salta la barra


Comune di Prato

 indietro
.
Cerca nel sito
Piano Strutturale

Valutazione integrata e valutazione ambientale strategica

La valutazione degli strumenti di pianificazione territoriale è entrata in vigore con la Legge regionale 1/2005 nella quale si è introdotto lo strumento della valutazione integrata, che anticipando i contenuti della Direttiva Comunitaria 42/2001, ha esteso il processo valutativo agli effetti territoriali, ambientali, sociali, economici e sulla salute umana.
In seguito all’ entrata in vigore del Decreto Legislativo 152/2006 così come modificato dal Decreto Legislativo 4/2008, e della conseguente Legge regionale 10/2010, la procedura prevista per il processo valutativo degli strumenti del territorio è stata ricondotta all’interno del processo della Valutazione Ambientale Strategica (VAS).
Il processo di formazione del Piano strutturale di Prato è avviato con D.G.C. 452 del 27/06/2006, prevedendo di operare all’interno del procedimento di valutazione integrata. Poiché alla data del febbraio 2009 non si era ancora conclusa la sua fase partecipativa, la valutazione del Piano Strutturale di Prato, per le fasi non ancora concluse, deve svolgersi secondo le norme relative alla VAS, divenute nel frattempo efficaci.
Quindi, contestualmente all’adozione del nuovo Piano Strutturale è stato adottato il Rapporto Ambientale ai sensi del D.Lgs. 152/2006, del D.Lgs. 4/2008 nonché conformemente alla L.R. 10/2010. Successivamente si sono svolte le consultazioni da parte dei soggetti competenti in materia ambientale e, dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, chiunque ha potuto presentare le osservazioni.
Le osservazioni presentate sono state valutate dall’Autorità competente la quale ha espresso il proprio parere motivato sulla compatibilità ambientale del Piano.


 indietro inizio pagina