salta la barra
Comune di Prato
 indietro

Aiuto alla compilazione del Certificato di Destinazione Urbanistica on line

Cosa c'è da sapere prima di effettuare la richiesta

Il servizio proposto consente di ottenere in tempo reale un certificato di destinazione urbanistica (CDU) per le particelle del nuovo catasto terreni di Prato.

Per potere effettuare la richiesta è necessario inserire il foglio di mappa e le particelle delle quali viene richiesta la certificazione.

Possono essere inserite fino ad un massimo di 20 particelle. Il CDU rilasciato fa riferimento all'ultimo aggiornamento catastale per cui è necessario controllare sempre l'ultimo aggiornamento del catasto riportato sulle pagine.

Possono essere richiesti due tipi di certificati:

Per costi ed ulteriori informazioni consultare la scheda informativa sulle modalità di richiesta del CDU.

Quando non è possibile fare la richiesta on-line

Per i casi che non sono descritti sopra (certificati storici, per aree etc.), è necessario fare la richiesta del CDU in modo tradizionale direttamente all'ufficio Pianificazione e attuazione urbanistica.

La stessa cosa vale per quei casi in cui le particelle non risultino certificabili in automatico (per errori sul catasto o della procedura on-line). I motivi possono essere vari come, ad esempio, il caso in cui foglio e particella, per problemi sulla banca dati del catasto, non individuino univocamente una particella.

inizio testo

Come compilare il modulo on line

La certificazione viene rilasciata sulla base vettoriale della cartografia catastale (NCT) che, periodicamente, viene rinnovata. Risulta pertanto indispensabile verificare la data di aggiornamento dei dati catastali. Come noto, il Regolamento Urbanistico è stato redatto sulla Carta Tecnica Regionale con coordinate Gauss-Boaga mentre il catasto è descritto con coordinate Cassini-Soldner. Questi due tipi di cartografia sono diversi per rappresentazione ed origine, pertanto le particelle catastali possono avere scostamenti rispetto alla loro configurazione reale.

Per richiedere il certificato verranno richiesti dati personali del richiedente oltre all'indirizzo e-mail e il telefono per eventuali comunicazioni. L'indirizzo e-mail, in particolare, è necessario per trasmettere la ricevuta di avvenuta certificazione una volta effettuato il pagamento.

Ad ogni inserimento di foglio e particella oggetto di richiesta, il sistema verifica la sua presenza nelle banche dati fornite dal catasto. Se la particella, per qualsiasi motivo non risultasse presente, viene riportato in testa alla pagina, un messaggio di avviso.

Ogni particella inserita viene aggiunta ad una lista in fondo alla schermata, in caso di errore è possibile togliere dalla certificazione particelle inserite per sbaglio. Una volta terminato l'inserimento cliccando sul bottone "Inoltra" viene presentata una pagina di riepilogo dei dati immessi e i costi da sostenere, si può scegliere se modificare i dati oppure procedere con il pagamento.

La fase successiva è quella del pagamento tramite carta di credito sulla banca Sella; il pagamento comprende i diritti di segreteria ed il bollo di richiesta (se dovuto).

A transazione effettuata si potrà stampare la ricevuta della stessa ed accedere al certificato creato in formato pdf; per poterlo visionare è necessario aver installato sul proprio computer uno dei software per la lettura dei file PDF. Per i casi non esenti, un ulteriore marca da bollo dovrà essere applicata sulla copia stampata del certificato.

Sul documento rilasciato sarà presente una stringa di controllo alfanumerica necessaria al fine di accertarne l'autenticità.
Tale verifica può essere effettuata all'indirizzo https://cduonline.comune.prato.it/pagamentibinj/servlet/VerificaCDU mediante l'inserimento della serie, numero ed anno del certificato e della suddetta stringa di controllo. In automatico verrà fornito il fac-simile del certificato che sarà possibile confrontare con l'originale.

Per informazioni è necessario contattare l'Ufficio Pianificazione e attuazione urbanistica.
 indietro  inizio pagina