In questo momento di emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavirus Covid-19, molte realtà si sono attivate per cercare di aiutare le persone più a rischio o più sole.

Uno dei servizi essenziali attivati è la consegna di farmaci.

Oltre al numero verde 800 301650 attivato dal Comune di Prato, dedicato ad anziani, disabili e invalidi privi di rete familiare, sono a disposizione altri servizi per i più deboli:

  • consegna farmaci organizzata da Federfarma e Croce Rossa Italiana;
  • consegna/ritiro farmaci con ricetta medica elettronica in farmacia.

Consegna organizzata da Federfarma e Croce Rossa Italiana

Chi può usufruire del servizio

Persone over 65, soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (temperatura superiore a 37.5°), persone non autosufficienti oppure persone risultate positive al virus Covid-19 o comunque sottoposte alla misura della quarantena.

Come funziona il servizio

Il cittadino che rientra in una delle categorie di cui sopra deve chiamare il numero verde 800 065510 attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, risponde la Croce Rossa Italiana. Il cittadino deve aver già richiesto al proprio medico la ricetta.

Modalità erogazione del servizio

Il personale della Croce Rossa Italiana (CRI) - in uniforme CRI - ritira la ricetta rossa o il promemoria (ricetta bianca) presso l'indirizzo indicato (se è necessario recarsi all’ambulatorio medico ci va la CRI) e si reca presso la farmacia privata più vicina al domicilio dell'utente salvo diversa indicazione dell'utente.
Croce Rossa Italiana è responsabile del corretto trasporto dei farmaci dalla farmacia all'utente che li ha richiesti. Nulla è dovuto dagli utenti per lo svolgimento del servizio oltre a quanto necessario per l'acquisto dei farmaci.

Il costo dei farmaci che deve restituito a CRI deve essere preparato, nell’importo preciso, in busta chiusa per evitare qualsiasi contatto tra cittadino e operatore CRI (come previsto dalle norme).

Il cittadino può richiedere lo scontrino fiscale parlante da utilizzare per le detrazioni fiscali, dettando il proprio codice fiscale al numero verde, durante la prima telefonata al numero verde CRI.

Ricetta medica elettronica direttamente in farmacia

La ricetta medica elettronica permette di non passare dall'ambulatorio del medico di base per ritirarla.

Saranno sufficienti il Numero di ricetta elettronica (NRE) comunicato dal proprio medico tramite messaggio sms sul telefono dell'assistito (o altro sistema) e la Tessera sanitaria. Le farmacie si fanno carico di un passaggio burocratico stampando direttamente loro le ricette.

Questo contribuisce a ridurre al minimo le occasioni di contagio tra pazienti evitando assembramenti negli ambulatori.

Molte farmacie si sono attivate autonomamente anche per la consegna a domicilio per coloro che sono in difficoltà a ritirare i farmaci, persone a rischio, in quarantena, impossibilitate a spostarsi.

Importante ricordare che il servizio non funziona per le ricette stampate su carta rossa.

Il servizio è attivo in Toscana e in alcune altre Regioni d'Italia.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina