È scaduta il 19 maggio 2020 alle 13.00 la possibilità di presentare domanda per ottenere un contributo straordinario a sostegno del canone d’affitto, riservato a coloro che hanno subito una riduzione del proprio reddito da lavoro causa emergenza Covid-19.

La graduatoria provvisoria delle domande affitto straordinario sarà pubblicata sul sito del Comune di Prato a partire da lunedì 8 giugno, dopodiché, i cittadini potranno presentare richiesta di riesame in merito alla collocazione in graduatoria entro i successivi 10 giorni.

  scheda informativa contributo affitto straordinario emergenza Covid-19


Aggiornamento del 25 maggio 2020 ore 12.50

Per facilitare i cittadini nella ricerca di informazioni cerchiamo di raccogliere nella pagina "Agevolazioni per i cittadini previste dal Decreto Rilancio" tutte le agevolazioni, contributi o bonus che possono essere richiesti.

La pagina è in continuo aggiornamento ma potrebbe non essere esaustiva, molti dei benefici non sono direttamente in capo ai Comuni, ma direttamente a INPS, oppure istituti bancari per esempio.

Segnaliamo anche che l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato un vademecum pdf sulle misure fiscali previste dal Decreto Rilancio. In particolare, sono sintetizzate le novità di carattere fiscale e descritti i bonus e le agevolazioni introdotte dal decreto legge per aiutare famiglie e imprese a fronteggiare i disagi causati dall'emergenza del Coronavirus.

Comunicato stampa dell'Agenzia delle entrate del 21 maggio 2020

Aggiornamento del 25 maggio 2020 ore 10.00

Da oggi, 25 maggio, possono riaprire anche piscine, palestre e centri sportivi.

La prima piscina che riapre, da oggi, a Prato è la piscina di San Paolo con il nuoto libero. Fino al 30 maggio seguirà l'orario da lunedì a venerdì: dalle 7.30 alle 14.30 e dalle 19.00 alle 21.00; sabato: dalle 13.30 alle 18.30. Per accedere alla piscina visto che i posti disponibili sono contingentati a 35 persone è necessario inviare una email a info@cgfs.it oppure telefonare al numero 0574 079834 per verificare la disponibilità di corsie libere.

A seguire riapriranno Piscina Via Roma, al momento solo per l'agonismo e Piscina Gescal e Piscina Iolo.

La piscina Viale Galilei non riaprirà subito in quanto sono previsti lavori di ristrutturazione.

La piscina Mezzana riaprirà a metà luglio dopo i lavori di ristrutturazione iniziati ad inizio febbraio.

Le "Linee Guida della Conferenza Stato Regioni" del 22 Maggio 2020, ribadiscono per piscine, palestre e centri sportivi le modalità di apertura contenute nell'allegato n. 17 al DPCM 17.05.2020 (pdf, 402.38 KB).

  Più info sul sito del CGFS

Aggiornamento del 23 maggio 2020 ore 7.20

Con l’ordinanza n.59 la Regione Toscana pubblica le linee guida anti-covid per riaprire lunapark e spettacoli viaggianti, per musei e parchi archeologici, per acquari con spazi espositivi al chiuso e giardini zoologici. E poi ancora disposizioni che riguardano gli accompagnatori e le guide turistiche, alpine e ambientali, le biblioteche e gli archivi. Prime indicazioni per lezioni individuali nelle scuole di musica e di danza.
Dal 3 giugno è possibile entrare in Toscana per raggiungere le seconde case utilizzate per le vacanze.

 Ordinanza regionale n. 59 del 22 maggio 2020 
Allegato 1 - Spettacolo viaggiante
Allegato 2 - musei
Allegato 3 - biblioteche e archivi
Allegato 4 - guide turistiche alpine ambientali

Aggiornamento del 22 maggio ore 18.40

Con il Decreto Rilancio del 19 maggio è stato istituito il bonus mobilità per incentivare forme di trasporto sostenibili. Un contributo per l'acquisto di bici, veicoli per la micromobilità elettrica e per l'utilizzo dei servizi di sharing mobility. Come ottenere il bonus.

Aggiornamento del 22 maggio ore 18.20

Da martedì 26 maggio il SUEAP riceve solo previo appuntamento esclusivamente nei giorni di martedì e venerdì dalle 9 alle 13 per attività relativa agli archivi cartacei o altri servizi non usufruibili in remoto. Ricordiamo che molti servizi sono disponibili online. Tutte le informazioni su come prenotare.

Aggiornamento del 22 maggio ore 12.40

Da oggi, 22 maggio, fino al 30 giugno 2020 è possibile presentare domanda sul sito INPS per il reddito di emergenza (REm). È una misura di sostegno al reddito, introdotta dal Decreto Rilancio per aiutare le famiglie in condizioni di difficoltà a causa dell'emergenza Covid-19.

Aggiornamento del 21 maggio ore 17.45

Sono 1989 le domande online arrivate per il bando contributo affitto straordinario per l'emergenza Covid-19, scaduto il 19 maggio: di queste, almeno un centinaio risultano presentate doppie (con lo stesso nome o più domande per nucleo familiare). Di queste, sarà valutata solo l'ultima presentata.

Le attuali risorse disponibili consentiranno di far fronte a circa 260 domande, calcolando in media un contributo di 300 Euro al mese per 3 mesi (importo massimo). Il Comune di Prato sta tuttavia attivandosi per reperire ulteriori risorse e poter aumentare il numero di domande accolte. 

La graduatoria provvisoria delle domande affitto straordinario sarà pubblicata sul sito del Comune di Prato a partire da lunedì 8 giugno, dopodiché, i cittadini potranno presentare richiesta di riesame in merito alla collocazione in graduatoria entro i successivi 10 giorni. Passato questo termine, ricontrollata la graduatoria in seguito alle domande presentate, sarà pubblicata una graduatoria definitiva, probabilmente entro il 17 giugno.

Intanto gli uffici stanno facendo i controlli sulle richieste arrivate: sono in corso le verifiche sulle corrispondenze di ISE e DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) con quanto dichiarato, la proprietà di altri immobili, la corrispondenza del nucleo familiare ISEE ed altro. Invece i dati relativi alla dimostrazione della diminuzione del lavoro a causa del Covid-19 e altra documentazione sarà controllata dopo l'ammissione al contributo.

  Scheda informativa sul contributo affitto straordinario emergenza Covid-19

  Comunicato stampa

I Servizi sociali sono già all'opera per il nuovo bando affitti ordinario, che uscirà a giugno. Coloro che risulteranno assegnatari di contributo affitto straordinario Covid potranno partecipare anche al nuovo bando per il contributo affitti ordinario, ma l'importo riscosso per il contributo affitto Covid-19 sarà scalato dalla somma eventualmente assegnata.

  Scheda informativa sul contributo affitto ordinario

Aggiornamento del 21 maggio ore 17.20

Dal 25 maggio 2020 l'ufficio Urbanistica riceve su appuntamento. Consulta le modalità per prendere appuntamento e come accedere agli uffici.

Aggiornamento del 21 maggio ore 15.35

Da lunedì 25 maggio saranno aperti gli Ecocentri gestiti da Alia Servizi Ambientali, a Prato in via Paronese, con accesso soltanto su prenotazione via telefono o mail.

Ricordiamo che all'Ecocentro utenze domestiche e non domestiche  possono consegnare differenti tipi di rifiuti, anche quelli che non possono essere conferiti nei contenitori stradali o tramite il servizio "porta a porta" e che è attivo il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti a domicilio, come di consueto su prenotazione.

Da oggi, 21 maggio, è possibile prenotare l'ingresso contattando Alia inviando una mail all'indirizzo appuntamentiecocentri@aliaserviziambientali.it oppure ai seguenti numeri, attivi dal lunedì al venerdì in orario 9.00-13.00 / 13.30-18.30:

  • 334 6574199
  • 334 6647857
  • 337 1085935
  • 337 1087255

Può accedere all'Ecocentro una sola persona per ogni nucleo familiare o utenza Tari, dotata di mascherina e gilet ad alta visibilità. È necessario mantenere la distanza di sicurezza, saranno messi a disposizione mascherine chirurgiche, prodotto igienizzante per mani, prodotti per la sanificazione di carrelli e oggetti (alcol 70% o altri prodotti idonei) e guanti monouso per l'eventuale firma di documenti.

È possibile consultare gli orari di apertura, le corrette ubicazioni degli Ecocentri ed i materiali conferibili sul sito web www.aliaserviziambientali.it.

Per ulteriori informazioni contattare il Call Center di Alia.

Comunicato stampa di Alia Servizi Ambientali

Rimandata ancora per qualche giorno la riapertura dei punti di distribuzione dei sacchetti della spazzatura.

Aggiornamento del 21 maggio ore 12.35

A seguito dell'emergenza Covid-19, gli ingressi alla pista di atletica M. Ferrari saranno contingentati e con prenotazione obbligatoria. 

L'accesso per ciascuna sessione di allenamento è definita in 50 atleti al massimo, e un accesso è riservato agli atleti già in possesso di tesserina per allenamenti individuali, che dovranno anch'essi prenotare.

Sia le società sportive che gli atleti possono prenotare compilando apposito modulo. Il modulo e ulteriori informazioni sulla prenotazione sono disponibili nella scheda informativa sulle concessioni degli impianti sportivi comunali.

Aggiornamento del 21 maggio ore 9.20

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale un avviso di rettifica e una errata corrige sul Decreto Rilancio.

Avviso di rettifica Decreto Rilancio (GU Serie Generale n.129 del 20-05-2020)

Errata corrige Decreto Rilancio (GU Serie Generale n.129 del 20-05-2020)

Aggiornamento del 20 maggio

ore 13.40

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto "Rilancio" contenente le misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza  Covid-19.

Da questa mattina ci sono problemi a consultare il sito della Gazzetta Ufficiale, abbiamo scaricato i documenti messi a disposizione sul sito del Governo all'indirizzo
http://www.governo.it/it/articolo/il-decreto-rilancio-gazzetta-ufficiale/14623

Decreto Legge n. 34 del 19 maggio (detto Decreto Rilancio) (1.74 MB) File con estensione pdf

Allegati al Decreto Rilancio in formato immagine (551.74 KB) File con estensione pdf

Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020 - Gazzetta Ufficiale

ore 11.30

Tra oggi, 20 maggio, e venerdì 22 maggio distribuzione delle mascherine nel dodicesimo lotto di strade e piazze, l'elenco è online.

ore 11

I permessi per la raccolta dei funghi in scadenza fra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020, riceveranno una proroga fino al 29 ottobre 2020, se l'emergenza cessa il 31 luglio 2020, ai sensi dell'articolo 103, comma 2 del Decreto Legge 18/2020 cosiddetto Cura Italia e convertito in legge n. 27 del 24 aprile 2020.

Aggiornamento del 19 maggio

ore 11.35

Per motivi sanitari la Regione Toscana ha vietato - in via temporanea - di mettere a disposizione  giornali, riviste, depliants illustrativi o altro materiale cartaceo per la lettura o consultazione pubblica da parte dei clienti all’interno di pubblici esercizi (bar, pizzerie,ristoranti, esercizi commerciali, etc.), degli studi professionali, delle attività di parrucchieri ed estetisti, degli stabilimenti balneari e in generale in tutte le attività aperte al pubblico che prevedano la fruizione da parte di clienti.

