Gli enti e le associazioni che intendono fare uso dello stemma comunale, devono chiedere ed ottenere la specifica autorizzazione da parte degli uffici competenti del Comune.

Lo stemma è così foggiato:
"Di rosso seminato di gigli d'oro, al capo d'Angiò d'azzurro, a tre gigli d'oro fra i denti d'un rastrello di rosso".

I passi da fare

1
Ottenere Patrocinio
2
Presentare richiesta
3
Attendere autorizzazione

Chi può richiederlo

  • Enti pubblici o privati
  • Associazioni
  • Comitati
  • Singoli cittadini

Quando

  • Dopo aver ottenuto il Patrocinio del Comune di Prato

Documentazione richiesta

  • Modulo di richiesta uso stemma comunale

Gli enti pubblici o privati, le associazioni, i comitati o i singoli cittadini che hanno ottenuto il Patrocinio del Comune di Prato per eventi o altro, possono richiedere l'autorizzazione per l'uso e la riproduzione dello stemma civico in volantini e manifesti.

Nessuna autorizzazione a riprodurre o utilizzare lo stemma comunale può comunque essere rilasciata se ciò:

  • non risponde all'opportunità di identificare o reclamizzare attività o manifestazioni o prodotti che comportino lustro e prestigio per la Comunità locale;
  • non risponde all'esigenza di evidenziare un rapporto di promozione o patrocinio o collaborazione tra attività istituzionale del Comune ed il soggetto richiedente.

Al di fuori di questi casi, il Comune adotta ogni mezzo di tutela idoneo ad impedire l'uso abusivo dello stemma civico.

Richiesta uso stemma comunale

Una volta ottenuta la lettera di Patrocinio, gli interessati possono presentare domanda per richiedere l'autorizzazione all'uso dello stemma:

Per posta

Servizio Comunicazione - Comune di Prato

Piazza del Comune 2 - 59100 Prato

Lo stemma comunale può essere usato solo dal Comune e riprodotto a fianco o sotto l'intestazione "Comune di Prato" (secondo le linee guida contenute nel manuale di identità visiva):

  • nella carta intestata del Comune utilizzata per la corrispondenza;
  • nei manifesti pubblici ed ordinanze del Comune, esclusi quelli predisposti per obblighi imposti da leggi, regolamenti o ordinanze statali, regionali e provinciali.

Lo stemma non può essere modificato se non per motivi storici legati alla vita della comunità locale.

Fabiana Lastrucci (Servizio Comunicazione) - Tel. 0574 1836340

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina