salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Cerca nella trasparenza

Amministrazione trasparente - Sezione 4: personale

Sanzioni per mancata o incompleta comunicazione dei dati da parte dei titolari di incarichi dirigenziali

L'art. 47 del D. Lgs. n. 33/2013 prevede sanzioni amministrative pecuniarie da euro 500 ad euro 10.000 a carico dei titolari di incarichi dirigenziali per la mancata o incompleta comunicazione dei dati previsti dall'art. 14 dello stesso decreto legislativo: situazione patrimoniale complessiva al momento dell'assunzione in carica, titolarità  di imprese, partecipazioni azionarie proprie e (ove vi consentano) del coniuge e dei parenti entro il secondo grado, compensi connessi all'assunzione della carica.

L'irrogazione delle sanzioni è a carico dell'Autorità  Nazionale Anticorruzione.
Dei provvedimenti sanzionatori deve essere data pubblicazione sul sito istituzionale dell'ente. L'aggiornamento delle informazioni in questa pagina è annuale al 30 giugno e/o entro quindici giorni dall'adozione del provvedimento sanzionatorio.

Al momento non risulta erogato alcun provvedimento di sanzione amministrativa ai sensi dell'art. 47 del D. Lgs. n. 33/2013.

A seguito del comunicato del Presidente ANAC del 7 marzo 2018, l'obbligo di pubblicazione del dato trasmesso da ciascun dirigente sull'importo complessivo degli emolumenti percepiti a carico della finanza pubblica (all'art. 14, co. 1-ter, ultimo periodo del d.lgs.33/2013), è sospeso in attesa della definizione della questione di legittimità costituzionale.

 Decreto legislativo n. 33 del 14.03.2013


Articolo 47, comma 1 (modificato con D.Lgs n.97 del 25.05.2016)
"Sanzioni per la violazione degli obblighi di trasparenza per casi specifici "

1. La mancata o incompleta comunicazione delle informazioni e dei dati di cui all'articolo 14, concernenti la situazione patrimoniale complessiva del titolare dell'incarico al momento dell'assunzione in carica, la titolarita' di imprese, le partecipazioni azionarie proprie, del coniuge e dei parenti entro il secondo grado, nonche' tutti i compensi cui da diritto l'assunzione della carica, da' luogo a una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 10.000 euro a carico del responsabile della mancata comunicazione e il relativo provvedimento e' pubblicato sul sito internet dell'amministrazione o organismo interessato.
1-bis. La sanzione di cui al comma 1 si applica anche nei confronti del dirigente che non effettua la comunicazione ai sensi dell'articolo 14, comma 1-ter, relativa agli emolumenti complessivi percepiti a carico della finanza pubblica, nonche' nei confronti del responsabile della mancata pubblicazione dei dati di cui al medesimo articolo. La stessa sanzione si applica nei confronti del responsabile della mancata pubblicazione dei dati di cui all'articolo 4-bis, comma 2.

La responsabilità dei dati contenuti in questa pagina è del Segretario Generale in qualità di Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza.

Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2019
 indietro  inizio pagina