salta la barra


Comune di Prato

 indietro

Traduci la pagina con Google Translate:

Fa parte del canale tematico "Ambiente, casa e territorio"

26.02.2015 - Il LODE si è riunito il 19.02.2015 e ha deciso che il nuovo bando sarà disciplinato dalla nuova Legge Regionale che la Regione Toscana dovrebbe approvare entro marzo 2015. La normativa modificherà profondamente soprattutto i requisiti di accesso e la titolarità dei punteggi. Il nuovo bando potrebbe uscire tra aprile e maggio 2015. Prossimi aggiornamenti su questa pagina.

19.02.2015 - La Giunta regionale ha approvato la proposta di legge “Modifiche alla legge regionale 20.12.1996 n.96: disciplina per l’assegnazione, gestione e determinazione del canone di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica”. Verrà discussa in Consiglio regionale per la sua approvazione entro il mese di febbraio. In questi giorni si riunirà il LODE di Prato per decidere la data di uscita del bando. 

19.11.2014 - La decisione sulla pubblicazione del bando sarà assunta dal Lode (Livello ottimale d’esercizio), l’organo sovracomunale di cui fanno parte i Sindaci dei sette Comuni della provincia. La Regione Toscana, infatti, sta lavorando alla  modifica della Legge Regionale 96/96 che determina da circa due decenni i principi e i criteri di assegnazione delle case popolari.

18.10.2014 - Nella sezione "Allegati e documenti" è disponibile una piccola guida a requisiti di accesso, titoli per il punteggio e documentazione da preparare in vista del prossimo bando.
ATTENZIONE! È solo un documento informativo, la domanda si potrà presentare soltanto dalla data di uscita del bando.
Le domande dovranno essere presentate esclusivamente on line. Il bando integrale, le indicazioni sulla domanda e tutte le altre informazioni saranno disponibili su questa pagina dal giorno di pubblicazione.

Che cos'

Breve descrizione

Gli alloggi di edilizia residenziale pubblica, o case popolari, sono abitazioni di proprietà pubblica che vengono concesse in affitto, a canone determinato in base al reddito del nucleo familiare, ai cittadini o famiglie in condizione disagiata.
Il Comune pubblica, almeno ogni 4 anni, un bando provinciale per l'assegnazione di case popolari.

Chi può fare la domanda

Nella sezione "Allegati e documenti" è stato pubblicato un documento informativo generale su:
- requisiti di accesso;
- titoli per il punteggio;
- documentazione da presentare per ottenere il punteggio.
Ricordiamo che la domanda si potrà presentare solo online a partire dall'uscita del bando.

Come si ottiene

Dal giorno di uscita del bando ci saranno 60 giorni per presentare la domanda. Le domande possono essere presentate esclusivamente on line.

Per aiutare nella compilazione on line, sarà istituito un servizio di facilitazione gratuito. Per accedervi sarà necessario prendere l’appuntamento esclusivamente per telefono, chiamando il numero verde che sarà attivo dal giorno di pubblicazione del bando e che sarà pubblicizzato su questa pagina.

Solo per gli associati ai sindacati di inquilini e assegnatari sarà possibile rivolgersi a SUNIAT, SICET e UNIAT.

inizio testo

Come si ottiene

Tempi e iter della pratica

Dalla data di pubblicazione del bando gli interessati hanno tempo 60 giorni per la presentazione della domanda (90 giorni per i lavoratori emigrati all'estero). Le domande pervenute vengono esaminate dall'Ufficio Casa, che redige la graduatoria provvisoria in base ai criteri indicati nel bando (entro un termine non perentorio di 90 giorni dalla scadenza del bando).

La graduatoria provvisoria viene affissa all'Albo Pretorio per 30 giorni e pubblicata sul sito comunale.
Chi ha presentato la domanda, ha 30 giorni di tempo dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria per presentare ricorso alla Commissione Comunale Alloggi.

Entro 60 giorni dal termine della presentazione del ricorso, il responsabile del procedimento inoltra la graduatoria provvisoria, unitamente alle opposizioni presentate alla Commissione.

Entro 90 giorni dalla ricezione degli atti, la Commissione elabora e pubblica all'Albo Pretorio la graduatoria definitiva.
A partire da tale data, quando si rende disponibile un alloggio, viene assegnato alla prima persona in graduatoria sempre che abbia mantenuto i requisiti che possedeva al momento della domanda e sempre che l'alloggio disponibile sia adeguato per dimensioni (secondo i criteri della Legge Regionale 96/96).

A chi rivolgersi

  • Numero verde (sarà attivo dal giorno di pubblicazione del bando).
  • Solo per informazioni generali: Urp Multiente 
  • Per informazioni e assistenza: Sindacati degli inquilini e degli assegnatari, SICET - UNIAT - SUNIA (solo per gli iscritti)

Modulo on line: compila il modulo on line per informazioni
inizio testo

Responsabile del procedimento e funzionario antiritardo

Responsabile unico del procedimento: Laura Zaupa

Funzionario antiritardo: Rosanna Lotti - Come attivare il funzionario antiritardo

inizio testo

Allegati e documenti

 Graduatoria definitiva 2010 degli ammessi in ordine alfabetico (in vigore fino al prossimo bando) in formato .pdf 120 kb
 Graduatoria definitiva 2010 degli ammessi in ordine di punteggio (in vigore fino al prossimo bando) in formato .pdf 123 kb
 Guida informativa su requisiti, titoli per il punteggio, documentazione necessaria (ATTENZIONE! il bando uscirà nel 2015) in formato .pdf 23 kb
inizio testo
inizio testo

Dove andare

 Ufficio casa (Assegnazione alloggi e emergenza abitativa)

Sede
Via Roma, 101 (ex casa di riposo) - 59100 Prato (PO)

Centralino 0574 1836425

Fax
0574 1837357

Orario
Solo su appuntamento, da prendere presso la portineria dei Servizi sociali o per telefono al numero 0574 1836425.

E-mail ufficiocasa@comune.prato.it


 Ufficio casa (Assegnazione alloggi e emergenza abitativa): guarda l'indirizzo sulla mappa (apre un'altra pagina)

Condividi su:


Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 26.02.2015
 indietro inizio pagina