Ordinanza regionale n. 58 del 18 maggio 2020

ore 11.00

L'AUSL Toscana Centro ha riassunto in un documento le 14 misure anti-contagio da seguire nei luoghi di lavoro (389.3 KB)File con estensione pdf  secondo le indicazioni contenute nell'ordinanza 48 della Regione Toscana. Disponibile anche la traduzione in cinese.

ore 9.00

È disponibile on line il modello di autodichiarazione per gli spostamenti dal 18 maggio 2020 tra regioni (230.25 KB) File con estensione pdf. Può essere ancora utilizzato il precedente modello barrando le voci non più attuali.

L'autodichiarazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo.

Aggiornamento del 18 maggio

ore 22

Con determinazione dirigenziale n. 1025 del 18 maggio "Regolamentazione per la riapertura dei mercati e dei posteggi fuori mercato a seguito dell'emergenza Covid 2019” sono state pubblicate le modalità di svolgimento del mercato di Viale Galilei, dei mercati rionali settimanali, del mercato di piazza Lippi e anche dei “posteggi fuori mercato” cioè gli ambulanti posizionati in luoghi diversi dal mercato.

Fino a nuova disposizione è sospesa, in tutti i mercati, l’attività di "spunta giornaliera" cioè non vengono effettuate le sostituzioni in caso di assenza di uno o  più banchi tra quelli normalmente presenti nel mercato.

In tutti i mercati e presso ogni banco vale l’obbligo di utilizzo della mascherina, del distanziamento sociale, dell’utilizzo di guanti monouso per poter toccare qualsiasi oggetto o alimento in vendita. Vietato ogni assembramento.

Gli operatori devono essere sempre con mascherina e guanti monouso. 

Determinazione 1025 regolamentazione mercati (123.61 KB) File con estensione pdf
Planimetria con stalli e ingressi del mercato di viale Galilei (876.42 KB) File con estensione pdf

Analisi di sicurezza e disposizioni anticontagio per tutti i mercati, anche rionali. (172.21 KB) File con estensione pdf

ore 21

Con ordinanza del Sindaco è stabilita la progressiva riapertura dei parchi pubblici:
da mercoledì 20 maggio il parco delle Cascine di Tavola, il parco di Galceti e il parco dell’ex Ippodromo.
Tutte le altre aree verdi e giardini ancora chiusi saranno aperti invece da lunedì 25 maggio comprese le aree sgambatura cani.

In ogni giardino o parco o area di sgambatura si ricorda e raccomanda il mantenimento della distanza sociale e l’uso della mascherina.

Rimane vietato l’utilizzo delle attrezzature per il fitness e di tutti i giochi  per bambini nelle aree attrezzate e  infatti deve rimanere chiuso il Parco Giocagiò.  Non è infatti possibile garantire la sanificazione di questo tipo di attrezzature dopo ogni utilizzo.

ore 12

Integrato l'elenco delle strade e piazze del lotto 11 distribuzione mascherine. Aggiunte:
Via Cava dal civico 3 al 247,
Via del Popolino dal civico 2 al 68,
Via Pollative dal civico 2 al 143, tralasciate nel file  pubblicato per mero errore materiale.

ore 10.45

Ricordiamo che è possibile recarsi di persona agli uffici comunali solo su appuntamento e solo per urgenze (motivi indispensabili, inderogabili ed essenziali). L'appuntamento può essere richiesto ai singoli servizi comunali per telefono o per e-mail. Molti servizi sono disponibili direttamente online.

Aggiornamento del 17 maggio

ore 23.20

Dal 18 maggio 2020 può essere consentito lo svolgimento del mercato di Viale Galilei nella sua configurazione completa dei settori non alimentare, alimentare e piante-fiori-animali, con  362 posteggi complessivamente occupati;

Per la giornata del 18 maggio 2020, il mercato centrale si svolge nell’area di mercato, contingentata e con accessi ordinati, con una capienza massima di 1.500 persone contemporaneamente presenti e nel rispetto delle norme anticontagio, comunicate in loco  agli operatori presenti;

Per la giornata del 18 maggio 2020  è sospesa l’attività di  “spunta giornaliera” cioè non vengono effettuate le sostituzioni in caso di assenza di uno o  più banchi tra quelli normalmente presenti.

L'area sarà delimitata  (transenne) e saranno presenti tre varchi, su ogni varco saranno presenti ingresso e uscita:

1. Via Bresci da viale Galilei;

2. via Bresci da via Bologna;

3. via Protche.

Gli accessi saranno controllati da personale specificatamente incaricato e l’intera area sarà presidiata dalla Polizia Municipale..

Per accedere al mercato è obbligatorio indossare correttamente la mascherina.

Ordinanza del Sindaco n. 920 (134.82 KB) File con estensione pdf del 17 maggio 2020
Allegato: planimetria  del mercato (851.58 KB) File con estensione pdfdi Viale Galilei (tutti gli stalli e i tre ingressi)

Allegato: analisi di sicurezza e disposizioni anticontagio (175 KB) File con estensione pdf

ore 23.15

Decreto Legge n. 33 del 16 maggio 2020 contiene le misure di contenimento del contagio da applicarsi nella fase 2.

DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) del 17 maggio, sostituisce interamente il precedente DPCM del 26 aprile, contiene le disposizioni attuative del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19 e del decreto legge 16 maggio 2020, n. 33. Fornisce le linee guida e i protocolli da seguire per la riapertura. Questo DPCM è efficace fino al 14 giugno 2020.

Allegati al DPCM ci sono 17 documenti:

Tutti gli allegati in un unico documento in formato pdf (dal sito del Governo)

Nell'allegato 17 al DPCM sono elencate le modalità con cui le seguenti tipologie di attività possono riaprire:

  • ristorazione;
  • attività turistiche (balneazione);
  • strutture ricettive;
  • servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti);
  • commercio al dettaglio;
  • commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati, fiere e mercatini degli hobbisti);
  • uffici aperti al pubblico;
  • piscine;
  • palestre;
  • manutenzione del verde;
  • musei, archivi e biblioteche.

L'Ordinanza della Regione Toscana n. 57 del 17 maggio 2020 conferma tutto ciò che è riportato nel DPCM ad esclusione di:

  • fino al 24 maggio è consentito lo svolgimento delle attività sportive in forma individuale, ivi compreso tennis e golf, nonché l’allenamento individuale di sport di squadra, anche in impianti pubblici o privati e all’interno di strutture e circoli sportivi, se svolta in spazi all’aperto, che consentano nello svolgimento dell’attività il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri. Resta sospesa ogni altra attività collegata all’utilizzo delle strutture di cui al periodo precedente compreso l’utilizzo di spogliatoi, palestre, piscine, spazi comuni al chiuso; dal 25 maggio si applicano le disposizioni del DPCM 17 maggio 2020;
  • le attività economiche, produttive e sociali già in esercizio applicano le disposizioni in materia di sicurezza contenute nei provvedimenti nazionali e regionali che ne hanno consentito l'attività o la ripresa.

Breve sintesi

Con l'ordinanza della Regione Toscana n. 57  abbiamo il calendario preciso delle riaperture in Toscana:
da lunedì 18 maggio, bar, ristoranti, negozi, centri commerciali, stabilimenti balneari, ed elimina le restrizioni alla circolazione delle persone, ma sempre nel rispetto delle norme basilari per prevenire i rischi di contagio (sanificazioni, distanziamento sociale, obbligo della mascherina, divieto di assembramento). Da lunedì 18 maggio sarà possibile, inoltre, rivedere gli amici e uscire di casa senza autocertificazione.

18 maggio: riaprono i negozi, i servizi di cura alla persona (parrucchiere/estetista), bar e ristoranti, biblioteche e musei; ci si potrà muovere liberamente all’interno della propria regione e si potranno incontrare anche gli amici;
25 maggio: potranno riaprire le palestre, le piscine e i centri sportivi;
15 giugno: potranno riaprire cinema e teatri, e cominceranno una serie di offerte ricreative per i bambini.

