Il Comune di Prato, la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e l'associazione Spes Docet onlus di Prato hanno ideato il progetto "Insieme", una forma di collaborazione pubblico-privata per far fronte alla situazione di vulnerabilità socio-economica in cui versa una parte importante della popolazione pratese a causa dell'emergenza Covid-19.

Il progetto è finalizzato a sostenere le famiglie in difficoltà in ambiti ritenuti più bisognosi di intervento ed è in costante sviluppo.

Il progetto Insieme, sta intervenendo su vari ambiti.

  1. esigenze alloggiative
  2. esigenze alimentari
  3. sostegno di prima necessità, azione attiva in questo momento.
  4. consegna diretta spesa, farmaci prescritti e trasporto sociale di fasce deboli, azione attiva in questo momento.

Per i cittadini

Chi può aderire

  • Cittadini residenti e anche non residenti nel Comune di Prato, seppur domiciliati nel Comune di Prato, oppure senza fissa dimora (per il sostegno di prima necessità).
  • Cittadini residenti e anche non residenti nel Comune di Prato, seppur domiciliati nel Comune di Prato, oppure senza fissa dimora, con connotazioni di fragilità come gli anziani e i diversamente abili, coloro che sono in isolamento fiduciario/quarantena e coloro che sono privi di rete familiare (per il servizio di consegna spesa/farmaci e trasporto sociale).

Modalità

  • Per servizio di prima necessità: contattare l'Associazione tramite i recapiti forniti per il sostegno di prima necessità come da tabella allegata in questa pagina.
  • Per servizio di consegna spesa e farmacia e trasporto sociale contattare il numero di segretariato 3515515444 come da tabella allegata in questa pagina.

Per le associazioni

Chi può aderire

  • Associazioni, enti pubblici o privati operanti nel Comune di Prato e senza scopo di lucro

Documenti richiesti

  • Modulo di adesione al Progetto Insieme

Modalità

  • Invio tramite email

Gli ambiti e le risorse sono:

  • Esigenze alloggiative. Grazie al progetto Insieme, Fondazione Cassa di Risparmio e Comune hanno raddoppiato il finanziamento previsto inizialmente dalla Regione per il contributo affitto straordinario in emergenza Covid-19. Questo ha consentito di ammettere al finanziamento il doppio delle domande. 
    Consulta la pagina dedicata al contributo affitto straordinario.
  • Esigenze alimentari. La Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, in collaborazione con l’associazione Spes Docet, ha messo a disposizione dell’Amministrazione comunale buoni spesa cartacei per un importo di € 100.000,00 da distribuire a favore di persone con difficoltà socio-economiche; come da accordi intercorsi tra i membri, il Comune procederà a consegnare i buoni tramite scorrimento della graduatoria dell’avviso pubblico comunale sui buoni spesa in emergenza Covid-19. 
    Consulta la pagina dedicata ai buoni spesa di emergenza Covid-19.
  • Sostegno di prima necessità. A tale scopo, il Comune di Prato, la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e l'associazione Spes Docet onlus di Prato, hanno messo a disposizione risorse per sostenere la cittadinanza, pubblicando un bando al quale hanno aderito 8 associazioni per offrire alle persone e famiglie in difficoltà, alcuni importanti sostegni.

Trattasi di buoni spesa e pacchi spesa, pagamento di utenze domestiche, generi di prima necessità, medicinali, biglietti di trasporto e abbonamenti, altre specifiche e motivate necessità. I cittadini potranno contattare l'Associazione ai recapiti messi a disposizione, che fornirà le informazioni sulle modalità per ricevere l'aiuto necessario.

  • Consegna diretta di spesa, farmaci e trasporti sociali per fasce deboli. A tale scopo, il Comune di Prato, la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e l'associazione Spes Docet onlus di Prato, hanno messo a disposizione risorse per sostenere la cittadinanza, pubblicando un bando al quale hanno aderito 9 associazioni per offrire alle persone con connotazioni di fragilità, come anziani e disabili, coloro che sono in isolamento fiduciario/quarantena e coloro che sono privi di rete familiare.

Trattasi di consegna spesa alimentare e farmaci prescritti, a domicilio, eventuale possibilità di prestiti o omaggio di libri, trasporto sociale per esigenze di visite, attività riabilitative e di cura e accesso a servizi pubblici.

Per richiedere il sostegno si deve contattare l'Associazione più consona alle proprie esigenze, che fornirà le informazioni necessarie sulle modalità per ricevere l'aiuto richiesto. Nell'elenco dei contatti delle associazioni è presente un riferimento anche al tipo di aiuto che ogni singola Associazione può fornire.

È necessario dichiarare la propria condizione, compilando una scheda, che verrà fornita dalla stessa Associazione, che valuterà il bisogno rispondendo direttamente alla richiesta.

Per richiedere la consegna diretta della spesa e dei farmaci prescritti e attivare il trasporto sociale per fasce deboli, si può contattare il seguente numero di segretariato e coordinamento generale: 3515515444. 
Le Associazioni presenti sul territorio e disponibili ad effettuare i servizi, verranno contattate dagli operatori del numero di coordinamento indicato, al fine di ottimizzare una gestione funzionale delle prestazioni segnalate dai cittadini in difficoltà.

Il progetto "Insieme" è aperto alla partecipazione di altre associazioni, enti pubblici o privati, purché senza scopo di lucro, operanti nel Comune di Prato e disposti a contribuire agli obiettivi del progetto.

Email

Le associazioni interessate a partecipare sono invitate a inviare la propria disponibilità al Comune di Prato, indicando nell'oggetto della comunicazione "Progetto Insieme" ed utilizzando il modello allegato.

Email: sociale@comune.prato.it

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina