4.8.2021 - Con determinazioni numero 1901 del 22.07.2021 e 1941 del 28.07.2021 è stata completata la procedura di concessione contributi alle imprese danneggiate da COVID-19 di cui alla determinazione dirigenziale numero 988 del 06.05.2021. A seguito dell'esito dei controlli a campione, sono stati altresì esclusi dalla graduatoria definitiva, e quindi dall'erogazione del contributo, 21 imprese o professionisti.

23.06.2021 - Pubblicate le graduatorie definitive degli ammessi del lotto commercio e del lotto turismo come da determinazione n 1575 del 21.6.2021.

Contributi straordinari a sostegno delle imprese

Si tratta di un sostegno economico una tantum a fondo perduto, a favore di imprese dei settori del turismo, servizi alla persona, commercio e ristorazione, e a favore di professionisti titolari di partita iva che svolgono esclusivamente l’attività di guide turistiche, accompagnatori turistici e guide ambientali, che hanno sede legale operativa o unità locale e l’esercizio dell’attività  nel comune di Prato, e che a causa dell'emergenza Covid-19 abbiano subito un calo di fatturato, almeno del 25%.

A titolo esemplificativo, possono richiedere il contributo: alberghi e altre strutture ricettive, agenzie viaggio, parrucchieri, estetisti, palestre, ristoranti, bar ecc.

L’ammontare del contributo per singolo beneficiario è pari ad € 1000,00, fatta salva l’ipotesi delle imprese iscritte in CCIAA nell’anno 2020, per le quali il contributo viene riproporzionato agli effettivi mesi di attività, con base minima di € 500,00.

Criteri, requisiti e modalità operative sono definite dal "Bando pubblico 2021 per la concessione di contributi straordinari a sostegno delle imprese".

I passi da fare

1
Preparare documenti
2
Presentare la richiesta online
3
Graduatoria ammessi
4
Accredito su Iban

Chi può richiederlo

  • Micro e piccole imprese come da codici ATECO indicati nel bando
  • Guide turistiche, accompagnatori turistici e guide ambientali

Requisiti

  • Sede legale operativa o unità locale nel comune di Prato
  • Residenza, per le professioni turistiche, nel Comune di Prato
  • Calo di fatturato nel 2020 a causa Covid: pari o maggiore del 25% 
  • Altri requisiti di ammissibilità previsti art. 4 dell'Avviso

Informazioni richieste

  • Protocollo e data denuncia inizio attività o Scia o autorizzazione

Tempi e iter

  • Graduatorie provvisorie
  • Eventuali osservazioni: entro 10 giorni
  • Graduatorie definitive
  • Versamento su Iban

Possono presentare domanda le seguenti tipologie di attività:

  • micro imprese: con meno di 10 dipendenti e fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiori a 2 milioni di euro;
  • piccole imprese: con meno di 50 dipendenti e fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiori a 10 milioni di euro;
  • professionisti titolari di partita Iva esercenti esclusivamente l'attività di guide turistiche, accompagnatori turistici e guide ambientali.

Tali attività devono avere i seguenti requisiti:

  1. per le imprese (di tutte le forme giuridiche): sede legale operativa o unità locale dell’attività  a Prato;
  2. per i professionisti: residenza nel Comune di Prato e autorizzazione del Comune di Prato;
  3. esercitare una attività, in maniera prevalente, con uno dei codici ATECO ISTAT 2007 sotto elencati;
  4. essere in possesso dei requisiti di ammissibilità indicati all’art. 4 dell’avviso;
  5. aver subito una diminuzione di fatturato o corrispettivi,  maggiore o pari al 25%, nei periodi  e con le modalità specificate nell’articolo 2 dell’avviso.

Il codice ATECO di riferimento è il codice prevalente come risultante dal registro imprese, o dalla denuncia all’Agenzia delle Entrate in caso di guide turistiche, degli accompagnatori turistici e delle guide ambientali. I codici ATECO da prendere a riferimento sono quelli posseduti alla data di presentazione della domanda. Questi i codici ATECO ammessi al contributo:

Per la filiera del turismo:                                             

  • 55.1  - Alberghi e strutture simili
  • 55.20.51 - Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence
  • 55.0.52 - Attività di alloggio connesse alle aziende agricole
  • 79.11 - Attività delle agenzie di viaggio 
  • 79.90.20 - Attività delle guide turistiche, degli accompagnatori turistici e delle guide ambientali
  •  49.32 - Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente 

Per i servizi alla persona:

  • 96.02.01 – Servizi di barbiere e parrucchiere
  • 96.02.02- Servizi degli istituti di bellezza
  • 96.02.03- Manicure e pedicure
  • 96.09.02- Tatuaggi e piercing
  • 93.13  -  Attività di palestra

Per il commercio e la ristorazione

  • 47.59.10- Commercio al dettaglio di mobili per la casa
  • 47.59.20- Commercio al dettaglio di utensili per la casa, di cristalleria e vasellame
  • 47.76.1 – Commercio al dettaglio di fiori e piante
  • 47.71.1  - Commercio al dettaglio di confezioni per adulti
  • 47.72.1 – Commercio al dettaglio di calzature e accessori
  • 47.71.3 – Commercio al dettaglio di biancheria personale, maglieria, camicie
  • 56.10.11- Ristorazione con somministrazione
  • 56.10.12- Attività di ristorazione connesse con le aziende agricole
  • 56.3 – Bar ed altri esercizi simili senza cucina
  • 56.10.42- Ristorazione ambulante

Il bando non prevede alcuna documentazione da allegare, tuttavia è necessario reperire alcune informazioni, antecedentemente all’invio della domanda, necessarie per la compilazione stessa.

  • codice Ateco Istat 2007 dell'attività (primario o prevalente);
  • titolo abilitativo d'inizio attività SCIA/DIA o autorizzazione: data e numero protocollo e ente che lo ha rilasciato (se diverso dal Comune di Prato);
  • codice fiscale dell'impresa o del titolare o del legale rappresentante;
  • per tassisti e NCC: numero di licenza;
  • fatturato del 2020 (escluso per chi ha avviato l'attività nel 2020) e del 2019 (del 2018 in casi particolari) e aver calcolato il calo di fatturato;
  • se l'impresa è soggetta o meno alla ritenuta del 4% ex art. 28 DPR 600/73;
  • IBAN conto corrente intestato all'impresa o al professionista per accredito dell'eventuale beneficio.

Se non se ne dispone è possibile recuperare il riferimento al titolo abilitativo rilasciato o presentato al Comune di Prato, scrivendo (con congruo anticipo) una mail a:

Nel caso di libero professionista (guida turistica, accompagnatore turistico e guida ambientale) la domanda deve contenere obbligatoriamente: 

  • Protocollo e data della denuncia di inizio attività presentata all’Agenzia delle Entrate ai fini IVA per il codice ATECO ISTAT 2007 79.90.20 - Attività delle guide turistiche, degli accompagnatori turistici e delle guide ambientali;
  • Protocollo e data di presentazione della segnalazione certificata di inizio attività presso il Comune di Prato.

Le risorse stanziate saranno assegnate, nei limiti della disponibilità dei fondi, sulla base di una graduatoria determinata in base alla percentuale (%) di calo di fatturato registrata raffrontando le due annualità 2019 e 2020, salvo casi specifici. 

Tale calo deve essere pari o maggiore del 25%.

Casi specifici:

  • attività avviate nel corso del 2020: saranno posizionate ai primi posti della graduatoria e il contributo spettante viene riproporzionato in base ai mesi di effettiva operatività.
  • attività avviate nel corso del 2019: la verifica del calo di fatturato, si effettua sul fatturato medio  delle due annualità 2019 e 2020.
  • chi nel 2019 non ha potuto svolgere l'attività per malattia certificata, gravidanza o puerperio, assistenza a figli minori con handicap grave, può comparare le annualità 2018 e 2020, qualora l'attività sia stata avviata prima del 15.01.2018.

In caso di parità, la posizione in graduatoria è determinata dall’ordine cronologico di arrivo delle domande (fa fede il numero di protocollo assegnato).

Le domande per i contributi imprese potevano essere presentate dalle ore 10.00 dell'11 maggio alle ore 13.00 del 25 maggio 2021.

La domanda deve essere presentata esclusivamente in autonomia tramite il servizio online.

La richiesta deve essere sottoscritta con firma digitale del richiedente.

Online


Presenta la domanda per contributo sostegno alle imprese:

Accedi al servizio online con numero carta identità, SPID, CNS o CIE

Accedi con registrazione ai servizi online

(servizio online chiuso dalle ore 13.00 del 25 maggio 2021)

Vedi anche:

L’attività istruttoria è decorsa dal giorno successivo al termine di chiusura del presente bando e si è conclusa entro 90 giorni

Le domande potevano essere presentate entro le ore 13.00 del 25 maggio 2021.

L’Ufficio competente poteva richiedere all’impresa dei documenti integrativi che dovevano essere presentati entro il termine di 10 giorni di calendario, pena la decadenza della domanda di contributo. 

L'Amministrazione Comunale ha effettuato controlli a campione.

Le risorse sono assegnate nei limiti della disponibilità dei fondi sulla base della graduatoria.

La somma sarà liquidata a mezzo bonifico bancario sull’IBAN indicato in sede di presentazione della domanda, intestato al professionista o all’impresa che ha presentato istanza di ristoro.

Graduatorie

Conclusa l'istruttoria, si sono formati gli elenchi delle imprese ammesse a contributo, di quelle ammesse in graduatoria ma non aventi diritto al contributo e di quelle non ammissibili in graduatoria e quindi escluse.

Le graduatorie provvisorie sono state pubblicate alla pagina dell'Avviso. Per consultare le graduatorie occorre il numero di protocollo presente sulla domanda.

I soggetti interessati, potevano presentare eventuali osservazioni tramite PEC scrivendo all’indirizzo comune.prato@postacert.toscana.it. entro 10 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria, ovvero entro e non oltre il giorno 18.06.2021 ai sensi dell’articolo 7, comma 3, del bando.

Terminato l’esame delle osservazioni, è stata pubblicata la graduatoria definitiva.

  • Per informazioni sul bando e gli adempimenti connessi scrivere una mail a:
    • attivitaeconomiche@comune.prato.it
    • oppure telefonare al Servizio Governo del territorio, al numero 0574 1836901 (da lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00)
  • Per eventuali richieste di supporto per l’accesso alla piattaforma scrivere una mail a:

 I contributi di cui al presente bando sono erogati ai sensi dell’art. 54 “Aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali”,  del D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. 77/2020 e ss.mm.ii.

L’Amministrazione Comunale è esonerata da qualsiasi responsabilità derivante dal mancato ricevimento della domanda per disguidi tecnici non dipendenti dall’Amministrazione stessa. È onere del richiedente verificare, attraverso la piattaforma telematica per la presentazione delle domande, l’effettiva ricezione dell’istanza da parte dell’Amministrazione comunale, comprovata dalla ricevuta rilasciata dal sistema.

Si invita ad inviare la domanda con congruo anticipo rispetto alla scadenza, al fine di evitare eventuale sovraccarico del sistema informatico. 

Responsabile del procedimento

Fedi Simona

Funzionario antiritardo

Caporaso Francesco

QR code
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina