Progetto in corso: NO
Settori comunali coinvolti

Sistema Informativo

Ruolo del Comune di Prato
Partner e Coordinatore
Logo del progetto

L'obiettivo consiste nell'individuare più modalità di pagamento dei crediti che la PA può vantare nei confronti dei cittadini, mettendo a punto più canali: internet, banca, negozio, sistema call service, supermercati. Requisiti base del sistema sono: accessibilità, semplificazione, risparmio.

Il progetto EU-PAY nasce dalla volontà di creare, a livello Europeo, una modalità "universalmente riconosciuta" di individuazione di un pagamento, qualunque fosse il servizio di origine. Nel momento in cui doveva essere realizzato da più Paesi Europei in contemporanea, questo obiettivo presupponeva l'istituzione di un codice che potesse andare bene per tutti: un codice univoco che individuasse il pagamento in modo da risalire al soggetto versatore e all'ente creditore, a prescindere dal luogo di effettuazione.

Sperimentato nel piccolo - 5 i partner europei capitanati dal Comune di Prato - EU - PAY si apre idealmente al sistema europeo dei pagamenti, in via di liberalizzazione. Concretamente si apre a quello italiano, proponendo al Cnipa di farsi garante del codice standard dei pagamenti.

1) Comune di Prato - http://www.comune.prato.it/
2) Landeshauptstadt Saarbruecken (Germania) - http://www.saarbruecken.de/
3) Sheffield City Council (Regno Unito) - http://www.sheffield.gov.uk/
4) Communautè d'agglomeration perigurdine (agglomerazione dei comuni nella zona di Perigueux - Francia) - http://www.agglo-perigueux.fr
5) Technical University of Varna, Università di Varna (Bulgaria)

Unione Europa. Nel 2006 il finanziamento è stato di Euro 135.000. Nel 2007 circa Euro 150.000.

Progetto pluriennale
Data inizio: 03-01-2006
Progetto in corso: NO
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina