7.06.2021 - Pubblicata la Lista di controllo dichiarazioni per attività in centro storico.

Il Consiglio Comunale, con propria deliberazione n. 9 del 3.3.2016, ha modificato il regolamento comunale del commercio in sede fissa, approvando una nuova disciplina per l’insediamento nel centro storico di nuove attività commerciali, artigianali di produzione alimentare e non alimentare e di vendita al dettaglio da parte dei produttori agricoli. 

Le principali novità riguardano: 

  • la modifica dell’elenco delle attività ritenute incompatibili in tutto il centro storico;
  • la modifica dei requisiti di qualità da possedere per l’insediamento e l’esercizio delle attività di vendita compatibili;
  • la condizione che i requisiti obbligatori e i requisiti di qualità debbano essere posseduti anche in caso di subentro a titolo definitivo nelle attività esistenti; 
  • l'introduzione di una disciplina transitoria per l’area urbana delimitata e ricompresa dalle vie dei Tintori, Canto alle Tre Gore, Santa Margherita, Pier Cironi e San Giorgio che prevede, per cinque anni, una limitazione all’apertura dei negozi di vendita, ammettendo tra quelli appartenenti al settore non alimentare solo specifiche merceologie (erboristerie, articoli sportivi, fiori e carta, librerie, oreficerie, antichità, complementi di arredo, biancheria per la casa, abbigliamento e accessori, produzioni manifatturiere di pregio del territorio) e per quanto attiene al settore alimentare soltanto vendita di prodotti riconducibili al territorio regionale.
     

Lista di controllo

Per l'esercizio di una qualsiasi attività imprenditoriale nel nostro territorio è necessario essere in possesso di requisiti specifici, come indicato dalla regolamentazione del Comune di Prato, che vanno ad integrare la normativa statale e regionale in materia di attività imprenditoriali.

Fino ad ora, per dichiarare il possesso di tali requisiti, erano presenti sul sito istituzionale SUEAP dei modelli integrativi da compilare e allegare nel Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) delle pratiche. Adesso, la nuova versione di STAR, prevede che il compilatore della pratica dichiari espressamente, nel quadro “Dati attività”, sotto la propria responsabilità: “relativamente ai locali di esercizio, di aver rispettato i regolamenti locali di polizia urbana, annonaria e di igiene e sanità”. Compilando quel quadro, l'interessato rilascia, a tutti gli effetti di legge, le dichiarazioni necessarie per l'esercizio dell'attività, consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni false e della conseguente decadenza dai benefici conseguiti.

Per facilitare, in chi compila la pratica STAR, la comprensione e la consapevolezza di ciò che esattamente andrà a dichiarare per l'esercizio della propria specifica attività, il Comune di Prato rende disponibili delle liste di controllo (check-list) sostitutive. Una prima check-list è stata introdotta dal 7 giugno 2021 per sostituire l'autocertificazione con le dichiarazioni indispensabili per l'esercizio delle attività nel centro storico.

Anche se tutte le check-list non sono moduli obbligatori da allegare in STAR, se ne raccomanda comunque la compilazione e la conservazione nei locali di esercizio dell'attività per agevolare l'esecuzione dei controlli da parte degli organi accertatori

Lista di controllo dichiarazioni per attività in centro storico (120.29 KB) File con estensione pdf
 

Per informazioni

Sportello per l'edilizia e le attività produttive (Sueap)
 

Ti potrebbe interessare

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina