salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Cerca nella trasparenza

Amministrazione trasparente - Sezione 18

Opere pubbliche

Con l'attuale struttura organizzativa, le opere pubbliche del Comune di Prato sono gestite e realizzate da più Servizi (Uffici). In particolare:

Il Servizio Lavori pubblici, dirigente Emilia Quattrone, si occupa di edilizia pubblica;
Il Servizio Mobilità e Infrastrutture, dirigente Rossano Rocchi, si occupa di grandi infrastrutture, rete stradale, piste ciclabili e cimiteri ed ha il coordinamento del Piano Opere Pubbliche.
Il Servizio Servizio Governo del territorio, dirigente Riccardo Pecorario, si occupa di verde, rischio idraulico, strutture per animali;
Il Servizio Gabinetto del Sindaco, dirigente Massimo Nutini, si occupa del Nuovo Parco che sarà realizzato nell'area dell'ex Ospedale Misericordia e Dolce;
Il Servizio Urbanistica, dirigente Francesco Caporaso, si occupa di spazi pubblici;

Anno 2017-2019

Anno 2015-2017

 Decreto legislativo n. 33 del 14.03.2013

Articolo 38
"Pubblicità dei processi di pianificazione, realizzazione e valutazione delle opere pubbliche"

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano tempestivamente sui propri siti istituzionali: i documenti di programmazione anche pluriennale delle opere pubbliche di competenza dell'amministrazione, le linee guida per la valutazione degli investimenti; le relazioni annuali; ogni altro documento predisposto nell'ambito della valutazione, ivi inclusi i pareri dei valutatori che si discostino dalle scelte delle amministrazioni e gli esiti delle valutazioni ex post che si discostino dalle valutazioni ex ante; le informazioni relative ai Nuclei di valutazione e verifica degli investimenti pubblici di cui all'articolo 1 della legge 17 maggio 1999, n. 144, incluse le funzioni e i compiti specifici ad essi attribuiti, le procedure e i criteri di individuazione dei componenti e i loro nominativi. 2. Le pubbliche amministrazioni pubblicano tempestivamente sui propri siti istituzionali: i documenti di programmazione anche pluriennale delle opere pubbliche di competenza dell'amministrazione; le linee guida per la valutazione degli investimenti; le relazioni annuali; ogni altro documento predisposto nell'ambito della valutazione, ivi inclusi i pareri dei valutatori che si discostino dalle scelte delle amministrazioni e gli esiti delle valutazioni ex post che si discostino dalle valutazioni ex ante; le informazioni relative ai Nuclei di valutazione e verifica degli investimenti pubblici di cui all'articolo 1 della legge 17 maggio 1999, n. 144, incluse le funzioni e i compiti specifici ad essi attribuiti, le procedure e i criteri di individuazione dei componenti e i loro nominativi.

Decreto legislativo n. 97 del 25.05.2016

Con l'articolo 32 del Decreto Legislativo 97 del 25 maggio 2016 sono state introdotte sostanziali modifiche all'articolo 38 del 33/2013:

il testo di modifica recita:
1. All'articolo 38 del decreto legislativo n. 33 del 2013 sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 1, le parole «Le pubbliche amministrazioni» sono sostituite dalle seguenti: «Fermo restando quanto previsto dall'articolo 9-bis, le pubbliche amministrazioni» e le parole da: «tempestivamente» a «ex ante;» sono soppresse;

b) il comma 2 e' sostituito dal seguente: «2. Fermi restando gli obblighi di pubblicazione di cui all'articolo 21 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, le pubbliche amministrazioni pubblicano tempestivamente gli atti di programmazione delle opere pubbliche, nonche' le informazioni relative ai tempi, ai costi unitari e agli indicatori di realizzazione delle opere pubbliche in corso o completate. Le informazioni sono pubblicate sulla base di uno schema tipo redatto dal Ministero dell'economia e delle finanze d'intesa con l'Autorita' nazionale anticorruzione, che ne curano altresi' la raccolta e la pubblicazione nei propri siti web istituzionali al fine di consentirne una agevole comparazione;

c) dopo il comma 2 e' aggiunto il seguente: «2-bis. Per i Ministeri, gli atti di programmazione di cui al comma 2 sono quelli indicati dall'articolo 2 del decreto legislativo 29 dicembre 2011, n. 228.».

 Decreto legislativo n. 50 del 18.04.2016

Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.
Testo integrale del dlgs 50/2016 sul sito Normattiva.it

Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2016
 indietro  inizio pagina