19.08.2021 - Dal 23 agosto è possibile richiedere il bonus rottamazione tv. È sufficiente avere un apparecchio da rottamare e presentarsi dal rivenditore o all’isola ecologica autorizzati con il modulo di autodichiarazione compilato (vedi pagina del Ministero) insieme a documento di identità e codice fiscale. Rimodulato il calendario del riassetto delle frequenze televisive nelle aree regionali: in Toscana è previsto dal 1 maggio al 30 giugno 2022.

A partire dal 1 gennaio 2023, la ricezione dei programmi TV sarà possibile esclusivamente con nuovi apparecchi televisivi oppure dotando i vecchi apparecchi di appositi decoder, che rispondano ai nuovi standard trasmissivi e di codifica (DVBT-2/HEVC).

Già dal 15 novembre, in alcune regioni ci sarà il riassetto delle frequenze. Per la Toscana il riassetto è previsto dal 1 maggio 2022 al 30 giugno 2022. L’attivazione dello standard DVBT-2 a livello nazionale, è disposto a partire dal 1 gennaio 2023.

Per agevolare il passaggio alla nuova tecnologia del digitale terrestre (DVBT-2/HEVC),  sono disponibili due bonus, tra loro cumulabili per chi possiede tutti i requisiti necessari.

Quali televisori sostituire

Per sapere se la tv presente in casa sia o meno compatibile con la nuova tecnologia del digitale terrestre, basta controllare se sul retro dell'apparecchio compare la dicitura DVB T2 o H265/HEVC.

Altrimenti si può verificare la compatibilità dei televisori in proprio possesso e gli elenchi delle apparecchiature idonee seguendo le informazioni e le procedure indicate sul sito del Ministero, Nuova TV digitale e l'Elenco dei prodotti idonei.

Bonus TV - Decoder di nuova generazione

Il Bonus TV prevede 50 euro di sconto sull'acquisto di un nuovo televisore, per famiglie con Isee sotto 20.000 euro. Scadenza: fino al 31 dicembre 2022 o all'esaurimento delle risorse stanziate.

Per tutte le informazioni consulta le pagine del Mise:

Bonus rottamazione TV

Il Bonus rottamazione TV prevede uno sconto del 20% fino ad un massimo di 100 euro, per tutti i cittadini senza limite di Isee, sull'acquisto di un televisore per ogni nucleo familiare rottamando i vecchi apparecchi.

Tre requisiti richiesti per beneficiare dell’incentivo:

  • residenza in Italia;
  • rottamazione di un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018;
  • essere in regola con il pagamento del canone TV.

La rottamazione potrà essere effettuata al momento dell'acquisto, consegnando al rivenditore il televisore vecchio oppure è possibile rottamare la vecchia tv direttamente in un'isola ecologica autorizzata che certificherà l’avvenuta consegna dell’apparecchio, con la relativa documentazione per richiedere lo sconto sul prezzo di acquisto.

Dal 23 agosto i cittadini potranno richiedere il bonus rottamazione tv. Per richiederlo è sufficiente avere un apparecchio da rottamare e presentarsi dal rivenditore autorizzato o all’isola ecologica con il modulo di autodichiarazione compilato (vedi pagina del Ministero) insieme a documento di identità e codice fiscale.

Tutte le informazioni alla pagina del Mise.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina