20.11.2020 - Ulteriori attività del Tavolo di Coordinamento su ecobonus e sisma bonus 2020. Approvata la disciplina per l'occupazione del suolo pubblico comunale per la realizzazione degli interventi di efficientamento energetico degli edifici.

17.09.2020 - Nascita del Tavolo di Coordinamento su ecobonus e sisma bonus 2020. Pubblicato il Documento sui principali aspetti edilizi, paesaggistici ed adempimenti amministrativi del Comune di Prato.

8.08.2020 - Emanato il Provvedimento per il Superbonus e il Sismabonus al 110%, che stabilisce le regole per lo sconto in fattura del bonus 110 o cessione del credito alle banche. Ulteriori informazioni sul sito dell'Agenzia delle entrate alla pagina del Provvedimento del 8 agosto 2020.

6.08.2020 - Firmati i decreti attuativi per il Superbonus e il Sismabonus al 110% che definiscono requisiti tecnici, modulistica e modalità di trasmissione dell’asseverazione agli organi competenti. Ulteriori informazioni sul sito del Ministero dello sviluppo economico.

4.08.2020 - Sul sito dell'Agenzia delle Entrate è disponibile la guida al superbonus 110%.

8.07.2020 - Novità nel decreto rilancio: previsto l'accesso all'ecobonus anche per le seconde case e villette a schiera mentre verranno escluse le abitazioni di tipo signorile. 

Il Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020, cosiddetto “Decreto Rilancio”, è stato convertito con la Legge 17 luglio 2020, n.77.

Bonus casa e energia

Il Bonus casa e energia introdotto con il Decreto Rilancio, è una serie di incentivi per l’efficientamento energetico, quali sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica per veicoli elettrici, ai quali viene applicata una l'aliquota di detrazione nella misura del 110%.

Il bonus è disponibile per le seguenti tipologie di lavori:

  • interventi di efficienza energetica
  • interventi di riduzione del rischio sismico
  • installazione di impianti fotovoltaici
  • installazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici

Il nuovo superbonus 110%, non sostituisce le misure precedenti.

Per tutte le informazioni si rimanda al sito dell'Agenzia dell'Entrate.

I passi da fare

1
Verificare dei requisiti
2
Presentare la domanda

A chi è rivolto

  • Ai cittadini privati

Requisiti

  • Le spese devono essere sostenute tra il 01.07.2020 e il 31.12.2021
  • i miglioramenti devono essere di almeno due classi energetiche o tali da conseguire la classe più alta
  • Interventi di isolamento termico dell’involucro edilizio: è necessario utilizzare materiali certificati CAM

Detrazioni

  • In 5 rate annuali di pari importo
  • In credito d’imposta
  • Tramite sconto per l’importo corrispondente alla detrazione
  • Per approfondimenti: sito dell'Agenzia dell'Entrate

Possono richiedere il Bonus:

  • condomìni;
  • persone fisiche;
  • istituti autonomi case popolari o altri istituti che rispondono ai requisiti di "in house providing";
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa;
  • Onlus e associazioni di volontariato;
  • associazioni e società sportive dilettantistiche.

I cittadini privati possono accedere al Bonus sulle spese sostenute tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021, per interventi effettuati su:

  • abitazione principale;
  • seconde abitazione se non sono unifamiliari.

Requisiti:

  • Gli interventi devono apportare un miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, oppure conseguire il raggiungimento della classe più alta. Occorre l’attestato di prestazione energetica (A.P.E.).
  • Per gli interventi di efficienza energetica mediante l’isolamento termico dell’involucro edilizio, è necessario utilizzare materiali certificati che rispettino i criteri ambientali minimi (CAM).

Le modalità operative per l’erogazione degli incentivi vengono riportate nella guida superbonus 110% dell’Agenzia delle Entrate.

Le detrazioni possono essere fruite in 5 rate annuali di pari importo oppure si può optare per la trasformazione in credito d’imposta o sconto per l’importo corrispondente alla detrazione.

Per maggiori informazioni vedi la guida superbonus 110% dell’Agenzia delle Entrate.

  • Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020, convertito con la Legge 17 luglio 2020, n.77
Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina