Progetto in corso: SI
Settori comunali coinvolti

Ufficio Progettazioni ed Economia Circolare

Ruolo del Comune di Prato
Partner
Logo del progetto

Il progetto INNOMED-UP propone di lavorare con le industrie creative e culturali per spostare le economie urbane locali verso un paradigma di produzione e consumo circolare che includa l'uso ottimale delle risorse materiali, l'innovazione da parte delle PMI, il trasferimento di conoscenze tra le città mediterranee, l'inclusione sociale e il coinvolgimento dei cittadini. 

L'obiettivo generale del progetto è proporre una strategia per le città mediterranee, in cui le PMI appartenenti al settore delle industrie culturali e creative creano dei cluster di economia circolare a livello locale, e partecipano a reti di innovazione transfrontaliere promuovendo così l'inclusione urbana e sociale.

Specificatamente, INNOMED-UP punta a:

  • creare i cluster di imprese nel settore delle industrie creative e culturali nei centri storici del Mediterraneo che promuovono la rivitalizzazione urbana e l'integrazione sociale, networking a livello transfrontaliero e accesso alla conoscenza per l’innovazione, sostegno alla simbiosi industriale, all’economia sociale e agli schemi transfrontalieri, sinergie con i governi e con gli stakeholders locali;
  • fornire l’accesso a nuove conoscenze per le PMI culturali e creative attraverso esperti in materia di economia circolare e formazione mirata sull'uso di nuove tecnologie e strumenti intelligenti per accelerare l'innovazione e la loro competitività, sviluppo di prodotti innovativi e nuovi modelli di business per le PMI del settore delle industrie creative basati sul concetto di economia circolare;
  • promuovere l'impegno sociale grazie al coinvolgimento attivo degli attori e delle comunità locali tramite l’implementazione di buone pratiche di economia circolare e di sei casi studio pilota, l’aumento delle opportunità di lavoro, la valorizzazione dell'imprenditoria sociale cooperativa e dell’economia collaborativa e il supporto alle politiche di inclusione sociale e di uguaglianza di genere.

  • Università Tecnica Nazionale di Atene NTUA (Grecia) - Capofila;
  • Environmental Planning Engineering and Management – EPEM (Grecia);
  • Comune di Prato (Italia);
  • Centro per la Ricerca Economica e Sociale per il Sud Italia – CRESM (Italia);
  • Comune di Tunis (Tunisia);
  • Università di Birzeit – BZU (Palestina);
  • Future Pioneers for Empowering Communities’ Members in the environmental and educational fields – FPEC (Giordania).

Il progetto ha un budget totale di 3.12 milioni di euro, di cui 2,8 milioni di euro finanziati dall'Unione Europea attraverso lo Strumento Europeo di Vicinato.

Progetto pluriennale
Data inizio: 01-09-2019
Data fine: 31-08-2022
Progetto in corso: SI
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina