salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Studio sull'accessibilità delle strutture aperte al pubblico in Prato

Fasi operative del progetto

L'obiettivo principale del lavoro è quello di mettere a disposizione un servizio utile a chiunque ed in particolare alle persone con delle disabilità che possono così conoscere in anticipo le caratteristiche degli spazi che costellano la loro vita quotidiana.
Operativamente, il progetto si può suddividere nelle seguenti fasi:


Raccolta dati per l'aggiornamento del sito

Il lavoro nella prima fase è stato caratterizzato dal "rilievo a vista", per raccogliere informazioni generali sui cambiamenti avvenuti dalla pubblicazione del sito (chiusura o apertura delle attività, ecc...) e sui diversi gradi di accessibilità spazio-temporale. La fase di rilievo è stata eseguita per aggiornare il sito e per implementarlo con nuovi dati relativi a spazi e servizi precedentemente non censiti o non esistenti. Le strutture oggetto dell'aggiornamento si riferiscono, come nel precedente studio, alla rete di spazi e percorsi del centro storico di Prato, rete ottenuta collegando i principali "nodi" (sistemi di trasporto, parcheggi, posti auto riservati alla sosta delle persone con disabilità, servizi igienici pubblici, ecc...).
Il lavoro di rilievo, che ha riguardato l'analisi relativa alla percorribilità degli spazi e alla loro usabilità, è stato anche un'occasione per spiegare e contestualizzare, ai vari attori che gestiscono servizi e strutture, il progetto "La città delle opportunità".
La metodologia, coerentemente con il precedente lavoro, ha seguito la filosofia del "design for all".

Elaborazione, diffusione dati, partecipazione

Le informazioni sono state inserite su un supporto informatico di gestione dei dati cercando di rendere facile ed immediata la consultazione.
A questo proposito è prezioso il contributo di chi navigherà nel sito per correggere gli eventuali errori, dovuti ad esempio ad una valutazione che non riflette pienamente l'effettivo grado di accessibilità attribuito, per migliorarlo e aggiornarlo attingendo anche alla conoscenza che deriva dall'esperienza quotidiana della città che hanno tutti i cittadini.

 indietro  inizio pagina