Comune di Prato
Piazza Mercatale 31/33 - 59100 Prato
Tel 0574.183.6636/5603

Servizio Lavori Pubblici E Mobilità - Ufficio Ordinanze
Ordinanza n. 1257/2020

Proroga dell'ordinanza 961/2020 - Servizio Lavori Pubblici e Mobilità- Istituzione provvisoria di circolazione a rotatoria all'intersezione tra Via Pietro Colletta, via Niccolò Machiavelli e via Pietro Giannone..
il dirigente

Viste le proprie ordinanze 743/2020 e 961/2020, con le quale si consentirono i lavori di rifacimento del manto d'usura in alcune viabilità, tra cui un tratto di via G.C. Abba e un tratto idi via N. Machiavelli:

contestualmente a tali modifiche provvisorie della circolazione, si è ritenuto migliorare le condizioni di sicurezza all'intersezione tra Via Pietro Giannone, via Niccolò Machiavelli e via Pietro Colletta, collocando pertanto una rotatoria provvisoria, in via sperimentale, che regoli l'intersezione tra via P. Giannone, via N. Machiavelli e via P. Colletta, riducendo così la velocità lungo la via N. Machiavelli e permettere così un percorso più lineare del TPL e anche per la viabilità ordinaria verso la stazione centrale;

in considerazione del fatto di mantenere la sperimentazione per un altro periodo;

premesso che l'interesse legittimo del richiedente non deve confliggere con i diritti e gli interessi legittimi di terzi;

verificato di poter accogliere la richiesta adottando i conseguenti ed appropriati provvedimenti di viabilità, allo scopo di garantire la fluidità della circolazione e la sicurezza degli addetti ai lavori;

dato atto che i provvedimenti sono accordati senza pregiudizio dei diritti di terzi e con l'obbligo del titolare di riparare eventuali danni derivanti dalle opere, dalle occupazioni e dai depositi autorizzati;

visti gli artt. 5, comma 3, 7, 21 e 27 del N.C.d.S., approvato con D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285, e il relativo Regolamento di Esecuzione e d'Attuazione, approvato con D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495;

visto il D.M. del 10 luglio 2002 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;

visto il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 22 gennaio 2019 "Individuazione delle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare";

visto l'art. 107 del D. Lgs. 18.08.2000, n. 267 "T.U. delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali";

vista la disposizione del Dirigente del Servizio PR, P.G. 53599 del 17/03/2020, inerente alla delega di firma delle ordinanze dirigenziali del traffico "OR1" ai responsabili di U.O.C.

dispone

che l'ordinanza n.961/2020, venga prorogata fino al giorno 20 SETTEMBRE 2020, fermi restando tutti gli obblighi, i divieti e le prescrizioni menzionati nella medesima e di seguito dettagliati:

1.

  • Via Pietro Giannone;
  • Via Niccolò Machiavelli;
  • Via Pietro Colletta:

viabilità con circolazione regolata a rotatoria con senso antiorario, mediante collocazione di new jersey in plastica;

1.1

  • Via Pietro Giannone, in corrispondenza dell'intersezione con Via N. Machiavelli e via P. Colletta;
  • Via Pietro Colletta, in corrispondenza dell'intersezione con Via N. Machiavelli e via P. Giannone;
  • Via Niccolò Machiavelli, in corrispondenza dell'intersezione con Via P. Colletta e via P. Giannone:

DARE PRECEDENZA, apponendo, ad ogni immissione, conforme idonea segnaletica stradale verticale ed orizzontale di precedenza: dare precedenza e striscia trasversale di dare precedenza;

ROTATORIA CON SENSO DI CIRCOLAZIONE ANTIORARIO apponendo conforme idonea segnaletica stradale di: rotatoria;


2. Revoca

La presente ordinanza sostituisce e REVOCA ogni altra ordinanza relativa alla disciplina della circolazione nella suddetta intersezione, che risulti in contrasto con i provvedimenti di viabilità e con la segnaletica di nuova istituzione.



L'efficacia della presente ordinanza è subordinata alle seguenti condizioni:

  1. apposizione della prescritta segnaletica stradale conforme a quanto disposto dal Titolo II del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 e dal D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 10 luglio 2002;
  2. apposizione della segnaletica di divieto di sosta almeno 48 ore prima dell'inizio del divieto stesso;
  3. invio della prescritta dichiarazione di avvenuta apposizione di segnaletica ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, da effettuarsi a mezzo fax al numero 0574/1837371 prima della decorrenza del presente atto.

S'informa la cittadinanza della presente ordinanza mediante pubblicazione all'Albo Pretorio.

Il Servizio OR - U.O.C. PH2 Trasporti e Traffico, gli organi di Polizia Stradale di cui all'art. 12 del Nuovo Codice della Strada ed a chi altro spetti, ciascuno per quanto di propria competenza, sono incaricati rispettivamente dell'esecuzione e della verifica dell'osservanza della presente ordinanza.

I contravventori della presente ordinanza saranno puniti a norma di legge.

Ai sensi dell'art. 3, u. c., della Legge n. 241/1990 e s.m.i., si informa che contro il presente atto può essere presentato ricorso, alternativamente, al TAR competente ai sensi della L. n. 1034/1971 e successive modificazioni, o al Presidente della Repubblica, ai sensi dell'art. 8 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199, rispettivamente entro 60 (sessanta) giorni ed entro 120 (centoventi) giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del presente atto.

Ai sensi dell'art. 37, comma 3, del N.C.d.S. (D. Lgs. 30/04/1992, n. 285) e dell'art. 74 del relativo Regolamento d'Esecuzione e d'Attuazione (D.P.R. 16/12/1992, n. 495), entro 60 (sessanta) giorni dall'adozione del provvedimento che autorizza la collocazione della segnaletica, è ammesso ricorso al Ministero dei Trasporti.


Documento firmato in originale e pubblicato su Internet martedì 23 giugno 2020

Il Dirigente
(Ing. Maria Teresa Carosella)