Comune di Prato
Piazza Mercatale 31/33 - 59100 Prato
Tel 0574.183.6636/5603

Servizio Lavori Pubblici E Mobilità - Ufficio Ordinanze
Ordinanza n. 2338/2019

Manifestazione cicloturistica non competitiva denominata "38a Gran Fondo Prato - Abetone" - A.S.D. Prato Promozione
il dirigente

Vista la richiesta del giorno 13 giugno 2019, presentata dal Signor Trifoni Vezio, in qualità di presidente dell'Associazione Sportiva Dilettantistica A.S.D. Prato Promozione, con sede a Prato in Via delle Fonti, civico 41, relativa all'adozione, per il giorno 14 luglio 2019, di provvedimenti temporanei di viabilità in varie vie cittadine, allo scopo di svolgere una manifestazione sportiva, in collaborazione con U.I.S.P. Lega Ciclismo di Prato, consistente in una corsa cicloturistica non competitiva su tre percorsi, rispettivamente di Km. 62, di Km 96 e di Km 148 denominata "38a Gran Fondo Prato/Abetone", con partenza dei concorrenti alle ore 07:00 dagli spazi interni dell'Oratorio di Sant'Anna, ubicato in Viale Piave, civico 18, ed arrivo degli stessi programmato alle ore 16 circa nel medesimo luogo;

dato atto che la suddetta richiesta è stata registrata nel nuovo applicativo "Prato City Works" al P.G. 13.045.207.180711/r del giorno 02 luglio 2019;

vista la comunicazione dell'organizzazione dell'evento sportivo non competitivo acquisita il giorno 28/06/2019, nella quale è stato precisato che la partenza e l'arrivo dei partecipanti avverranno negli spazi interni dell'Oratorio di Sant'Anna, ubicato in Viale Piave, civico 18;

preso atto della comunicazione pervenuta dal Comando di Polizia Municipale in data 05 luglio 2019, nella quale, con riferimento alla succitata nota dell'organizzazione del 21/05/2019, è stata specificata l'irrilevanza delle prescrizioni di cui alla Direttiva del Ministero dell'Interno del 18/07/2018 per l'evento in oggetto;

visto il D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000;

visto lo Statuto del Comune di Prato, approvato con D.C.C. n. 284 del 07/10/1991 e successive modificazioni ed integrazioni;

ravvisata la propria competenza ai sensi del D. Lgs. 18/08/2000, n. 267;

visti gli artt. 5, 7, 9 e 190 del D. Lgs 30.04.1992, n. 285 (N.C.d.S.) e successive modificazioni ed integrazioni;

preso atto che la richiesta si riferisce ad una manifestazione avente carattere non competitivo;

visto il percorso scelto per lo svolgimento della manifestazione;

preso atto che la manifestazione interesserà strade ricadenti nel territorio del Comune di Prato;

visto il Regolamento Comunale per l'occupazione di aree e spazi pubblici, approvato con D.C.C. n. 89 del 31 maggio 2005;

vista la risoluzione del Dipartimento delle Entrate del 07/12/1995, prot. 280, relativa all'occupazione di suolo pubblico in occasione di manifestazioni sportive;

rilevato che non sono emersi elementi ostativi allo svolgimento della manifestazione;

ritenuto che, per quanto di competenza, nulla osta allo svolgimento della predetta manifestazione sportiva non competitiva a condizione che siano rispettate le prescrizioni e gli adempimenti di seguito indicati, in particolare a carico degli organizzatori;

ritenuto di dover garantire comunque la sicurezza e la fluidità della circolazione stradale ed il corretto e regolare svolgimento della manifestazione in oggetto;

rilevata la necessità, per motivi di sicurezza pubblica e di pubblica incolumità, di adottare la sospensione della circolazione sulle strade interessate per il tempo strettamente indispensabile al passaggio dei partecipanti;

richiamato l'art. 107 del D. Lgs 18/08/2000, n. 267 "T.U. delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali";

dispone

che il giorno 14 LUGLIO 2019, dalle ore 07:00 fino al termine della manifestazione sportiva cicloturistica e comunque non oltre le ore 16:00, nelle sotto elencate vie siano adottati i seguenti provvedimenti temporanei di viabilità:

1. percorso corto in uscita dal territorio comunale in direzione del Comune di Campi Bisenzio

  • Viale Piave, nel tratto compreso tra gli spazi interni dell'Oratorio di Sant'Anna, ubicato al civico 18 (partenza della corsa cicloturistica) e Piazza San Marco;
  • Piazza San Marco, nel tratto compreso tra l'intersezione con Viale Piave e l'intersezione con Via F. Ferrucci;
  • Via Francesco Ferrucci, nel tratto compreso tra l'intersezione con Piazza San Marco e l'intersezione con Viale della Repubblica;
  • Viale della Repubblica, nel tratto compreso tra l'intersezione con Via F. Ferrucci e l'intersezione con G. Catani;
  • Via Giuseppe Catani;
  • Viale Guglielmo Marconi;
  • Via Francesco Ferrucci, nel tratto compreso tra l'intersezione con Viale G. Marconi e l'intersezione con Via dei Confini;
  • Via dei Confini, nel tratto compreso tra l'intersezione con Via F. Ferrucci ed il confine territoririale con il Comune di Campi Bisenzio.

1.1 Percorsi medio e lungo in uscita dal territorio comunale in direzione del Comune di Montemurlo:

  • Viale Piave, nel tratto compreso tra gli spazi interni dell'Oratorio di Sant'Anna, ubicato al civico 18 (partenza della corsa cicloturistica) e Piazza Santa Maria delle Carceri;
  • Piazza Santa Maria delle Carceri, nel tratto di scorrimento posto a collegamento tra Viale Piave e San Bonaventura;
  • Via San Bonaventura;
  • Piazza San Francesco, nel tratto posto a collegamento tra Via San Bonaventura e Via Ricasoli;
  • Via Ricasoli;
  • Piazza del Comune, nel tratto posto a collegamento tra Via Ricasoli e Via G. Mazzoni;
  • Via Giuseppe Mazzoni;
  • Piazza Duomo, tratto posto a collegamento tra Via G. Mazzoni e Via G. Magnolfi;
  • Via Gaetano Magnolfi;
  • Via Felice Cavallotti, nel tratto compreso tra Via G. Magnolfi e Viale G. Galilei;
  • Viale Galileo Galilei, nel tratto compreso tra Via F. Cavallotti e Via F. Targetti;
  • Via Ferdinando Targetti, nel tratto compreso tra Viale G. Galilei e Via Mozza sul Gorone;
  • Via Mozza Sul Gorone;
  • Via Mozza;
  • Via Bologna, nel tratto compreso tra Via Mazza e Via A. Maria Enriquez Agnoletti;
  • Via Anna Maria Enriquez Agnoletti, nel tratto compreso tra Via Bologna e Via R. Pagli;
  • Via Rolando Pagli, nel tratto compreso tra Via A. Maria Enriquez Agnoletti e Via del Cilianuzzo;
  • Via del Cilianuzzo, nel tratto compreso tra Via R. Pagli e Via F. Baracca;
  • Via Francesco Baracca, nel tratto compreso tra Via del Cilianuzzo e Via Medaglie d'Oro;
  • Via Medaglie d'Oro, nel tratto compreso tra Via F. Baracca e Via L. Rossi;
  • Via Liliana Rossi, limitatamente alla carreggiata con direzione centro città;
  • Viale Fratelli Cervi, nel tratto compreso tra Via L. Rossi e Via Montalese;
  • Via Montalese, nel tratto compreso tra Viale F.lli Cervi e Via F. Melis;
  • Via Federigo Melis, da Via Montalese fino all'innesto con la SP 4 in direzione del Comune di Montemurlo.

1.2 Percorso comune per tutti i chilometraggi per il rientro nel territorio comunale ed arrivo della corsa cicloturistica

  • Via Federigo Melis, nel tratto compreso tra l'innesto con la SP 4 e Via di Maliseti;
  • Via di Maliseti, nel tratto compreso tra Via F. Melis e Via della Pace;
  • Via della Pace;
  • Viale Nam Dinh, nel tratto compreso tra Via della Pace e Viale F.lli Cervi;
  • Viale Fratelli Cervi, nel tratto compreso tra Viale Nam Dinh e Via L. Rossi;
  • Via Liliana Rossi, limitatamente alla carreggiata con direzione centro città;
  • Via Medaglie d'Oro, nel tratto compreso tra Via L. Rossi e Via del Cilianuzzo;
  • Via del Cilianuzzo, nel tratto compreso tra Via Medaglie d'Oro e Via Mozza;
  • Via Mozza;
  • Via Mozza Sul Gorone;
  • Via Ferdinando Targetti, nel tratto compreso tra Via Mozza sul Gorone e Viale G. Galilei;
  • Viale Galileo Galilei, nel tratto compreso tra Via Via F. Targetti e Via San Giorgio;
  • Via San Giorgio, nel tratto compreso tra Viale G. Galilei e Canto alle tre Gore;
  • Canto alle tre Gore, nel tratto compreso tra Via San Giorgio e Via Santa Margherita;
  • Via Santa Margherita;
  • Canto al Mercatale, nel tratto posto a collegamento tra Via Santa Margherita e Piazza Mercatale;
  • Piazza Mercatale, nel tratto posto a collegamento tra il Canto al Mercatale e Via San Silvestro;
  • Via San Silvestro;
  • Piazza San Marco, nel tratto posto a collegamento tra Via San Silvestro e Viale Piave;
  • Viale Piave, nel tratto compreso tra Piazza San Marco e gli spazi interni dell'Oratorio di Sant'Anna, ubicato al civico 18 (arrivo della corsa cicloturistica):

SOSPENSIONE TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE, limitatamente alle fasi di passaggio dei partecipanti alla manifestazione ciclistica non competitiva.

Si dispone che in tutti i tratti stradali che la corsa cicloturistica dovrà percorrere in senso contrario a quello ordinario di circolazione, nonchè nel tratto di Viale Piave, chè verrà percorso utilizzando la corsia riservata al trasporto pubblico locale ed agli altri autorizzati, gli organizzatori adottino la massima cautela a mezzo di movieri a terra, opportunamente dotati di pettorina catarifrangente e di paletta, da dislocare lungo le vie interessate e, in particolare, in prossimità di tutte le intersezioni presenti.






In caso venisse ritenuto necessario od opportuno, previe intese con il Servizio PH 2 - U.O.C. Trasporti e Traffico, ai fini della tutela della sicurezza e/o della fluidità della circolazione, il Comando del Corpo di Polizia Municipale e gli organi di Polizia Stradale di cui all'art. 12 del Nuovo Codice della Strada potranno disporre diversi comportamenti agli utenti della strada e regolamentare in maniera diversa i flussi veicolari rispetto a quanto sopra indicato, apponendo, se del caso, idonea segnaletica temporanea.

DALLE STRADE LATERALI AL PERCORSO SARA' CONSENTITO L'ATTRAVERSAMENTO IN ASSENZA DI CONCORRENTI.

In ciascun punto del percorso la limitazione della circolazione avrà la durata strettamente necessaria al transito dei partecipanti alla manifestazione.

Si evidenzia fin d'ora che, in esito ai contatti telefonici intercorsi, il Comando di Polizia Municipale non sarà in grado di poter assicurare, con il personale a propria disposizione per il giorno indicato, un servizio di scorta. Pertanto, salvo che non sia prevista la scorta da parte di altri Organi di Polizia Stradale, dovrà essere assicurata, a cura e a spese degli stessi organizzatori, l'assistenza di un idoneo servizio di scorta tecnica, composta da personale abilitato ed in numero adeguato a tutelare la sicurezza della circolazione e dei partecipanti, in osservanza di quanto disposto in materia. Nel rispetto delle norme della circolazione stradale e con il dovuto anticipo, dovrà essere assicurata la segnalazione, in entrambi i sensi di marcia, della manifestazione, ponendo in essere ogni opportuna misura atta ad evitare pericoli o incidenti, assicurando altresì adeguata segnalazione dell'inizio e della fine della manifestazione.

AVVERTE

che il responsabile dell'organizzazione della manifestazione sportiva di cui trattasi dovrà adottare tutte le cautele e gli accorgimenti necessari per garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, secondo quanto previsto dal N.C.d.S., approvato con D. Lgs. 30.04.1992, n. 285, e dal suo Regolamento di Esecuzione e d'Attuazione, approvato con D.P.R. 16.12.1992, n. 495, in particolare:

sia rispettato il percorso previsto;

i partecipanti osservino comunque una condotta improntata al pieno e rigoroso rispetto delle norme di comportamento previste dal Nuovo Codice della Strada ed in particolare dall'art. 190 dello stesso e dalle regole di comune prudenza;

la manifestazione ciclistica si svolga nell'osservanza delle norme e dei regolamenti sportivi vigenti in materia e delle norme di sicurezza vigenti;

la manifestazione sopra citata non dovrà assumere alcun carattere agonistico e pertanto è assolutamente vietata qualsiasi forma di gara tra i partecipanti;

i responsabili della manifestazione ciclistica adottino tutte le opportune cautele per garantire la sicurezza dei partecipanti nonché per curare che gli stessi osservino le norme del Nuovo Codice della Strada, dei regolamenti sportivi vigenti in materia e le prescrizioni indicate;

prima e durante la manifestazione sia effettuata, a cura e sotto la responsabilità degli organizzatori, una costante vigilanza delle aree interessate, al fine di accertare la piena transitabilità delle strade e di evitare la presenza di eventuali ostacoli, pericoli o impedimenti per i partecipanti e gli spettatori;

sia garantita, nel rispetto delle norme della circolazione stradale e delle regole dettate dalla comune prudenza ed esperienza, con proprio personale munito sia degli idonei indumenti rifrangenti- che lo rendano facilmente e sicuramente avvistabile dai conducenti dei veicoli che sopraggiungono- sia di segni di riconoscimento e di adeguati strumenti di segnalazione, una costante ed idonea sorveglianza di tutto il percorso e delle aree di sosta dei partecipanti ed eventualmente del pubblico;

sia osservata la massima attenzione alle intersezioni stradali che interessano lo svolgimento dell'evento, al fine di avvisare e presegnalare gli altri utenti della strada tempestivamente, efficacemente ed in modo non equivoco della manifestazione in atto e del sopraggiungere dei partecipanti;

sia data a cura degli organizzatori la massima pubblicità all'ordinanza di sospensione temporanea della circolazione;

sia assicurata dagli organizzatori l'assistenza di una adeguata scorta tecnica composta da personale idoneo secondo la normativa in materia, che, nel rispetto delle norme della circolazione stradale e con il dovuto anticipo, assicuri la segnalazione, in entrambi i sensi di marcia, della manifestazione in atto, ponendo in essere ogni opportuna misura tesa ad evitare pericoli o incidenti;

prima dell'inizio della manifestazione sia dato avviso a tutti i partecipanti alla manifestazione dell'esatta ubicazione, natura e tipologia dei vari punti pericolosi o di eventuali ostacoli fissi presenti lungo il percorso, ovvero di ogni altra circostanza che possa determinare pericolo, fornendo specifiche indicazioni circa cautele e comportamenti da adottare per superarli;

sia verificata, durante tutta la durata della manifestazione ciclistica, la sicura percorribilità delle strade interessate dalla stessa adottando, in caso contrario, tutte le opportune cautele e, se del caso, l'immediata sospensione della manifestazione in oggetto;

sia disposta, se opportuna, la transennatura dei tratti antecedenti e successivi la zona di partenza e di arrivo al fine della tutela dei partecipanti;

sia garantita una costante ed adeguata assistenza sanitaria con la presenza di almeno un'autoambulanza e di un medico;

qualora il percorso comprenda strade sulle quali si svolgono servizi pubblici di linea nell'orario di svolgimento della manifestazione, gli organizzatori preavvisino almeno 24 ore prima la direzione movimento del gestore del trasporto pubblico;

sia assicurata, ai sensi dell'art. 360 del D.P.R. n. 495/1992, la segnalazione dell'inizio e della fine della manifestazione;

sia tenuto sul luogo della manifestazione copia del presente provvedimento affinché gli organizzatori possano esibirlo ad ogni richiesta da parte degli organi di controllo;

sia impedito al pubblico di sostare in posizioni in cui possa verificarsi intralcio o pericolo per l'incolumità dello stesso o dei partecipanti alla manifestazione, collocando, se del caso, idonei dispositivi di protezione e di contenimento;

sia garantita la salvaguardia della strada e dei relativi manufatti e pertinenze, evitando danni di natura estetico-ecologica alla sede stradale, alla segnaletica e ai relativi manufatti;

eventuali danni arrecati dovranno essere immediatamente segnalati all'ente proprietario della strada per i provvedimenti di competenza.

L'efficacia della presente ordinanza è inoltre subordinata alle seguenti condizioni:

  1. apposizione della prescritta segnaletica stradale conforme a quanto disposto dal Titolo II del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 e dal D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 10 luglio 2002, a cura e spese degli organizzatori della manifestazione;
  2. apposizione della segnaletica di divieto di sosta almeno 48 (quarantotto) ore prima dell'inizio del divieto stesso;
  3. invio della prescritta dichiarazione di avvenuta apposizione di segnaletica di divieto di sosta con rimozione forzata, se prevista, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, da effettuarsi a mezzo fax al numero 0574/1837371 prima della decorrenza del presente atto;
  4. esibizione, in caso di controllo da parte degli organi competenti nel luogo oggetto della presente ordinanza, della dichiarazione di apposizione della segnaletica, del rapporto di trasmissione della suddetta dichiarazione e di copia dell'ordinanza stessa.


Al termine della manifestazione sportiva dovranno essere rimossi tutti i segnali, cartelli e transenne e quant'altro sia stato eventualmente collocato sulle aree pubbliche o ad uso pubblico interessate dalla manifestazione, ripristinando il preesistente stato dei luoghi, ed inoltre l'organizzazione della manifestazione dovrà contattare l'azienda Alia S.p.A., affidataria del servizio di igiene urbana, per provvedere, a proprie spese, alla pulizia meccanica delle aree interessate dalla manifestazione, in particolare della zona di partenza e d'arrivo della stessa.

Gli organizzatori assumono ogni responsabilità derivante dalla manifestazione ed in particolare sollevano il Comune di Prato da qualsiasi richiesta di danni a persone, animali e/o cose subiti dai partecipanti a qualsiasi titolo, compreso il personale di ausilio incaricato dagli organizzatori, dagli spettatori o dagli altri utenti della strada.

Si evidenzia che l'Amministrazione Comunale dovrà essere tenuta indenne da qualsiasi richiesta di risarcimento danni conseguenti alla manifestazione, se del caso attraverso la stipula di idonea polizza assicurativa con primarie compagnie di assicurazione che copra anche la responsabilità degli organizzatori e degli altri obbligati per i danni comunque causati alle strade e alle relative attrezzature, con i limiti di garanzia previsti dalle leggi vigenti.

RENDE NOTO

che in ogni caso il presente nulla osta è accordato senza pregiudizio per i diritti dei terzi e con espresso obbligo degli organizzatori di riparare e/o risarcire, entro i termini fissati dai competenti uffici comunali, tutti i danni a beni dell'Amministrazione Comunale derivati dallo svolgimento della manifestazione, salve ed impregiudicate eventuali sanzioni amministrative, civili e penali;

che dovrà essere comunque dato avviso alla Questura circa lo svolgimento della manifestazione nel rispetto delle disposizioni dell'art. 123 del R.D. 6 maggio 1940, n. 635 (Reg. Esec. T.U.L.P.S.);

che, salvo diritto all'esenzione, qualora in occasione dello svolgimento della manifestazione vengano realizzate occupazioni del suolo pubblico con attrezzature o altro, dovrà essere corrisposta tramite So. Ri. S.p.A. la relativa tassa, prevista dal regolamento per l'occupazione di aree e spazi pubblici approvato con D.C.C. n. 89 del 31 maggio 2005, ai sensi del D. Lgs 15.11.1993, n. 507 e successive modificazioni.

Si sottolinea infine che la presente ordinanza non solleva dagli obblighi imposti dal T.U.L.P.S. (R.D. 18.06.1931, n. 773) e dal R. D. 06.05.1940, n. 635 (Reg. Esec. T.U.L.P.S.), in particolare da quelli previsti dal Titolo III e da tutti gli altri obblighi relativi al collaudo di eventuali strutture o impianti.

S'informa la cittadinanza della presente ordinanza mediante pubblicazione all'Albo Pretorio.

Il Servizio PH 2 - U.O.C. Trasporti e Traffico e gli organi di Polizia Stradale di cui all'art. 12 del Nuovo Codice della Strada, l'organizzazione dell'evento sportivo non competivo ed a chi altro spetti, ciascuno per quanto di propria competenza, sono incaricati della verifica dell'osservanza della presente ordinanza.

I contravventori della presente ordinanza saranno puniti a norma di legge.

Ai sensi dell'art. 3, u. c., della Legge 241/1990 e s.m.i., si informa che contro il presente atto può essere presentato ricorso, alternativamente, al TAR competente ai sensi della L. 1034/1971 e successive modificazioni, o al Presidente della Repubblica, ai sensi dell'art. 8 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199, rispettivamente entro 60 (sessanta) giorni ed entro 120 (centoventi) giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del presente atto.

E' delegato alla firma della presente ordinanza, in conformità alla specifica delega del Dirigente del Servizio PH (già Servizio 4V) P.G. 65307 del 21/05/2012, il Dott. Davide Puccianti, in qualità di Responsabile dell'U.O.C. Trasporti e Traffico, e, in sua assenza, il Geom. Gerarda del Reno, in qualità di Responsabile dell'U.O.C. Urbanizzazione Primaria.

Documento firmato in originale e pubblicato su Internet giovedì 11 luglio 2019

Il Dirigente
(Ing. Rossano Rocchi)