salta la barra


Comune di Prato
 indietro

Bando aperto dalle ore 9.00 del 7 maggio alle ore 13.00 dell'8 giugno 2018.


Spiegazioni dettagliate dei vari passi della domanda on line

Dati anagrafici dello studente

Come primo passo, si inserisce il codice fiscale dello studente per cui si richiede il contributo.
Lo studente deve essere residente a Prato e di età inferiore a 21 anni (salvo in caso di disabilità).
Una volta inserito il codice fiscale dello studente, nella procedura compare in automatico il riepilogo dei dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita, cittadinanza).

inizio testo

Identificazione richiedente

Il richiedente può essere un genitore o un soggetto rappresentante dello studente, oppure lo studente stesso, se maggiorenne.

inizio testo

Dati anagrafici del genitore o avente rappresentanza

In caso di studente minorenne, il richiedente dovrà essere un genitore o un legale rappresentante. Nella domanda è necessario indicare:

  • codice fiscale
  • nome e cognome
  • luogo e data di nascita
  • luogo di residenza

 Nel caso di soggetto residente a Prato, è possibile recuperare i dati direttamente dall’anagrafe tramite il codice fiscale.

inizio testo

Contatti del richiedente

In questa sezione si possono inserire i recapiti del richiedente. Il recapito telefonico è obbligatorio.

È consigliato, ma non obbligatorio, inserire un indirizzo email (potrà servire a ricevere la copia della domanda di partecipazione al bando, in formato PDF).

L’amministrazione comunale potrà inviare eventuali comunicazioni all'indirizzo di residenza. Se il richiedente desidera ricevere comunicazioni ad un recapito diverso, lo può specificare nella sezione "Recapiti diversi dalla residenza".

inizio testo

Disabilità dello studente

Se lo studente per cui si richiede il contributo è disabile (handicap riconosciuto ai sensi dell’articolo 3 comma 3 Legge 104/1992 oppure con invalidità non inferiore al 66%) è necessario indicare gli estremi della certificazione (ente certificatore e data di rilascio).     

Nel caso di studente disabile, non ci sono restrizioni di età.

inizio testo

Ordine della scuola da frequentare

Il contributo viene assegnato agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie.

Nella domanda è necessario specificare l'ordine della scuola che lo studente frequenterà nell'anno scolastico 2018/2019 scegliendo tra:

  • scuola secondaria di I grado (scuole medie inferiori)
  • scuola secondaria di II grado (scuole medie superiori)

inizio testo

Classe e istituto scolastico da frequentare nell'anno scolastico 2018/2019

In questo passo della domanda è necessario indicare la classe e l'istituto scolastico che lo studente frequenterà nell'anno scolastico 2018/2019.

Sono elencati tutti gli istituti scolastici pratesi interessati dal contributo; per gli altri istituti è possibile specificare negli appositi campi la denominazione e la sede.

inizio testo

ISEE o DSU

Il richiedente deve dichiarare i dati relativi all'attestazione ISEE rilasciata nel 2018:

  1. numero e data attestazione ISEE;
  2. indicatore ISEE: il valore non deve superare i € 15.748,78 calcolato secondo le modalità di cui alla normativa vigente. Nella domanda va indicato il valore ISEE corrispondente allo studente oggetto della richiesta di contributo. Infatti nell'attestazione sono indicati sia l'ISEE ordinario per i componeti del nucleo familiare, sia un valore ISEE specifico per uno o più componenti della famiglia.
  3. scala di equivalenza.


Chi non è ancora in possesso della certificazione ISEE: deve indicare gli estremi della DSU - Dichiarazione Sostitutiva Unica (numero e data presentazione) presentata nel 2018. Chi non ha prodotto la DSU nei termini di scadenza del bando è escluso senza possibilità di fare ricorso.

inizio testo

Modalità di riscossione del contributo

 Tempi per la riscossione: 90 giorni di tempo dalla data del pagamento.

Il richiedente deve indicare la modalità con cui il Comune di Prato dovrà provvedere al pagamento del contributo:
  • accredito su conto corrente bancario o postale del richiedente: indicare il codice IBAN su cui fare il versamento.
  • accredito su altro conto corrente bancario o postale: il conto può essere intestato ad altro soggetto, in questo caso è necessario indicare il nome e cognome, il codice fiscale e l'IBAN.
  • pagamento su carta prepagata intestata al richiedente: il richiedente dovrà indicare l'IBAN associato;
  • riscossione diretta in tesoreria: il richiedente può andare in una qualsiasi filiale pratese della banca a cui è affidata la tesoreria comunale.
inizio testo

Allegati alla domanda

Il richiedente deve allegare copia di un documento di identità in corso di validità; se il richiedente è cittadino extracomunitario o apolide può allegare copia del permesso di soggiorno in corso di validità.

Sono ammessi allegati in formato pdf, jpg, jpeg con un peso massimo 5 MB.


inizio testo

Dichiarazioni finali

In questa fase, il richiedente dichiara di:

  1. essere consapevole che le dichiarazioni rilasciate per compilare la domanda sono state fornite sotto la propria responsabilità;
  2. di non aver presentato domanda per ottenere analoghi benefici in altra Regione o in altro Comune;
  3. di impegnarsi a conservare la documentazione delle spese sostenute da esibirsi in caso di eventuali controlli;
  4. di essere consapevole che, in caso di dichiarazioni non veritiere, è passibile di sanzioni penali ai sensi dell’art. 76 del D.P.R.  445/2000, oltre alla revoca dei benefici eventualmente percepiti;
  5. autorizzare la raccolta ed il trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.Lgs 196 del 30/06/2003.

inizio testo

Informativa privacy

Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto Legislativo n.196/2003, Le forniamo le seguenti informazioni:

  1. I dati forniti verranno trattati per finalità di gestione del servizio (inoltro della domanda) e per le statistiche di utilizzo del servizio;
  2. Alcuni dati sono obbligatori ai fini del servizio e l'eventuale rifiuto a fornire tali non consente di procedere con l'inoltro della domanda.
  3. I dati non saranno oggetto di alcuna diffusione;
  4. I dati saranno trattati con modalità cartacea e informatizzata;

In qualunque momento potrà esercitare i diritti di cui all'articolo 7 del Decreto Legislativo n.196/2003 contattando il responsabile del trattamento: dirigente del Servizio Pubblica Istruzione (sede: via Santa Caterina, 17 - 59100 Prato).

Il titolare del trattamento è il Comune di Prato (sede: piazza del Comune, 2 - 59100 Prato).

inizio testo

Nel riepilogo vengono mostrati tutti i dati, le dichiarazioni e i documenti allegati. Ancora la domanda non è inoltrata, quindi è ancora possibile modificare i dati prima dell'invio.

Una volta dato conferma con "invio", la domanda viene inviata e protocollata dal Comune di Prato. È possibile scaricare la propria copia della domanda in formato PDF e se è stato inserito l'indirizzo email, una copia sarà inviata anche per email.

Per chi fa domanda ai CAAF, la domanda PDF sarà stampata in duplice copia. Una copia sarà consegnata all'utente e una copia, da firmare, sarà trattenuta dallo sportello.

Timbro elettronico per verificare il documento

 L'autenticità della domanda in formato PDF potrà essere verificata collegandosi al sito https://sigillo.comune.prato.it/ inserendo il codice riportato su ogni pagina, sia in formato esteso che come codice a barre.



 indietro  inizio pagina