Spostamenti in altre regioni e Paesi esteri:
1. fino al 2 giugno ci si potrà muovere da una regione all’altra solo per motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza;
2. dal 3 giugno sarà possibile muoversi da e per l’estero; continuano ovviamente a valere le misure restrittive internazionali e comunitarie, e, quindi, anche quelle che limitano gli ingressi in Paesi esteri dall’Italia;
3. sempre dal 3 giugno si potrà entrare in Italia e, quindi, anche in Toscana da Paesi dell’Unione Europea senza l’obbligo di 14 giorni di quarantena;
4. è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione, residenza in Toscana solo per coloro che hanno sul territorio regionale il proprio medico di medicina generale o il pediatra di famiglia; non è, pertanto, consentito il rientro in Toscana verso le seconde case utilizzate per vacanze.

Attività sportive:
• fino al 24 maggio è consentito lo svolgimento delle attività sportive in forma individuale, compresi il tennis e il golf, anche in impianti pubblici o privati e all’interno di strutture e circoli sportivi, se svolte in spazi all’aperto, che consentano nello svolgimento dell’attività il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri. Resta sospesa fino al 24 maggio, ogni altra attività collegata all'utilizzo delle strutture, compreso l'utilizzo di spogliatoi, palestre, piscine, luoghi di socializzazione.

Funzioni religiose:
• da lunedì 18 maggio possono riprendere le funzioni religiose, seguendo i regolamenti approvati dal Governo.

Obblighi:
1. continua a valere l’obbligo di isolamento domiciliare o in albergo sanitario per le persone risultate positive al Coronavirus o per i loro contatti stretti, se deciso dalle autorità sanitarie;
2. continuano a essere vietati gli assembramenti di persone in spazi chiusi e aperti, sia pubblici che privati aperti al pubblico; viene confermata la distanza interpersonale minima di almeno un metro, salvo che per lo svolgimento delle attività sportive;
3. uso della mascherina obbligatorio in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, oltre che nei mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea taxi e noleggio con conducente.

I sindaci possono chiudere aree in cui non è possibile garantire il distanziamento sociale.

La Toscana, dunque, si adegua alle disposizioni del Governo, assumendo con la sua ordinanza le disposizioni del Decreto legge 33 del 16 maggio 2020, del DPCM del 17 maggio 2020 e dei protocolli di sicurezza ad esso allegati.
Visto il limitato tempo intercorso tra la pubblicazione del DPCM e la data della sua entrata in vigore, la Regione si riserva inoltre la possibilità di successivi aggiornamenti all'ordinanza e ai relativi protocolli applicativi.

ore 23.10

Grazie alla firma di accordi specifici tra Governo e confessioni religiose, dal 18 maggio potranno riprendere, con specifiche misure di sicurezza anti-contagio COVID, le celebrazioni religiose.

Sono allegati al DPCM 17 maggio, i protocolli tra le rappresentanze delle comunità di fede ed il  Governo italiano che permetteranno, a partire dal 18 maggio, la ripresa delle celebrazioni liturgiche e religiose in ossequio alle disposizioni di sicurezza stabilite per scongiurare la diffusione del contagio da Covid-19.

I protocolli sono stati sottoscritti con le seguenti rappresentanze:  Chiesa Cattolica; Comunità ebraiche; Comunità delle chiese di Gesù Cristo e dei Santi e degli ultimi giorni; Comunità islamiche; Confessioni induista, buddista, Bahai, Sikh; Chiese Protestante, Evangelica, Anglicana; Comunità Ortodosse.

ore 13.10

I volontari della protezione civile hanno iniziato oggi la distribuzione di mascherine in altre zone di Prato.  L'elenco delle strade e piazze di questo undicesimo lotto è online.

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina