura online o tramite Caaf - Centro servizi convenzionati.

Studenti maggiorenni

La domanda doveva essere presentata dallo studente stesso tramite procedura online o tramite Caaf - Centro servizi convenzionati.
 

Per l'anno scolastico 2023/2024 le domande potevano essere effettuate dalle ore 9.00 di mercoledì 30 agosto alle ore 13.00 di venerdì 22 settembre 2023, come comunicato dalla Regione Toscana.

Online

Accesso studenti minorenni:

Accedi al servizio online e presenta la domanda per ottenere il contributo
(servizio online chiuso alle 13.00 del 22.09.23)

Accesso studenti maggiorenni:

Accedi al servizio online e presenta la domanda per ottenere il contributo
(servizio online chiuso alle 13.00 del 22.09.23)


Vedi anche:


Accesso per i facilitatori dei Caaf:

Accedi al servizio online per i facilitatori
(servizio online attivo dalle 9.00 del 30.08.23 fino alle 13.00 del 22.09.23)

vedi anche:

Allo sportello

Rivolgendosi gratuitamente ad uno dei Caaf - Centro Servizi convenzionati.

IMPORTANTE: i Caaf ricevono solo su appuntamento, quindi si raccomanda di non recarvisi personalmente ma di telefonare prima per prendere l’appuntamento e concordare la modalità di presentazione.

  • Acli service prato srl
    • Via del Romito, 47 Prato - tel. 0574 442033
    • Via Frescobaldi, 54/56 Prato - tel. 0574 814702
  • Caaf Cgil toscana srl 
    • P.zza Mercatale, 89 Prato - tel.  0574 31115 e 800 730 800
    • Via Dora Baltea, 32/34 Prato - tel. 0574 448474 e 800 730 800
    • Via W. Tobagi, 29/31 Prato - tel. 0574 623469 e 800 730 800
  • Caaf Confartigianato Sata due srl - Via Dino Saccenti, 19/21 Prato - tel. 0574 6561 
  • Toscana Servizi Cisl srl
    • Via Pallacorda, 5 Prato - tel. 0574 22283
    • Via Dell’alberaccio 64/z Prato - tel. 0574 33957
  • Cna Servizi Prato srl
    • Via Zarini, 354/c Prato - tel. 0574 578521
    • Via delle Pleiadi, 49 Prato - tel. 0574 630022
  • Caaf MCL srl
    • Via Rinaldesca, 7/1 Prato - tel. 0574 604779
    • Via Milano, 12 Prato - tel. 0574 433458

Graduatorie

La graduatoria degli idonei al bando (in quanto in possesso dei requisiti previsti dallo stesso), è stata pubblicata, in ordine progressivo di numero di pratica, sulla pagina dell'avviso "Pacchetto scuola 2023/2024" il 25 ottobre 2023.

I richiedenti potevano inoltrare eventuale ricorso avverso a tale graduatoria entro i 15 giorni successivi dalla sua pubblicazione, inviando una email a dirittostudio@comune.prato.it.

La graduatoria definitiva di coloro che, all’interno degli ammessi, possono beneficiare della provvidenza, è stata approvata e pubblicata sull’albo pretorio e sulla pagina dell’avviso "Pacchetto scuola 2023/2024" il 19 gennaio 2024, a seguito dell’assegnazione effettiva delle risorse regionali e statali.

Pagamento

Il richiedente che, al momento della presentazione della richiesta, ha optato per il bonifico su conto corrente bancario o postale o per l’accredito su carta prepagata, riceverà l’importo totale spettante direttamente sull’iban indicato nella domanda.

Coloro i quali hanno invece scelto il pagamento in contanti per riscuotere la somma assegnata, dovranno recarsi allo sportello di una qualsiasi filiale della Banca Intesa San Paolo, muniti di documento di identità e codice fiscale, entro 90 giorni dalla data di pagamento. Dopo questo termine decade il diritto alla riscossione.

Eventuali somme non riscosse, potranno essere utilizzate dall'Amministrazione comunale per il finanziamento dei contributi per il diritto allo studio degli anni scolastici successivi.

Il pagamento sarà immediatamente disposto a favore dei beneficiari che risultavano regolari con i pagamenti dei servizi scolastici.

Controlli

L'Amministrazione comunale effettuerà i debiti controlli sulla documentazione della spesa sostenuta dalle famiglie. Questi controlli possono riguardare scontrini e/o ricevute fiscali per le spese sostenute per libri, materiale scolastico e trasporto. Non sono ammissibili le spese relative ad acquisto di pc, cellulari, tablet e simili. Si raccomanda, pertanto, l’assoluta necessità di mantenere il documento di spesa anche nei mesi successivi alla chiusura del procedimento.

L’ammissibilità della spesa è relativa a tutto l’anno scolastico 2023/2024.

Qualora il beneficiario, in caso di controllo, non produca la documentazione di spesa, si procederà alla revoca totale o parziale del contributo concesso, procedendo al recupero delle somme erogate.

Responsabile del procedimento

Alberto Emilio Morina

Telefono: 0574 1835130

Funzionario antiritardo

Fedeli Simonetta

Telefono: 0574 1836049
QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina